SPECIALE SALONE EICMA 2018
Tutte le novità Casa per Casa
a cura della redazione - 10 September 2018

Marquez: "Ora è difficile lottare con le Ducati"

Dopo la gara di Misano, Marc Marquez ha parlato di quanto sia difficile tenere il passo delle Ducati. Il numero 93 ha voluto esprimere il proprio parere anche su quanto avvenuto nella gara di Moto2 fra Fenati e Manzi. Le dichiarazioni
  • Salva
  • Condividi
  • 1/28 MotoGP 2018, Misano: Lorenzo

    Al termine della gara di Misano, Marc Marquez ha parlato ai Microfoni di MotoGP.com di quanto sia difficile tenere il passo delle Ducati. Ecco le sue parole e, poco più in basso, quanto il Campione del Mondo ha dichiarato sul comportamento in gara di Romano Fenati.

    “Le Ducati hanno un’accelerazione incredibile e cerco sempre di recuperare il terreno perso in rettilineo in staccata e in curva. Ormai ogni GP accade e si fa fatica. In più mi prendo anche dei rischi. A Misano riuscivo a stare con Jorge ma Andrea Dovizioso era troppo veloce. All’inizio non ero in grado di stare con loro e con il serbatoio pieno non riuscivo a frenare dove volevo. Ma alla lunga le cose cambiano e sono cresciuto. Le Ducati erano davvero veloci e anche Jorge nel finale di gara aveva trovato un ottimo passo per il recupero su Dovizioso. Così è davvero difficile. Si lotta sempre, ma è più dura. Se non ci si arrende arrivano i risultati e abbiamo portato a casa 20 punti importanti. La lotta con Jorge è stata bella: non sapevo se ne aveva più di me o meno. Stava guidando davvero bene e nel finale di gara andava sempre più forte. Poi è caduto, stava guidando al limite. Per la prossima gara andremo in una delle mie piste preferite. Penso di avere qualche vantaggio e lavorerò fin da subito per arrivare pronto”.

    Fenati? Chi fa così non deve scendere in pista

    “La Race Direction deve analizzare bene quanto accaduto e sono d’accordo con Dovizioso (qui trovate quello che ha detto il pilota Ducati). Quello che ha fatto in gara è sbagliato e brutto, occorrono assolutamente dei provvedimenti seri in modo che nessun altro pensi mai di poter fare nuovamente una cosa così grave. Chi fa così non deve correre”

    © RIPRODUZIONE RISERVATA
    Le ultime news