Binder domina una gara rocambolesca, 2° Locatelli

Mondiale Moto3 2016, Phillip Island: risultati gara, cronaca e classifica del GP d'Australia. Diverse penalizzazioni, molte cadute e la bandiera rossa per la caduta di McPhee, Migno e Bastianini. Nella ripresa Brad Binder domina (ancora) e vince davanti al nostro Locatelli, Canet al fotofinish "ruba" il podio a Darryn Binder. L'unico pilota VR46 Academy a finire la gara è Lorenzo Dalla Porta

MONDIALE MOTO3 2016, PHILLIP ISLAND: LA CRONACA DELLA GARA GIRO PER GIRO

La griglia viene cambiata in seguito alle penalizzazioni di McPhee, Bagnaia, Bastianini, Oettl, Norrodin, Valtulini, Barton e Quartararo. In prima fila ci sono Brad Binder, Bulega e Rodrigo.

Partenza: parte bene Binder, alle sue spalle ci sono Rodrigo, Bulega e Migno. Attenzione: brutta caduta di diversi piloti alla curva 2! Sono Canet, Pawi, Guevara, Darryn Binder e Mir. Migno viene infilato da McPhee ed è 4°; nell’ultimo settore i piloti si scambiano le posizioni diverse volte

1/23: Migno si porta in testa alla prima curva, seguono McPhee, Binder, Rodrigo, Bulega, e Bagnaia. Alla curva 4 le posizioni cambiano completamente: Bulega è al comando seguito da Binder e Bulega. Al settore 2 arriva la seconda caduta di Canet

2/23: da notare come i gap tra i primi 16 non superano i 150 millesimi! Attenzione: caduta di Bulega alla curva 6 dopo un contatto con un altro pilota! Caduta anche per Juanfran Guevara

3/23: Binder al comando, seguito da Bagnaia, Rodrigo, Di Giannantonio, Quartararo, McPhee, Migno, Bastianini, Locatelli e Danilo in Top 10. Giro veloce per Quartararo (1’37”537), mentre cadono Pawi, Di Giannantonio, Bagnaia e Rodrigo

4/23: Una gara accesissima a Phillip Island, ma il poleman Binder è al comando con oltre 6 decimi di vantaggio rispetto a Quartararo, il pilota che è partito ultimo. Le posizioni alle loro spalle variano di continuo!

5/23: giro veloce per Locatelli (1’37”335). Attenzione: bandiera rossa! McPhee viene centrato da Migno, mentre Bastianini viene centrato da Navarro. Una serie di cadute veramente terribili, che hanno portato i commissari a interrompere la gara.

Dopo questa interruzione, la gara sarà di 10 giri. Fortunatamente Enea Bastianini, nonostante sia stato centrato da Navarro, si rimette in piedi e riesce a tornare ai box autonomamente. Da segnalare il bel gesto di Martin che spinge Navarro fino alla pit lane.

La buona notizia è che John McPhee è cosciente, ed è assistito dai medici. Nonostante le diverse cadute occorse durante il 6° giro di gara, i piloti che non prenderanno parte alla corsa saranno: Kornfeil, Bulega, Mir, Pawi, Rodrigo, McPhee, Migno e Bastianini.

La griglia di partenza per i prossimi giri sarà l’ordine d’arrivo alla fine del 5° giro, ma dalla Race Direction arriva la notizia che le penalità inflitte prima della partenza sono ancora applicate, dunque Quartararo partirà ultimo. Binder, Locatelli, Rodrigo, Suzuki, Danilo, Antonelli, Navarro, Ramirez, Herrera, Arenas, Norrodin, Ono, Bendsneyder, Dalla Porta, Spiranelli, Petrarca, Martin, Oettl, Loi, Canet, D. Binder, Valtulini, Barton e Quartararo.

C’è confusione ai box perché l’apertura della pit lane è stata ritardata di 3 minuti e non tutti i piloti sono stati avvisati in tempo, i meccanici sono costretti a recuperare (letteralmente) le moto e a riportarle nei rispettivi box.

La maggior parte dei piloti monta delle nuove gomme slick. Problemi per Jorge Martin, che spegne la moto mentre era in griglia: partirà dalla pit lane.

Partenza: parte bene tutta la prima fila: Binder in testa seguito da Locatelli e Rodrigo. Danilo 4° davanti a Suzuki e Norrodin. Attenzione: caduta per Antonelli che perde l’anteriore alla Curva 4.

1/10: Danilo si porta in terza piazza ed entra in bagarre con Rodrigo mentre viene segnalato dalla Race Direction che Dalla Porta ha effettuato una jump start ed è costretto ad un ride through penalty: un peccato per l’unico pilota della VR46 Academy.

2/10: Binder al comando davanti a Locatelli, autore del giro veloce (1’37”430). Rodrigo 3° davanti a Danilo, Suzuki, Ramirez, Norrodin, Dalla Porta, Loi, Navarro, Ono, D. Binder, Martin e Canet in Top 15

3/10: La Top 4 rimane invariata, mentre Ramirez sorpassa Suzuki per il 5° posto. Nel T2 è proprio Ramirez che sorpassa Danilo e ottiene la quarta piazza. Nel frattempo Binder e Locatelli si staccano dal resto della corsa: 3 secondi separano le due KTM da Jules Danilo. Alla fine di questo giro, Dalla Porta sconta la sua penalità nella pit lane

4/10: continua la bagarre per le posizioni della Top 10: mentre Brad Binder e Locatelli aumentano il loro vantaggio a quasi 4 secondi e mezzo. In battaglia per il 3° posto c’è un gruppo di 16 piloti!

5/10: Binder, Locatelli, Martin, Ramirez, Quartararo, Suzuki, Danilo, Rodrigo, Loi e Navarro in Top 10.

6/10: Locatelli accumula 1 secondo di ritardo da Binder che gira mezzo secondo più veloce del bergamasco, ciononostante il “Loca” ha oltre 4 secondi di vantaggio su Martin in terza piazza.

7/10: continua l’intensa bagarre per il 3° posto: al T2 la occupa Rodrigo, seguito da Danilo, Martin, Canet, Ono, Ramirez, Navarro e Darryn Binder. Locatelli perde ancora terreno sul Campione del Mondo, ma ha comunque oltre 3 secondi di vantaggio sul 3°

8/10: Darryn Binder risale fino alla quarta piazza, ed è in bagarre con Canet per il podio. Alla fine del giro, il fratello di Brad ottiene il terzo posto  

Ultimo giro: Darryn Binder cerca di difendere a tutti i costi il 3° posto da Canet. Loi è troppo lontano, dovrà difendere il suo 5° posto. Nel frattempo arrivano le cadute di Jorge Navarro e di Gabriel Rodrigo, mentre Darryn Binder viene beffato da Aron Canet

Bandiera a scacchi: vince Brad Binder, 2° Locatelli, 3° Canet

Entrambi i fratelli Binder in Top 4, Locatelli ritrova il podio. Dalla Porta unico "sopravvissutoi" della VR46 Academy

Una rocambolesca gara in Moto3, che si preannunciava combattuta già prima di partire a causa delle penalizzazioni (di varia natura) inflitte a diversi piloti. Dopo un incidente alla Curva 2 del primo giro che ha coinvolto alcuni pioti, al 6° giro un brutto incidente che vede protagonisti McPhee, Migno e Bastianini costringe i commissari ad esporre la bandiera rossa. Sia nella prima parte di gara, sia nella ripresa, il leader della corsa è sempre stato Brad Binder, che porta a casa altri 25 punti in un campionato vinto due gare fa. Non solo: in una seconda parte di appena 10 giri, il Sudafricano finisce con 6 secondi di vantaggio sul 2°, il bergamasco Andrea Locatelli. Un altro podio per il “Loca”, il secondo stagionale dopo quello al Sachsenring. Aron Canet, che alla curva 2 del primo giro è andato lungo, in qualche modo riesce a beffare Darryn Binder, fratello di Brad, sul traguardo e lo spagnolo ottiene così il suo primo podio nel Motomondiale. Per Darryn Binder, deluso per non essere finito al parco chiuso insieme a suo fratello Brad, si tratta del miglior piazzamento in carriera. 5° Livio Loi, seguito da Jorge Martin, Marcos Ramirez (anche per lui miglior risultato nel Mondiale) e Hiroki Ono. A chiudere la Top 10 ci sono Jules Danilo e Bo Bendsneyder. Jorge Navarro cade all’ultimo giro, e non riesce così a sfruttare l’assenza di Bastianini per portarsi al 2° posto in classifica. Per quanto riguarda gli altri italiani: Antonelli cade al primo giro della ripresa, Dalla Porta è costretto ad un ride through per aver effettuato una jump start.

A seguire c’è la gara della Moto2, e non dimenticatevi di giocare al nostro FantaMOTOCICLISMO: cliccate qui per vedere gli orari TV e ricordatevi di partecipare al nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!

MONDIALE MOTO3 2016, PHILLIP ISLAND: RISULTATI GARA

MONDIALE MOTO3 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Brad BINDER KTM RSA 294
2 Enea BASTIANINI Honda ITA 164
3 Jorge NAVARRO Honda SPA 143
4 Nicolo BULEGA KTM ITA 129
5 Joan MIR KTM SPA 124
6 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 122
7 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 120
8 Romano FENATI KTM ITA 93
9 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 87
10 Andrea LOCATELLI KTM ITA 85
11 Jakub KORNFEIL Honda CZE 83
12 Philipp OETTL KTM GER 77
13 Aron CANET Honda SPA 76
14 Fabio QUARTARARO KTM FRA 68
15 Jorge MARTIN Mahindra SPA 66
16 Bo BENDSNEYDER KTM NED 59
17 Jules DANILO Honda FRA 58
18 Livio LOI Honda BEL 55
19 Khairul Idham PAWI Honda MAL 54
20 John MCPHEE Peugeot GBR 48
21 Andrea MIGNO KTM ITA 47
22 Juanfran GUEVARA KTM SPA 40
23 Hiroki ONO Honda JPN 36
24 Gabriel RODRIGO KTM ARG 22
25 Darryn BINDER Mahindra RSA 17
26 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 16
27 Adam NORRODIN Honda MAL 14
28 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
29 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 12
30 Marcos RAMIREZ Mahindra SPA 9
31 Maria HERRERA KTM SPA 7
32 Albert ARENAS Peugeot SPA 2

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA