di Nicolas Patrini - 09 maggio 2019

Il Gruppo Piaggio cresce nel primo trimestre del 2019

Nel primi mesi dell’anno il Gruppo Piaggio ha registrato performance in miglioramento rispetto al corrispondente periodo del 2018, la crescita di tutti i principali indicatori di conto economico, un deciso incremento del risultato operativo e dell’utile netto, maggiori investimenti e la riduzione del debito
1/26 Una foto scatatta all'interno del Museo Piaggio di Pontedera

Il Consiglio di Amministrazione di Piaggio & C. S.p.A. (PIA.MI), riunitosi sotto la presidenza di Roberto Colaninno, ha esaminato e approvato la relazione finanziaria trimestrale al 31 marzo 2019. I ricavi netti consolidati del Gruppo sono stati pari a 346,2 milioni di euro, in crescita del 10,8% rispetto ai 312,3 milioni di euro registrati nel primo trimestre 2018. A cambi costanti la crescita dei ricavi è stata del 10% rispetto allo scorso anno. Il margine lordo industriale è stato pari a 103,9 milioni di euro, con un incremento del 7,5% (+8% a cambi costanti) rispetto ai 96,7 milioni di euro registrati al 31 marzo 2018. L’incidenza del margine lordo industriale sul fatturato netto è pari al 30% (31% al 31 marzo 2018). Le spese operative sostenute dal Gruppo nel trimestre sono risultate pari a 83,3 milioni di euro (82,2 milioni di euro al 31 marzo 2018). L’evoluzione del conto economico sopra descritta porta a un EBITDA consolidato di 49,5 milioni di euro, in crescita del 14,5% (+16,8% a cambi costanti) rispetto ai 43,2 milioni di euro registrati al 31 marzo 2018, il miglior risultato mai registrato nel primo trimestre dal 2006 (data dell’Ipo). L’EBITDA margin è pari al 14,3% (13,8% al 31 marzo 2018). Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’EBITDA al 31 marzo 2019 sarebbe pari a 47,6 milioni di euro. Il risultato operativo (EBIT) è stato pari a 20,7 milioni di euro, in crescita del 42,6% rispetto ai 14,5 milioni di euro nel primo trimestre 2018. L’EBIT margin è pari al 6% (4,6% al 31.03.18). Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’EBIT sarebbe pari a 20,5 milioni di euro.

Il risultato ante imposte del periodo è stato pari a 14,2 milioni di euro, in crescita del 104,9% rispetto a 7 milioni di euro registrati nel primo trimestre del 2018. Le imposte di periodo sono state pari a 6,4 milioni di euro, con un’incidenza del 45% sul risultato ante imposte. Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, il risultato ante imposte del periodo sarebbe pari a 14,3 milioni di euro, con imposte per 6,5 milioni di euro. L’utile netto consuntivato dal Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019 è stato di 7,8 milioni di euro, in crescita del 97,7% rispetto a 4 milioni di euro registrati nello stesso periodo dell’anno precedente. Escludendo gli effetti dell’IFRS 16, l’utile netto del Gruppo Piaggio al 31 marzo 2019 sarebbe pari a 7,9 milioni di euro, in crescita del 99% rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. L’indebitamento finanziario netto (PFN) escludendo gli effetti negativi (pari a 20,3 milioni di euro) derivanti dell’adozione del principio contabile IFRS 16, risulta pari a 456,1 milioni di euro, in miglioramento per 46,8 milioni di euro rispetto a 502,9 milioni di euro al 31 marzo 2018. Considerando l’adozione dell’IFRS 16, la PFN al 31 marzo 2019 risulta pari a 476,4 milioni di euro, in miglioramento per 26,5 milioni di euro rispetto a 502,9 milioni di euro al 31 marzo 2018. Al 31 dicembre 2018 l’indebitamento finanziario netto era pari a 429,2 milioni di euro, inferiore rispetto al primo trimestre del 2019 per effetto della stagionalità tipica del business delle due ruote che, come noto, assorbe risorse finanziarie nella prima parte dell’anno e ne genera nella seconda. Il patrimonio netto del Gruppo al 31 marzo 2019 ammonta a 402,1 milioni di euro (392 milioni di euro al 31 dicembre 2018). Nel periodo il Gruppo Piaggio ha consuntivato investimenti per 29,3 milioni di euro, in aumento del 31,4 % rispetto ai 22,3 milioni di euro nel primo trimestre del 2018.

Andamento dei business al 31 marzo 2019

Nei primi tre mesi del 2019 il Gruppo Piaggio ha venduto complessivamente nel mondo 140.400 veicoli, in crescita dell’8,2% (129.700 nel primo trimestre del 2018), registrando ricavi consolidati per 346,2 milioni di euro. Nel trimestre il Gruppo ha registrato una crescita dei volumi di vendita in tutte le aree geografiche, con un forte incremento in particolare dell’area Asia Pacific due ruote (+16,8%), seguita dall’India (+7%) e dall’area Emea e Americas (+6,7%).

Due ruote:

Al 31 marzo 2019 il Gruppo ha venduto nel mondo 84.600 veicoli a due ruote in crescita del 5% (80.600 al 31 marzo 2018), per un fatturato netto di 226,7 milioni di euro (+7,9% rispetto a 210,1 milioni di euro al 31 marzo 2018). Il dato include anche i ricambi e accessori, che hanno registrato un fatturato pari a 30,1 milioni di euro, in crescita del 2%. Nel primo trimestre del 2019 il Gruppo Piaggio ha registrato un ottimo andamento dell’area Asia Pacific (+16,8% volumi, +26% fatturato) e dell’area Emea (+4,1% volumi, +5,1% fatturato). In India (2 ruote), per effetto di un migliore mix di prodotti venduti, a una lieve contrazione dei volumi è seguito un fatturato in crescita del 7,2%. In Europa il Gruppo Piaggio ha confermato la leadership nel segmento scooter con una quota del 23,2% e resta inoltre forte il posizionamento del Gruppo sul mercato nordamericano degli scooter con una quota del 22,6%. Il settore scooter ha segnato un primo trimestre molto positivo con una crescita a doppia cifra del fatturato, trainata principalmente dal brand Vespa e dalle ottime performance dello scooter a tre ruote, Piaggio Mp3, del Piaggio Beverly e degli scooter del brand Aprilia. Il settore moto del Gruppo ha segnato un primo trimestre con fatturato in crescita principalmente grazie alla performance del brand Moto Guzzi, che ha riportato un consistente incremento delle vendite del 24,5%, spinto in particolare dagli ottimi risultati della nuova Moto Guzzi V85TT, la tutto terreno entrata nei concessionari a fine febbraio e che ha riscosso un grande successo.

Veicoli commerciali:

Nel settore dei veicoli commerciali il Gruppo Piaggio ha venduto nel periodo 55.800 unità, in crescita del 13,4% rispetto alle 49.200 unità nel primo trimestre 2018, consuntivando un fatturato netto pari a 119,5 milioni di euro, +16,9% rispetto ai 102,2 milioni di euro al 31 marzo 2018. Il dato include i ricambi e accessori, che hanno registrato vendite per 12,7 milioni di euro, in crescita del 6,6%. Le vendite di veicoli commerciali a tre ruote in India, che continuano a registrare una crescita sostenuta (+6,3%), hanno raggiunto le 43.800 unità. La consociata PVPL si è attestata su una quota complessiva di mercato dei 3 ruote del 24,3% e ha confermato la leadership nel segmento del trasporto merci (cargo) con una quota di mercato del 44,8%. Al 31 marzo 2019 il polo produttivo PVPL ha esportato 9.988 veicoli a tre ruote (6.155 al 31 marzo 2018).

Piaggio Fast Forward:

Piaggio Fast Forward (PFF), la società del Gruppo Piaggio con sede a Boston incentrata sulla robotica e mobilità del futuro, sta proseguendo l’attività di sviluppo del primo innovativo progetto, Gita, che verrà assemblato e prodotto nel nuovo stabilimento situato a Charlestown. Gita è un veicolo intelligente, capace di muoversi anche in autonomia nei sempre più complessi sviluppi urbani. Può accompagnare una persona, mappare l’ambiente che lo circonda, scambiare dati e controllare ciò che si muove intorno.

Eventi di rilievo al 31 marzo 2019 e successivi

A integrazione di quanto già riportato nel presente testo e comunicato in sede di approvazione dei risultati relativi al Progetto di Bilancio del 2018 (Consiglio di Amministrazione del 25 febbraio 2019), si riportano di seguito i principali eventi del periodo e successivi. Nel corso del periodo il Gruppo Piaggio ha inaugurato il primo Motoplex di Istanbul (comunicato stampa del primo aprile), raggiungendo così il traguardo di 500 store aperti nel mondo, che si affiancano alla rete distributiva tradizionale due ruote, composta da oltre 3.300 dealer. Negli ultimi mesi sono stati inaugurati Motoplex in Spagna, in Germania, a Malta e in Grecia. In area Asia-Pacific sono state aperti nuovi Motoplex a Taiwan, in Vietnam, e in Cina. Tra le prossime aperture in programma si segnala un secondo Motoplex a New York (nella zona di Brooklyn), uno store a Miami, uno a Philadelphia, uno a Dubai, uno a Pechino e un flagship store a Utrecht.

Evoluzione prevedibile della gestione

In un contesto di rafforzamento del Gruppo Piaggio sui mercati globali, il Gruppo si impegna a: confermare la posizione di leadership nel mercato europeo delle due ruote, sfruttando al meglio la ripresa prevista attraverso un ulteriore rafforzamento della gamma prodotti, sia scooter sia moto; mantenere le attuali posizioni sul mercato europeo dei veicoli commerciali, rafforzando la rete di vendita; consolidare la presenza nell’area Asia Pacific, esplorando nuove opportunità nei Paesi dell’area, sempre con particolare attenzione al segmento premium del mercato; rafforzare le vendite nel mercato indiano dello scooter grazie all’offerta di prodotti Vespa ed Aprilia; incrementare la penetrazione dei veicoli commerciali in India, grazie anche all’introduzione di nuove motorizzazioni.

Dal punto di vista tecnologico il Gruppo Piaggio proseguirà nella ricerca di nuove soluzioni ai problemi della mobilità attuali e futuri, grazie all’impegno di Piaggio Fast Forward (Boston) e di nuove frontiere del design da parte di PADc (Piaggio Advanced Design center) a Pasadena. In linea più generale resta infine fermo l’impegno - che ha caratterizzato questi ultimi anni e che caratterizzerà anche le attività nel 2019 - di generare una crescita della produttività con una forte attenzione all’efficienza dei costi e degli investimenti, nel rispetto dei principi etici fatti propri dal Gruppo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie news