Sicurezza stradale: il progetto di Michel Fabrizio e i Di.Di.

In occasione del concorso “Casting delle Idee”, il pilota Michel Fabrizio ha presentato, in collaborazione con la Onlus dei Diversamente Disabili, un nuovo progetto (ONE Life) che mira alla sicurezza stradale, e non solo…

Sicurezza stradale: il progetto di michel fabrizio e i di.di.

Sia d’inverno, che d’estate, tra eventi, gare e corsi di guida, i Diversamente Disabili sono sempre al lavoro su qualche iniziativa. Dopo aver aiutato quattro piloti disabili a ottenere la patente della moto speciale (AS), la Onlus si è unita a Michel Fabrizio, rider professionista e testimonial dei Di.Di., per presentare un nuovo progetto sulla sicurezza stradale durante il concorso “Casting delle Idee” promosso da Capitale Roma. Sul palco del Nuovo Teatro San Paolo di Roma, a fianco di Michel, è salito anche Emiliano Malagoli per testimoniare l’importanza di questa iniziativa anche per i disabili.

 

LA VITA È UNA GUIDA IN SICUREZZA!

“ONE Life”, questo il nome del progetto di sicurezza stradale, ha come obiettivo la creazione di una struttura accessibile a tutti (da realizzare alle porte della Capitale) dove poter svolgere corsi teorici e pratici di guida dei veicoli a 2 e 4 ruote. Per rendere ancora più speciale questa iniziativa, e per coinvolgere in primis i giovani prossimi al patentino, gli organizzatori hanno ideato metodologie alternative, dirette, e simulazioni. Inoltre, tra i punti in programma, c’è la realizzazione di una clinica mobile itinerante che offrirà gratuitamente servizi di controllo sulle proprie capacità psicofisiche e sensibilizzerà il pubblico sui pericoli di mettersi alla guida sotto gli effetti di alcol o droghe. Il progetto di Michel Fabrizio mira anche ai circuiti: dare a tutti la possibilità di accedere alle piste senza gli attuali costi proibitivi al fine di offrire una palestra alle persone che vogliono avvicinarsi a questo sport: piloti, tecnici, meccanici e addetti ai lavori da avviare subito alle corse a vari livelli, secondo le proprie inclinazioni e la propria professionalità.

 

STRUTTURA ANCHE PER I DISABILI

Emiliano Malagoli, presidente della Onlus Di.Di. Diversamente Disabili: “Sarebbe bellissimo poter avere un punto fisso dove poter fare i nostri corsi di guida. Riceviamo richieste giornaliere di ragazzi che vorrebbero tornare in moto ma sono impossibilitati a farlo, sia per la mancanza di mezzi modificati che di spazi adeguati. Avere una struttura del genere, che dia loro l’opportunità di fare un percorso formativo completo - teorico, pratico ma anche psicologico – sarebbe fondamentale”.

Continua Michel Fabrizio, pilota professionista e ideatore di questa iniziativa: “Credo molto in questo progetto. La prevenzione è fondamentale quando si parla di sicurezza stradale. La preparazione che ricevono oggi gli adolescenti per guidare un mezzo a due o quattro ruote non è più adeguata per affrontare le condizioni reali di traffico, specialmente in una città come Roma che ha più di tre milioni di veicoli circolanti. Ce ne accorgiamo specialmente noi piloti: si pensa che la pista sia pericolosa, ma non c’è posto più sicuro per poter praticare la propria passione. Voglio mettere a disposizione la mia esperienza ultra ventennale di pilota che mi ha dato l’opportunità di confrontarmi con realtà internazionali. In Italia manca una scuola di avviamento a questo sport e alle figure professionali che ruotano attorno a questo mondo, e mi piacerebbe renderla accessibile a tutti. “ONE Life” ha superato già diverse selezioni, ora siamo al rush finale!”

 

VOTATE ANCHE VOI

Come vi abbiamo detto sopra, il progetto è candidato al concorso “Casting delle Idee”: quindi, solo l’idea che otterrà il maggior numero di voti sarà realizzata. Potete partecipare anche voi alle votazioni, che saranno aperte fino al 31 marzo: se vi piace questa nuova iniziativa dei Di.Di., andate sul sito capitaleroma.it/motorsport-e-guida-sicura e votate (riceverete una mail di conferma)!

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA