SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Mission RS: l'elettrica supersportiva stradale è realtà

Prestazioni da superbike, potenza a non finire. dotazioni raffinate e progetto che sfrutta l'esperienza delle gare. I prezzi delle nuove Mission R e RS sono adeguati alle dotazioni e alle emozioni che sa dare, quindi altini

Mission rs: l'elettrica supersportiva stradale è realtà

Ultimamente vi parliamo spesso della Energica Ego, la sportiva elettrica italiana di CRP, ma cosa si muove in questa categoria tra i produttori americani? Beh, c'è fermento anche là e inparticolare parliamo di Mission, che rende disponibile la versione stradale della sua racer elettrica, in versione R (di serie) e in edizione limitata a 40 esemplari col modello RS. Le moto sono apparentemente identiche tranne per la livrea, in realtà la RS ha sospensioni e freni migliori, dato che di fatto si tratta della replica fedelissima della moto da gara. Si tratta di sportive, superbike, per la precisione. Da anni era allo studio la versione omologata, ma intanto il modello racing ha corso nelle gare riservate alle moto elettriche. Andando forte. Lo ha dimostrato infrangendo letteralmente il record di Laguna Seca stabilito da moto elettriche, che peraltro già le apparteneva, girando una manciata di secondi sotto il tempo delle MotoGP. La RS, così si chiama la stradale derivata dalla R, non è quindi una moto alla quale accostarsi con leggerezza. Chi l’ha provata riporta la stranissima sensazione (a dire la verità piuttosto tipica per le elettriche) di guidare con una marcia sola, e per di più con tutta la potenza a disposizione, sempre e in ogni momento. Addirittura si paragona la spinta a quella della Kawasaki ZZr 1400! Non serve più preoccuparsi di affrontare una curva con la marcia giusta e con il corretto regime di giri, basta percorrerla normalmente ed aprire il gas (anche se “gas” a dire il vero non è) per esserne lanciati fuori. Certo, si potrebbe controbattere che così finisce gran parte del divertimento, ma ne siamo davvero così sicuri? Guardate il video...

 

 

GRAN MOTORE, CICLISTICA DA SBK, GADGET ELETTRONICI A NON FINIRE

I dati tecnici sono di tutto rispetto: la Mission R/RS ha infatti un motore che eroga oltre 162 Nm di coppia e una potenza di 120 kW (circa 160 CV). Questo garantisce una velocità massima di oltre 250 km/h e accelerazione notevole (3 secondi per raggiungere da fermo le 60 miglia orarie/96,6 km/h; 10,492 secondi per il "quarto di miglio", poco meno di 400 metri). Per il... carburante, la scelta è tra tre batterie, rispettivamente da 12 kWh, 15 kWh e 17 kWh; quest’ultima garantisce alla moto una percorrenza di 225 km, ottenuta grazie anche ad un sistema di recupero dell’energia in frenata. Inoltre usando il sistema di caricamento di Mission, le batterie possono essere ricaricate in brevissimo tempo (circa un’ora). Il motore, collocato sopra al perno del forcellone, funge da elemento stressato mentre il pacco batterie è elemento semi-stressato. Quindi il motore c'è, ma la ciclistica? Per il telaio, gli ingegneri di Mission si sono ispirati a quello della Suzuki GSX-R 1000, ottenendone un comportamento dinamico molto simile, nonostante le quote ciclistiche leggermente differenti (interasse più lungo) e un peso decisamente superiore: 247,21 kg la versione da gara, quindi di sicuro la RS, di cui non è dichiarata la stazza, pesa più di 250 kg. Al telaio si affiancano sospensioni Öhlins (forcella pressurizzata FGR200 per la RS + GP Package, che monta anche il mono TTX36 MKII), freni Brembo (pinze radiali M430 Monoblocco per la R, ricavate dal pieno per la RS + GP Package), ruote forgiate in alluminio Marchesini (in magnesio per la RS + GP Package). La dotazione della R prevede le sospensiojni svedesi e i freni italiani, ma non sono specificati i modelli.

Che sia elettrica e senza marce poco conta, la Mission è una moto indiscutibilmente affascinante (guardate la gallery). Gradevole esteticamente e dotata di un surplus di accessori e di “chincaglierie” elettroniche da far girare la testa. Ad esempio il cruscotto multifunzione che funge anche da navigatore e sistema di telemetria, ma ovviamente ci sono il traction control e le mappature di erogazione programmabili.

 

ESCLUSIVE IN TUTTO

Tutte le Mission, compresa la RS, sono disegnate e prodotte a San Francisco, e vengono consegnate direttamente all’acquirente, almeno in America. Anche il servizio post-vendita è di gran classe: le moto sono coperte da una garanzia dai 5 ai 7 anni, nel caso vogliate apportare delle modifiche alla centralina o abbiate dei problemi alla stessa, i costruttori possono accedervi da remoto (quindi si può lasciare la moto in garage) e procedere a tutte le modifiche richieste. Non è finita qui, perché se è vero che, logicamente, manca una capillare rete di vendita e servizi, Mission manderà direttamente a casa vostra un meccanico specializzato per risolvere ogni tipo di problema.

Le Mission R e RS possono essere acquistate prenotadole sul sito ufficiale (clicca qui) ad una cifra che varia molto a seconda delle versioni. ecco il "listino".

 

  • Mission R (batterie da 12 kWh; vel. Max.: oltre 225 km/h; autonomia 169 km) - 24.500 euro (prezzo indicativo)
  • ?Mission R (batterie da 15 kWh; vel. Max.: oltre 240 km/h; autonomia 193 km) - 27.500 euro (prezzo indicativo)
  • ?Mission R (batterie da 17 kWh; vel. Max.: oltre 240 km/h; autonomia 225 km) - 32.000 euro (prezzo indicativo)
  • ?Mission RS (batterie da 17 kWh; vel. Max.: oltre 240 km/h; autonomia 225 km) - 44.400 euro (prezzo indicativo)
  • ?Mission RS + GP Package* (batterie da 17 kWh; vel. Max.: oltre 240 km/h; autonomia 225 km) - 56.500 euro (prezzo indicativo)

 

Ai prezzi della Mission R si possono aggiungere il Tech Package (2.70 euro: videocamera HS, hard disk rimovibile per file video, navigatore, supporto Head Up Display wireless per casco, sistema di carica ultra rapida) e il Twin Charger (903 euro). Il Tech Package è di serie sulla RS.

 

*= forcella pressurizzata Öhlins FGR200, mono Öhlins TTX36 MKII, pinze freno Brembo monoblocco radiali MotoGP ricavate dal pieno, ruote Marchesini forgiate in magnesio

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA