04 June 2013

Max Biaggi dopo 7 anni torna su una MotoGP

Il 6 e 7 giugno Max Biaggi parteciperà ai test Ducati in sella alla Desmosedici del team Pramac lasciata libera dall’infortunato Ben Spies. Il prossimo GP di Barcellona la moto sarà affidata a Michele Pirro. Ma… se ci scappasse il tempone?

Max biaggi dopo 7 anni torna su una motogp

Il 6 novembre del 2005 a Valencia Max Biaggi guida per l’ultima volta una MotoGP, con cui chiude al sesto posto. Quella gara in sella alla Honda RCV del Team Repsol è la sua ultima apparizione nel Motomondiale. L’anno seguente infatti lascia il campionato dove ha vinto 4 titoli iridati 250 e si lancia nell’avventura in SBK, dove aggiunge altri due Mondiali al suo prestigioso palmares. Come fa uno così ad appendere il casco al chiodo di punto in bianco? Non ce la può fare … E infatti, dopo mille voci e qualche abboccamento (cliccate qui), ecco finalmente la Notizia: Max torna in pista.

 

DUE GIORNI CON LA DUCATI PRAMAC

Lo fa al Mugello giovedì 6 e venerdì 7 giugno in sella alla Ducati del team Pramac, lasciata libera da Ben Spies, ancora seriamente infortunato alla spalla. Questo il motivo per cui il pilota americano ha disertato il Mugello e salterà certamente anche l’appuntamento di Barcellona. Biaggi potrebbe sostituirlo? “Se giovedì fa un 47 basso, potremmo anche pensarci…” – scherza con noi al telefono Paolo Ciabatti – ma la realtà dei fatti è che “a Catalunya Michele Pirro sarà senza alcun dubbio il nostro pilota in sella alla moto di Ben”. E allora che motivo c’è di ributtare in sella Biaggi?

 

TUTTO È NATO SABATO SERA AL MUGELLO

È noto che Paolo Ciabatti è grande amico di Max Biaggi e che ha fatto il possibile per esaudire il desiderio di un amico, prima ancora che un campione. Il direttore del progetto Ducati MotoGP va dritto al punto: “È tanto che Max mi chiedeva questa opportunità, ma non era facile trovare un’occasione. Sabato sera ci è venuto a trovare nella hospitality Ducati al Mugello e a quel punto lì, complice l’ottimo rapporto che Max ha con Paolo Campinoti (con cui Biaggi aveva corso nel 2003, ndr), tutto è nato quasi spontaneamente. Ci sembrava assurdo non sfruttare l’opportunità di far testare a Max la Ducati Pramac lasciata libera da Ben. Il test era programmato da tempo, e dopo averne parlato con Guidotti e coi miei ingegneri abbiamo tutti concordato sul fatto che si potesse fare”.

 

AL MUGELLO PER STUPIRE?

Max Biaggi è fresco Campione del Mondo, non ha mai rallentato negli allenamenti fisici e va a girare tutte le settimane col Motard a Latina. Se non è al 100%, poco ci manca. E siccome il pilota rimane tale anche quando ha appeso il casco al chiodo, probabilmente al Mugello Max cercherà il “tempone”. Lui per primo sa che non sarà facile: tornare a oltre 40 anni a guidare una moto molto fisica come la Ducati, per giunta con gomme a lui del tutto ignote, è sempre un’incognita. Così, mentre Dovizioso, Hayden, Iannone, Pirro, Battaini passeranno una due giorni di duro lavoro… non ci resta che darti il bentornato, Corsaro, e augurarti buon divertimento!

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli