10 August 2014

Marquez fa 10 su 10 ad Indianapolis, Lorenzo e Rossi a podio

Termina con la decima vittoria consecutiva per Marquez il weekend di Indy. Tanta bagarre nella prima metà di gara, con la Ducati di Dovizioso che si è difesa bene fino al calo della gomma. Ottimo lavoro per Jorge Lorenzo e Valentino Rossi (Yamaha), che chiudono rispettivamente secondo e terzo

Marquez fa 10 su 10 ad indianapolis, lorenzo e rossi a podio

Partenza: ottima partenza di Valentino Rossi che sopravanza Dovizioso e Iannone in testa alla gara.

Giro 1/27: dalla seconda fila è scattato in modo incredibile Rossi, che si porta appresso per tutto il giro Dovizioso e Iannone. Marquez si ritrova dietro al pilota di Vasto, ma non sembra voler partire aggressivo. Cadute per Hernandez e Bautista. 

Giro 2/27: Dovizioso si è lanciato alla rincorsa di Rossi, nel tentativo di mantenere quel piccolo distacco che si è creato tra lui e Marquez. Errore per Iannone, che viene sorpassato da Marquez e Lorenzo. 

Giro 3/27: Lorenzo si è ricollegato a Marquez e sta spingendo forte. Sembra che Marc si trovi in leggera difficoltà in questi primi giri, mentre Dovizioso inizia a farsi vedere sulla M1 di Rossi. 

Giro 4/27: incroci di linee per Rossi e Dovizioso, che toccandosi fanno il gioco di Marquez che va a prendere la testa davanti a Rossi, Lorenzo e Dovizioso. 

Giro 5/27: sembra una replica della gara della Moto3. Rossi sorpassa Marquez e si mette in testa mentre Lorenzo e Dovizioso se le danno di santa ragione. Per ora la meglio la ha il maiorchino. 

Giro 6/27: mezzo secondo divide Rossi da Marquez che al momento occupa la seconda posizione. Lorenzo inizia a spingere forte sul Cabroncito, alla ricerca di un sorpasso e della seconda piazza.

Giro 7/27: Iannone è riuscito a ricongiungersi ai primi quattro portando con se Dani Pedrosa e a pochi decimi anche Pol Espargarò. 33"7 il tempo di Rossi sul traguardo. 

Giro 8/27: incredibile come nonostante siano già passati otto giri i primi sei siano ancora cosi attaccati. Continua a comandare Rossi che però non riesce a staccare Marquez e Lorenzo. Dovizioso in quarta posizione davanti a Iannone. 

Giro 9/27: sorpasso di Lorenzo su Marquez e anche su Rossi, che dalla prima posizione termina in terza per poi ripassare in seconda. Ne giova Marquez che si porta in testa, e ne giova anche Dovizioso che chiude il gap tra se stesso e Lorenzo. 

Giro 10/27: una bagarre da respiro sospeso, cosa che per la top class del Motomondiale non capitava da un po' di tempo. Marquez adesso cerca di creare del gap tra sé e Rossi. 

Giro 11/27: rischio per Lorenzo che, passando sul cordolo, perde l'anteriore ma riesce a tenere la sua M1 in pista, ma non il piede destro sulla pedana. Contatto tra Bradl e Aleix Espargarò, fortunatamente senza danni per nessuno dei due piloti. Ma si ritirano entrambi.

Giro 12/27: continua la rincorsa di Rossi alla caccia di Marquez, che però è riuscito a mettere tra la sua Honda e la Yamaha di Vale ben 7 decimi in due soli giri. Lotta come un leone anche Dovizioso, che cerca di rimanere attaccato al codone di Lorenzo. 

Giro 13/27: Pedrosa all'interno di Dovizioso, problema per la gomma posteriore di Andrea Iannone, che si ritrova in settima posizione dietro Pol Espargarò. 

Giro 14/27: non molla Dovizioso, restando attaccato con le unghie e con i denti alla ruota posteriore di Pedrosa. Si apre la bagarre tra Lorenzo e Rossi, con il sorpasso del maiorchino sul Dottore.

Giro 15/27: ritiro per Andrea Iannone, con qualche problema al pneumatico posteriore. Un secondo e tre decimi dividono Marc Marquez da Jorge Lorenzo. Valentino continua ad essere incollato al compagno di squadra ma sembra che Lorenzo guidi più rilassato. 

Giro 16/27: rischio per Rossi, che termina leggermente lungo nel tentativo di sorpassare Lorenzo. Posizioni al momento cristallizzate almeno per ciò che riguarda le prime quattro posizioni. 

Giro 17/27: 1,8 secondi dividono Marquez da Lorenzo, con il pilota Honda che sembra deciso ad eguagliare Giacomo Agostini nel numero di vittorie consecutive. Distacchi abbastanza ampi tra le prime sei moto con la dovuta eccezione delle Yamaha ufficiali.

Giro 18/27: posizioni bloccate nella top-5. Un secondo e due decimi dividono adesso la Yamaha di Lorenzo da quella di Rossi. Sembra che si sia danneggiato il codone della Ducati di Dovizioso.

Giro 19/27: Pol Espargarò si lancia all'attacco di Dovizioso, che però non pare assolutamente intenzionato a lasciare la sua posizione senza lottare. Nessun cambiamento in cima alla classifica. 

Giro 20/27: sorpasso di Pol Espargarò su Dovizioso, che sembra non avere più pneumatico posteriore. Continua a guidare la corsa Marc Marquez davanti a Lorenzo e Rossi.

Giro 21/27: 1'33"0 il tempo di passo di Marc Marquez, sempre un decimo più veloce di quello di Lorenzo. Sembra che il podio sia deciso se non ci saranno colpi di scena. 

Giro 22/27: nessuna novità dalle posizioni in pista, mentre nell'intervista a Iannone si scopre che il problema era della sua Ducati e non della gomma. 

Giro 23/27: 1'32"909 il tempo di Marquez al 23° giro, tempo incredibile considerando i consumi delle gomme. Termina qui la lotta per il podio.

Giro 24/27: due secondi e quattro decimi dividono Marquez da Lorenzo, mentre Rossi soffre altri tre secondi e due decimi dal compagno di squadra. Corsa solitaria anche per Pedrosa ed Espargarò (Pol)

Giro 25/27: sorpasso di Bradley Smith ai danni di Andrea Dovizioso, sembra che l'opzione più dura delle Open (che sarebbe la media delle Factory) non sia in grado di completare la gara sempre allo stesso livello. 

Giro 26/27: splendida cavalcata solitaria per Marquez, che si avvicina al record delle dieci vittorie consecutive. Buona seconda posizione per Lorenzo, che sembra rinvigorito dal rinnovo del contratto. Ottimo lavoro anche per Rossi.

Giro 27/27: Vittoria del Cabroncito davanti a Lorenzo ed al Dottore, che chiude a sua volta davanti a Pedrosa, Espargarò, Smith e Dovizioso. 

 

Lo spettacolo è terminato a circa metà gara, ma per 15 giri "se le sono date di santa ragione". Splendida vittoria di Marquez, che ha atteso il momento giusto per portarsi davanti, aspettando l'errore di Valentino Rossi che tocca Andrea Dovizioso regalando la testa della gara a Marc. E quando "El Cabroncito" prende la testa della gara... Marc raggiunge quindi Agostini nel miglior inizio di stagione con dieci vittorie consecutive e regala alla Spagna la 500esima vittoria nel Motomondiale, la 100esima nella sola classe regina. Ha fatto bene il rinnovo di contratto a Jorge Lorenzo, che regola il Dottore staccandolo di circa 5 secondi al traguardo. Con questa terza posizione Valentino Rossi è il primo pilota a totalizzare 4.000 punti nella Top Class del Motomondiale

 

MONDIALE MOTOGP 2014 INDIANAPOLIS - CLASSIFICA GARA

Pos.

Pilota

Nazione

Team

Moto

Distacco

1

Marc MARQUEZ

SPA

Repsol Honda Team

Honda

42'07.041

2

Jorge LORENZO

SPA

Movistar Yamaha MotoGP

Yamaha

+1.803

3

Valentino ROSSI

ITA

Movistar Yamaha MotoGP

Yamaha

+6.558

4

Dani PEDROSA

SPA

Repsol Honda Team

Honda

+10.016

5

Pol ESPARGARO

SPA

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

+17.807

6

Bradley SMITH

GBR

Monster Yamaha Tech 3

Yamaha

+19.604

7

Andrea DOVIZIOSO

ITA

Ducati Team

Ducati

+20.759

8

Cal CRUTCHLOW

GBR

Ducati Team

Ducati

+39.796

9

Scott REDDING

GBR

GO&FUN Honda Gresini

Honda

+40.507

10

Hiroshi AOYAMA

JPN

Drive M7 Aspar

Honda

+55.760

11

Karel ABRAHAM

CZE

Cardion AB Motoracing

Honda

+1'05.130

12

Mike DI MEGLIO

FRA

Avintia Racing

Avintia

+1'05.346

13

Colin EDWARDS

USA

NGM Forward Racing

Forward Yamaha

+1'08.919

14

Michael LAVERTY

GBR

Paul Bird Motorsport

PBM

+1'09.203

15

Broc PARKES

AUS

Paul Bird Motorsport

PBM

+1'30.613

 

MONDIALE MOTOGP 2014 INDIANAPOLIS - CLASSIFICA CAMPIONATO

Pos.

Pilota

Moto

Nazione

Punti

1

Marc MARQUEZ

Honda

SPA

250

2

Dani PEDROSA

Honda

SPA

161

3

Valentino ROSSI

Yamaha

ITA

157

4

Jorge LORENZO

Yamaha

SPA

117

5

Andrea DOVIZIOSO

Ducati

ITA

108

6

Pol ESPARGARO

Yamaha

SPA

78

7

Aleix ESPARGARO

Forward Yamaha

SPA

77

8

Andrea IANNONE

Ducati

ITA

62

9

Bradley SMITH

Yamaha

GBR

58

10

Stefan BRADL

Honda

GER

56

11

Alvaro BAUTISTA

Honda

SPA

50

12

Scott REDDING

Honda

GBR

40

13

Cal CRUTCHLOW

Ducati

GBR

36

14

Hiroshi AOYAMA

Honda

JPN

34

15

Nicky HAYDEN

Honda

USA

29

19

Michele PIRRO

Ducati

ITA

7

22

Danilo PETRUCCI

ART

ITA

4

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA