La "Bestia" è tornata: Bastianini vince in volata a Motegi

Mondiale Moto3 2016, Motegi: risultati gara e classifica del GP del Giappone. Binder guida per tutta la gara, ma nell'ultimo giro Bastianini lo beffa e vince. Per Ono primo podio in carriera e squalifica... 3° è Bulega. Migno cade nel finale ma ottimi gli italiani, con Di Giannantonio e Bagnaia in Top 6 e Antonelli e Dalla Porta in Top 11. Spalla lussata per Navarro

MONDIALE MOTO3 2016, MOTEGI: LA CRONACA DELLA GARA GIRO PER GIRO

Quartararo, Loi e Danilo sono gli unici in griglia a montare una mescola soft

Partenza: parte bene Migno nonostante la sua KTM si impenna diverse volte, ma attenzione a McPhee, Rodrigo e Navarro che alla prima curva cadono insieme: tutti sembrano tranne Navarro che viene trasportato in barella. Migno è al comando, seguito da Binder, Bastianini, Bagnaia, Ono, Norrodin, Dalla Porta, Quartararo, Bulega e Oettl. Alla fine del T3 Binder sorpassa Migno e si porta al comando, mentre alla fine del lungo rettilineo Migno va largo e viene sorpassato da Bastianini e Bagnaia

1/20: Binder, Bastianini, Bagnaia, Migno e Ono compongono la Top 5. Bene Dalla Porta che è 7° alle spalle di Norrodin. Nel T3 Bagnaia e Migno sorpassano il Bestia che si ritrova 4°, ma nel T4 Bastianini risale in terza piazza

2/20: giro veloce per Di Giannantonio, che è 15° e stacca un 1’57”744. Dalla Race Direction arriva la notizia che Bendsneyder e Maria Herrera hanno effettuato una jump start. Binder è sempre al comando, mentre gli altri piloti che compongono la Top 5 (Ono, Migno, Bastianini e Bagnaia) si scambiano le posizioni a vicenda per diverse volte

3/20: giro veloce per Binder: 1’57”692, che ha 4 decimi di vantaggio sul gruppo di 4 inseguitori (3 italiani e 1 giapponese). Bastianini è 2° nel T3, e precede Migno, Bagnaia e Ono. Nel frattempo cade Valtulini, ma il pilota sembra ok. Da segnalare che Bulega infila Dalla Porta per il 6° posto

4/20: giro veloce per Di Giannantonio: 1’57”321. Nel T1 arriva la caduta di Darryn Binder: un peccato per il fratello di Brad, che si trovava in Top 10. Nel T3 arriva la caduta di Locatelli e Canet: entrambi riprendono la corsa. Alla fine del giro, Herrera e Bendsneyder entrano ai box per il ride through

5/20: giro veloce per Bulega: 1’57”218. Top 10 composta da: Binder, Migno, Bastianini, Bagnaia, Ono, Bulega, Di Giannantonio, Quartararo, Dalla Porta e Martin. Da segnalare che il vantaggio di Binder sugli inseguitori è calato da 4 a 3 decimi.

6/20: con Binder sempre saldamente al comando, il trio italiano composto da Bastianini, Migno e Bagnaia continua a darsi battaglia, con Hiroki Ono che, nel T2, viene sorpassato da Bulega che si ritrova in Top 5: ora gli italiani sono 4! Bastianini e Migno continuano a superarsi per il 2° posto

7-8/20: Bulega va largo all’inizio del 7° giro, Ono ne approfitta e si riprende il 5° posto: tutto da rifare per il rookie. Da segnalare che Binder vede scendere ancora il suo vantaggio: sono 284 i millesimi che lo separano dai 4 italiani e dal giapponese. Ono va largo e Bulega “restituisce il favore”: è 5°!

9/20: Binder leggermente largo nella prima curva, ma riesce a rimanere in testa al gruppo. Nel frattempo continua imperterrita la battaglia tra Migno e Bastianini, con Bagnaia 4° e Bulega 5° che fanno da “spettatori”. Ono (6°) chiude il gruppo di testa: ci sono 2,315 secondi tra il giapponese e Oettl in settima piazza

10/20: Binder, Bastianini, Migno, Bagnaia, Ono, Bulega, Oettl, Di Giannantonio, Quartararo e Loi in Top 10. Jorge Martin va largo nel T2 e si ritrova 25°, mentre Canet cade ancora una volta. Nel frattempo arriva la notizia che Navarro si è lussato la spalla. Alla fine di questo giro, Jorge Martin rientra ai box

11-12/20: Binder è sempre al comando, ma la Top 6 cambia volto diverse volte durante questi giri: Bastianini, Migno, Ono, Bagnaia e Bulega si scambiano la posizione innumerevoli volte, mentre il pilota sudafricano riesce a tenere costante il suo vantaggio tra i 2 ed i 3 decimi di secondo

13-14/20: La Top 10 è pressoché la medesima di quella del 10° giro: Binder, Bastianini, Migno, Bulega, Ono, Bagnaia, Oettl, Di Giannantonio, Loi e Mir. Antonelli è 12°, Dalla Porta 14°

15/20: Binder inizia a prendere il largo: 7 decimi separano il sudafricano da Enea Bastianini (2°), il quale ha lo stesso vantaggio nei confronti di Hiroki Ono (3°). Seguono Migno e Bulega, mentre Bagnaia sembra in difficoltà: è 6° ma gira con tempi da 9° posto, tanto che nel T4 viene sorpassato da Oettl e Di Giannantonio. Nel frattempo arriva la caduta di Guevara alla curva 10

16/20: si accorciano le distanze tra Binder, Bastianini e Ono: i tre piloti sono racchiusi in 1 secondo circa. Migno, nel T2, è a soli 74 millesimi dal giapponese.

17/20: Migno riesce ad infilare Ono e si porta virtualmente sul podio. Binder è al comando ma il suo vantaggio è drasticamente sceso: ora ha solo 296 millesimi di vantaggio su Bastianini che si sta avvicinando pericolosamente

18/20: Binder va largo nella prima curva, permettendo a Bastianini di avvicinarsi ancora di più: il gap è di 130 millesimi. Sul lungo rettilineo Brad Binder è bravo a non far sfruttare la scia a Bastianini, mentre Ono si riprende il 3° posto

Ultimo giro: il podio è ancora tutto da definire: Bastianini è a meno di un decimo da Binder, così come Migno nei confronti di Ono. Migno però viene superato da Bulega, che si ritrova in quarta piazza. ATTENZIONE: Migno tocca Ono e cade alla curva 11! Ono fortunatamente non perde terreno. Nel lungo rettilineo Bastianini sorpassa Binder, che non riesce a contrattaccare subito; cerca di vincere in volata, ma…

Bandiera a scacchi: Bastianini vince per 17 millesimi, 2° Binder, 3° Ono

Binder comanda, Bastianini va all'arrembaggio e trionfa. Ono squalificato, Bulega è 3°

Una gara che regala emozioni solo all’ultimo giro: Enea Bastianini beffa Brad Binder alla fine del lungo rettilineo di Motegi, e per appena 17 millesimi si porta a casa la prima vittoria stagionale, nonché il sesto podio di questo 2016. Un risultato importantissimo per il “Bestia” che trova così il secondo posto in classifica. Hiroki Ono taglia il traguardo con il 3° posto, ma gli viene inflitta la seconda penalità del weekend e viene squalificato: slittano tutte le posizioni, il che vuol dire che Nicolò Bulega finisce con il 3° posto. Andrea Migno, che ha sempre combattuto per le posizioni di testa, cade nel finale dopo un contatto (accidentale) proprio con Ono. Phillip Oettl termina 4°, 5° e 6° posto (rispettivamente) per un Fabio Di Giannantonio in rimonta e un Francesco Bagnaia in leggero calo dalla metà della corsa in poi. 7° Livio Loi, mentre completano la Top 10 Fabio Quartararo, Joan Mir e Niccolò Antonelli. 11° Lorenzo Dalla Porta, 20° Fabio Spiranelli, 21° Lorenzo Petrarca, mentre chiude 24° Andrea Migno. Non terminano la gara McPhee, Navarro (che si è lussato la spalla a causa dopo la caduta alla prima curva), Rodrigo, Canet (caduto 2 volte), Martin e Locatelli.
 
A seguire c’è la Moto2: cliccate qui per gli orari TV e non dimenticatevi del nostro FantaMOTOCICLISMO! Le regole sono sempre le stesse: fate il vostro pronostico sulle prime 5 posizioni della gara della Classe Regina e, a fine stagione, chi avrà totalizzato più punti potrà diventare tester di Motociclismo per un giorno!
 

MONDIALE MOTO3 2016, MOTEGI: RISULTATI GARA

MONDIALE MOTO3 2016: CLASSIFICA GENERALE

POSIZIONE PILOTA MOTO NAZIONE PUNTI
1 Brad BINDER KTM RSA 269
2 Enea BASTIANINI Honda ITA 164
3 Jorge NAVARRO Honda SPA 143
4 Nicolo BULEGA KTM ITA 126
5 Joan MIR KTM SPA 123
6 Fabio DI GIANNANTONIO Honda ITA 121
7 Francesco BAGNAIA Mahindra ITA 119
8 Romano FENATI KTM ITA 93
9 Niccolò ANTONELLI Honda ITA 86
10 Jakub KORNFEIL Honda CZE 82
11 Philipp OETTL KTM GER 73
12 Andrea LOCATELLI KTM ITA 65
13 Fabio QUARTARARO KTM FRA 63
14 Aron CANET Honda SPA 60
15 Jorge MARTIN Mahindra SPA 56
16 Khairul Idham PAWI Honda MAL 54
17 Bo BENDSNEYDER KTM NED 53
18 Jules DANILO Honda FRA 51
19 John MCPHEE Peugeot GBR 48
20 Andrea MIGNO KTM ITA 47
21 Hiroki ONO Honda JPN 44
22 Livio LOI Honda BEL 43
23 Juanfran GUEVARA KTM SPA 40
24 Gabriel RODRIGO KTM ARG 22
25 Stefano MANZI Mahindra ITA 13
26 Tatsuki SUZUKI Mahindra JPN 12
27 Lorenzo DALLA PORTA KTM ITA 11
28 Adam NORRODIN Honda MAL 8
29 Maria HERRERA KTM SPA 6
30 Darryn BINDER Mahindra RSA 4
31 Albert ARENAS Peugeot SPA 1

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA