05 May 2013

Max Biaggi: niente Ducati né Suzuki

Tre giorni di test al Mugello con Ducati prima di decidere il da farsi. Addirittura un ruolo di primo piano nello sviluppo della Suzuki MotoGP. Se ne sono dette e scritte di tutti i colori, su Max Biaggi. Ecco come stanno le cose

Max biaggi: niente ducati né suzuki

Sulla rete sono giorni che impazza il toto Biaggi: Francis Battà (questa è una notizia certa) lo vorrebbe su Ducati, nel suo team Superbike - ma la Casa di Borgo Panigale non ha interesse -, mentre Davide Brivio (questa è una panzana) sembrerebbe il regista di un ritorno del pilota romano come collaudatore Suzuki per il rientro in MotoGP, programmato per il 2014. Lo stesso Max, su twitter (@maxbiaggi), alimenta dubbi e curiosità: “Il Max pilota ha detto stop.. per ora” (27 aprile)… - “Tra 10 giorni si torna in moto per un test” (28 aprile) … - “per ora accontentiamoci di due traversi” (30 aprile)… -“vorrei solo continuare a regalarvi emozioni!” (1 maggio). La realtà è che Max Biaggi non ha alcun accordo con Ducati, men che meno con Suzuki, per tornare a correre.

 

IL DOPPIO FINE DI BATTÀ

Ciò nonostante, Battà continua a premere per schierare in pista il pilota romano in 3-4 circuiti teoricamente favorevoli alla Panigale. E il motivo sembrerebbe duplice. Il primo è che il manager belga cercherebbe di portare a termine un’abile mossa commerciale: avere il campione del mondo in carica in sella alla propria moto è comunque gratificante per gli sponsor. Per giunta il rientro di Biaggi farebbe notizia a prescindere.  Il secondo, di natura sportiva, è che l’ingresso di Max sarebbe uno stimolo per Carlos a dare il massimo e certamente una opportunità in più per Ducati di raggiungere risultati di prestigio.

 

PERCHÉ DUCATI HA DETTO NO

Ducati – che nega qualsiasi trattativa con il pilota romano – pare invece che abbia detto di no a Max Biaggi per i test al Mugello della prossima settimana. La decisione potrebbe trovare la sua logica nel fatto che un pilota (ci perdoni, ma chiamarlo telecronista ancora ci suona strano…) del calibro di Max Biaggi all’interno del team potrebbe essere destabilizzante anche per un campione consumato come Carlos Checa, che in questo momento per giunta non sta passando il migliore periodo della propria carriera. Finisce qui? Con Max mai dire mai… E infatti ecco un’altra voce, se possibile ancora più clamorosa: Biaggi in Suzuki!

 

BIAGGI E BRIVIO IN SUZUKI SAREBBE STATO COME IL GATTO COL TOPO

È cosa nota il fatto che Davide Brivio sia la persona a cui Suzuki ha affidato la gestione del progetto MotoGP per il rientro del 2014. Non di meno è risaputo che tra il manager brianzolo e il pilota romano non corra… buon sangue. Anche solo pensare che Biaggi e Brivio possano aver stretto un accordo “alle spalle” di Rossi (Davide e Valentino lavorano per Yamaha) è fantascienza. Insomma, non ci resta che accontentarci di un preparatissimo Max Biaggi con il microfono in mano al fianco di Guido Meda e Giulio Rangheri. Almeno fino al prossimo tweet…

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA