a cura della redazione - 13 marzo 2019

Michelin Anakee Adventure: il nostro test

Siamo volati in Portogallo per mettere alla prova le nuove Michelin Anakee Adventure, gomme semitassellate pensate per un utilizzo 80% strada e 20% off road
1/12

Michelin presenta le nuove Anakee Adventure, gomme semitassellate pensate per un utilizzo 80% strada e 20% off road. Il nuovo prodotto si affianca alla gamma Trail (enduro stradale) di Michelin, unendosi al Road 5 Trail (100% uso stradale) e all'Anakee Wild (50% strada / 50% off-road).

La Casa francese ha concepito il nuovo Anakee Adventure con l'obiettivo di migliorare l'aderenza sul bagnato rispetto all'Anakee III (che rimane in gamma). Per raggiungere lo scopo i nuovi pneumatici sono realizzati con una mescola di ultima generazione arricchita di silice. Entrambi gli pneumatici (ant. e post.) sfruttano la tencologia bimescola: 2CT all'anteriore (fascia più dura al centro e più morbida ai lati) e 2CT+ al posteriore (la mescola più dura che troviamo al centro è presente anche sotto quella morbida delle spalle, in modo da aver più sostegno in curva). Inoltre, il battistrada ha intagli ottimizzati in base all'inclinazione: l'anteriore presenta intagli maggiorati sui lati per favorire il grip sul bagnato e scanalature ridotte al centro, per maggior stabilità; il posteriore, con intagli profondi per una maggior trazione, presenta dei ponti in gomma tra i tasselli per una maggior aderenza in curva.
Infine, i nuovi Michelin Anakee Adventure, marchiati M+S (mud+snow).

Il nostro test

Portogallo, presentazione Michelin Anakee Adventure: non potevamo mancare a questo appuntamento è così eccoci qui a Lisbona. I test ride prevede un percorso di circa 180 km fino alla bellissima città di Évora, patrimonio dell’Unesco, con alcune divagazioni off-road per saggiare le doti fuoristradistiche dei nuovi pneumatici francesi.

Quel 20% di vocazione offroad non scalfisce minimamente la precisione su asfalto; l’anteriore, in particolare, regala immediatamente grande fiducia permettendo di scendere in piega in tutta sicurezza. La doppia mescola, ma riteniamo anche la carcassa ben progettata e rigida quanto basta, comunicano grande feeling mentre dietro il grip è notevole tanto che, persino senza TC, non è proprio facile farla “spinnare”, a meno che non ci si trovi su asfalti scivolosi. Imbocchiamo un lungo e tortuoso sterrato tra agrumeti e piante di sughero a perdita d’occhio e restiamo stupiti dalla sincerità anche in fuoristrada degli Anakee Adventure; certo, le derapate non finiscono mai e, chiaramente, la trazione non sarà mai come quella di una gomma tassellata ma, credeteci, ci si può divertire parecchio, complice un avantreno sorprendentemente sicuro, malgrado la scarna scolpitura. La strada bianca poi si allarga notevolmente, il fondo si fa più compatto... esageriamo col gas e leggiamo sul cruscotto 195 km/h... manco alla Dakar vanno così forte!! Fortuna che per lo shooting fotografico il tratto era chiuso al traffico!

Ok, ora vogliamo provare un’impronta a terra decisamente diversa e passiamo il resto del test su una Honda Africa Twin, dunque cerchio da 21”. Tutto come prima: benché gli inserimenti siano meno fulminei che con l’anteriore da 19” si scende in piega con naturalezza e notevole precisione. Domani si torna a Lisbona per un’altra strada ma, per ora, i Michelin Anakee Adventure sono promossi!

Misure disponibili

Anteriore:

  • 90/90-21 M/C 54V
  • 100/90-19 M/C 57V (da maggio 2019)
  • 110/80R 19 M/C 59V
  • 120/70R 19 M/C 60V
  • 120/70R 19 M/C 60V
Posteriore:
  • 130/80R 17 M/C 65H (da maggio 2019)
  • 140/80R 17 M/C 69H (da maggio 2019)
  • 150/70R 17 M/C 69V
  • 150/70R 18 M/C 70V
  • 170/60R 17 M/C 72V

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Tutti gli articoli di tecnica