Marco Simoncelli in MotoGP nel 2010: ha firmato un contratto con il Team Gresini

Marco Simoncelli ha firmato un contratto con il team di Fausto Gresini per correre in MotoGP nella prossima stagione 2010. Supersic sarà quindi in sella ad una delle Honda RC212V della scuderia italiana. Gresini si è detto “orgoglioso di dare un doppio annuncio”: il suo team sarà supportato dalla San Carlo, sponsor principale, anche per la prossima stagione e ciò gli permetterà di ingaggiare un pilota del taglio di Supersic. Anche Simoncelli è “molto contento dell’accordo con Fausto”.

Marco simoncelli in motogp nel 2010: ha firmato un contratto con il team gresini




Assen (OLANDA) 24 Giugno 2009
– Marco Simoncelli ha firmato un contratto con il team di Fausto Gresini per correre in MotoGP nella prossima stagione 2010. Supersic sarà quindi in sella a una delle Honda RC212V della scuderia italiana, dove sostituirà uno dei due attuali piloti Toni Elias e Alex de Angelis. Ha detto Fausto Gresini: “Oggi sono molto orgoglioso di questo doppio annuncio. Innanzitutto sono felicissimo di poter dire che il prossimo anno Marco Simoncelli farà parte del nostro team. L’accordo con lui è arrivato anche grazie alla San Carlo, di nuovo nostro sponsor per il 2010. In un periodo di crisi, è una gran bella notizia che questo accordo arrivi già a giugno. Credo che San Carlo voglia comunicare il suo stretto legame con lo sport. In questi anni di scarsi risultati il nostro principale sponsor ha creduto e continua a credere in noi, e porterà questo grande pilota in MotoGP”.

Simoncelli ha commentato: “Sono molto contento di questa scelta e dell’accordo con Fausto. È un team molto forte, italiano e anche lo sponsor è italiano. Sono soddisfatto di aver già deciso cosa farò nel 2010, così ora potrò concentrarmi sul 2009. Sono contento di essere con Honda, e sono convinto che ci darà una mano. Sono felice di correre con il team di Gresini, perché vorrà dire che potrò andare molto forte da subito”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA