Meglio un modulare “classico” o la mentoniera a 180°?

C’è differenza tra un casco apribile “classico” e uno con la mentoniera a 180º? Un lettore ci scrive per chiedere consigli sull’acquisto
1/20 LS2 Valiant nella colorazione nera "Matt Black Titanium"

1 di 2
Caro direttore, vorrei acquistare un casco modulare e vorrei sapere se davvero c’è differenza tra un casco apribile “classico” e uno con la mentoniera a 180º, vedi LS2 Valiant o Shark Evo One 2.
Filippo Di Stefano
1/8 Shark Evo-One 2 è un casco modulare dalla doppia omologazione P/J, con calotta in materiale termoplastico
Caro Filippo, la differenza principale è che un modulare “classico” è pensato per stare soprattutto chiuso, con la possibilità di sollevare occasionalmente la mentoniera, mentre i “180°”, dall’indole più “urbana”, possono essere utilizzati più facilmente anche da aperti. Per due motivi: resistenza aerodinamica e peso. A velocità superiori ai 70-80 km/h un classico modulare aperto oppone una forte resistenza all’avanzamento, stancando i muscoli del collo. Inoltre, la mentoniera sollevata alza il baricentro del casco, che viene percepito come più pesante. Come sempre, comunque, un casco va valutato anche dalla calzata e dal peso. Meglio prima provarli, poi decidere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli