Molise: Termoli - Agnone

Facile da raggiungere, Termoli è caratterizzata un borgo antico, la sua rocca, le sue viuzze ed i suoi fantastici ristoranti. Il territorio è caratterizzato da vedute mozzafiato dalle colline, all'interno delle quali sono immerse le strade, e dialetti antichi, che suonano come lingue incomprensibili.

Terre antiche




PASSATO
Facile da raggiungere, Termoli è caratterizzata un borgo antico, la sua rocca, le sue viuzze ed i suoi fantastici ristoranti. Il territorio è caratterizzato da vedute mozzafiato dalle colline, all'interno delle quali sono immerse le strade, e dialetti antichi, che suonano come lingue incomprensibili. Non mancano i monumenti: palazzo ducale, parrocchiale con portale gotico e campanile seicentesco, torre tra i ruderi di un di castello, santuario della del Canneto, scavi da cui emergono antiche ville romane. Fanno da contorno secolari uliveti. C'è spazio anche per la poesia, con  “l’Atene del Sannio”.

Terre romane





TERMOLI
Il suo borgo antico, la sua rocca, le sue viuzze ed i suoi fantastici ristoranti (a proposito, c’è una spettacolare new entry), non crediamo creino noia se proposte per l’ennesima visita. Dovete considerare che il piccolo centro molisano è posto anche in ottima posizione a causa della vicinissima A14. Per addentrarci all’interno, abbandoniamo immediatamente la costa verso Petacciato seguendo la strada collinare che corre parallela all’autostrada, quindi SS 483 e poi svolta verso la SS 157.

STORIA
Bellissima la vista sulle colline fino al Montenero di Bisaccia, situato su due colli, il più alto dei quali ospita il grosso del paese. La strada continua fra i saliscendi, con belle vedute ma un asfalto a volte insidioso fino a Palata, un piccolo centro fondato da una comunità slava. Continuiamo sulla principale fino al bivio per Acquaviva Collecroce che prenderemo andando a destra. Il paese fu popolato nel 600 da una colonia di croati ed ancora oggi conserva l’idioma d’origine, formando una piccola isola linguistica insieme a San Felice del Molise e Montemitro. La strada sembra un serpente asfaltato, Montefalcone del Sannio appare improvviso sulla punta estrema di una catena montuosa di circa 8 km. Strette vie e scalinate conducono alla parrocchiale, che presenta un pregevole portale gotico ed un campanile seicentesco, il palazzo ducale ed una torre cilindrica, unica superstite dell’antico castello.

CULTURA
Appena usciti dal paese la vista si dilata panoramicamente sulla fondovalle Trigno, dove scenderemo con 9 km di tortuoso asfalto. Naturalmente eviteremo completamente la superstrada per la vecchia strada, ma non prima di avere dato degna attenzione alla badia santuario di Madonna del Canneto, circondata da pini immersi in un uliveto. A Canneto esisteva un centro abitato fin dall'epoca romana, come risulta dagli scavi effettuati che hanno messo in luce resti di una sontuosa villa romana e di un’azienda agricola. La fede cristiana vi fu annunciata nel IV secolo dai vescovi di Trivento, paese che sarà la nostra prossima meta. Ma torniamo a questo maestoso complesso: i monaci benedettini che l’edificarono vi rimasero fino al 1474. Importanti opere di restauro sono state effettuate sotto la sorveglianza della soprintendenza ai Beni culturali del Molise. Trivento, l’antica Terventum dei sanniti, fu municipio romano, fece parte del ducato di Benevento, nel periodo normanno fu soggetta ai conti di Molise, in più è sede vescovile fin dai primi tempi del cristianesimo.

SUGGESTIONE
 La cosa che più ci ha colpito di questo villaggio arroccato su di un colle alla confluenza del fiume Trigno con il torrente Rivo è sicuramente la scenografica scalinata di 200 gradini che unisce la parte in piano con quella più antica posta più in alto. Da qui ci allontaniamo dal Trigno, 8 km dopo Triveneto prendiamo a destra in direzione di Salcito, in bella posizione, per poi proseguire verso Bagnoli del Trigno, costruito attorno ad un enorme masso calcareo con pareti a picco sul quale si trovano il castello, con poderose muraglie a scarpata, attualmente in via di restauro, e la parrocchiale di San Silvestro che ad una prima osservazione sembra letteralmente incastrata nella spaccatura che divide il masso da uno sperone su cui è impostato il campanile, al quale si può accedere tramite una scaletta esterna.

AGNONE
L’asfalto migliora leggermente scendendo a valle e transitando sotto i giganteschi pilastri della fondovalle. Prenderemo a destra, seguendo i cartelli per Agnone, ma abbandonando la nuova, veloce strada che corre lungo il corso del torrente Velino seguendo il vecchio tracciato che sale verso Poggio Sannita, con splendide vedute sulle valli circostanti. La deviazione è a meno di 1 km sulla destra. 17 km in splendida, dominante, panoramica solitudine, ma purtroppo siamo alla fine e l’ingresso in Agnone ce lo conferma. Patria di illustri letterati, “l’Atene del Sannio”, circondata da boschi rigogliosi, è assai interessante per le industrie dolciarie e per le fonderie di rame, soprattutto destinate alla produzione di campane.

Bolc Notes





MANGIARE e DORMIRE


TERMOLI (CB)

•Zì Bass, via Oberdan 8, tel. 0875/706703
•Da Nicolino, proprio di fronte al castello, tel. 0875/706804.
•All’Opera, piccolo locale con pochi coperti, ma del buon crudo, Via Adriatica 32, tel. 0875/704547
•Da noi tre, via Ruffi ni 47, tel. 0875/703639.

AGNONE (IS)

•Ristorante Sammartino, anche albergo, largo Pietro Micca 44, Agnone, tel. 0865/77577

GUARDIALFIERA (CB)

A qualche km dall’itinerario
•Ristorante Miralago, contrada Aia della Serra, a pochi km da Palata, tel. 0874/840532, cell. 338/1010619

EVENTI


•24 dicembre la N’docciata Termoli, ufficio informazioni, tel. 0875/706754
•Premio Termoli (luglio-agosto),
•Mostra nazionale d’arte contemporanea;
•Festa di San Basso, patrono, 3 agosto, con suggestiva processione sul mare Santuario Madonna di Canneto, tel 0874875135 o 0874875030 o 0874875384, aperto dalla mattina alla sera.

INFORMAZIONI UTILI


Indirizzi utili
•Agnone, pro loco, via Poerio 49, stagionale, tel. 0865/77249 o presso il municipio, tel. 0865/7231

LINK


www.comune.termoli.cb.it
www.termolionline.it
www.nottiselvagge.com
www.comune.agnone.is.it
www.prolocoagnone.com
www.agnone.com.ar

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA