SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

“Melandri con Aprilia ha già rotto: in Francia doveva vincere Guintoli”

Durante il penultimo round del Mondiale SBK a Magny-Cours Marco Melandri e la Aprilia hanno gestito in modo discutibile la strategia di squadra. Chi ha ragione? Ecco come la pensano i 2.791 lettori che hanno partecipato al nostro sondaggio

“melandri con aprilia ha già rotto: in francia doveva vincere guintoli”

In Gara1 c’era bisogno di mettere (in mondovisione) la faccina sulla tabella dei tempi? Non bastava spiegarsi tutto chiaramente ai box? È normale aiutare il proprio compagno di squadra e due ore più tardi cambiare idea per questioni di “orgoglio”? Perché un ordine di scuderia o una decisione del pilota valgono in Gara1 e non in Gara2? Insomma, per contrastare Sykes nella lotta al titolo, il meglio dell’Italia della SBK probabilmente non ha fatto una gran bella figura. Però certe situazioni bisogna viverle. In quel caso forse si capirebbe quant’è difficile, per una Casa, chiedere al proprio pilota di punta di “regalare” due vittorie (qui una riflessione di Mario Ciaccia). E quale violenza si deve fare un campione per consegnare al compagno di squadra - quindi al suo primo rivale - due successi e probabilmente anche il titolo? Siccome la risposta è difficilissimo darsela, vi abbiamo girato la patata bollente attraverso il nostro consueto sondaggio del lunedì.

 

MELANDRI HA SBAGLIATO!

Se c’è qualcosa che il nostro pubblico non mette in discussione è l’erroraccio di Melandri in Francia: meno di 2 persone su 10 pensano che Marco a Magny-Cours abbia fatto la cosa giusta prendendo per sé una vittoria e cedendone un’altra in favore del compagno di squadra. Secondo l’82% degli intervenuti, però, le due gare sono state gestite male: da una parte ci sono quelli che nello sport caldeggiano la trasparenza a prescindere da qualsiasi altro interesse (26%); dall’altra parte, numerosissimi, coloro che invece avrebbero ritenuto opportuno se non proprio corretto cedere entrambe le corse a Guintoli (56%). Ecco perché sono più numerosi i lettori convinti che il rapporto Aprilia-Melandri si chiuderà a fine anno (43%) che quelli sicuri di rivederli ancora insieme nel 2015 (33%). Ma Romano Albesiano ha dichiarato che non ci saranno “ritorsioni contrattuali”…

 

IL TITOLO A SYKES

La domanda che un po’ tutti si pongono è cosa farà Melandri il 2 novembre a Losail. Già, perché con 50 punti ancora in palio l’ultima tappa del Qatar si apre a qualsiasi scenario nella lotta al titolo: Sykes ha solo 12 lunghezze di vantaggio su Guintoli. E nonostante la rottura prevista dal nostro pubblico tra la Casa e il pilota, secondo il 45% dei votanti Melandri si metterà a disposizione di Guintoli e della squadra in entrambe le manche. Ancora una volta 1 persona su 4 dichiara di non avere idea di quali potranno essere le intenzioni del pilota, mentre il 31% si dice sicuro che Marco punterà a vincere entrambe le manche. Ecco perché Tom Sykes (77%) è dato per favorito rispetto a Guintioli (23%) nella sfida per il Mondiale.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA