Malossi: ad Adria la chiusura del trofeo

Si conclude sull’International Raceway di Adria il trofeo Malossi 2013: la Casa di Borgo Panigale introduce lo streaming in diretta e ne celebra “la prima ufficiale” con l’amico di vecchia data e commentatore d’eccezione Mauro “Sancho” Sanchini

Malossi: ad adria la chiusura del trofeo

Dopo la prima delle due tappe finali disputatasi a Vallelunga a metà luglio, tutte le categorie che animano il monomarca Malossi, giunto alla 25esima stagione, prendono il via per l’ultimo appuntamento sul circuito veneto. Ad incrementare l’interesse per queste giornate (qui il programma) sono state previste la seconda tappa del Malossi Day Cup, gara a squadre di due piloti che non prevedeva la tappa di Vallelunga fino allo scorso anno, e la Malossi World Day Cup, minicampionato composto da due manches ed aperto a piloti provenienti da tutto il mondo.

Confermate la diretta streaming (in partnership con www.fotosport.biz), dai warm up della domenica mattina alle premiazioni previste per il tardo pomeriggio (cliccate qui) e la presenza di Mauro Sanchini, un tempo portacolori della Casa giallo arancione, che sarà commentatore ed ospite d’onore della manifestazione.

Già dal venerdì del week end veneto sono iniziati i festeggiamenti con la cena offerta dall’organizzazione per piloti ed accompagnatori e con la festa che ha avuto luogo a seguire sempre coordinata e promossa da Malossi.

 

RICCARDO MALOSSI: “ATTENTI ALLO SPORT E NON SOLO AL BILANCIO”

Abbiamo fatto una breve intervista a Riccardo Malossi, nipote del fondatore nonché responsabile dell’organizzazione del trofeo. “Cerchiamo di promuovere, insieme agli obbiettivi aziendali, lo sport e la passione. Il tentativo - dice Malossi -  è infatti quello di abbattere i costi per i piloti offrendo massima disponibilità e dimostrando, anche con la festa e la cena di venerdì, da noi sponsorizzate e volute, che siamo loro vicini. La possibilità di godere delle gare in streaming e la presenza delle ragazze immagine non è pensata solo per la promozione del nostro Marchio e per dare più possibilità agli appassionati di avvicinarsi al nostro mondo ma soprattutto per aiutare i nostri iscritti a reperire sponsor e sostenitori. Abbiamo anche previsto un servizio di noleggio degli scooter per i piloti che arrivano dall’estero grazie alle partnership con alcune officine specializzate ed il rimborso di parte  dell’iscrizione (1/3  del totale, circa 500 euro, ndr.) per chi ha partecipato a tutte le gare in calendario; ciò, per aiutare ulteriormente gli appassionati ma anche per ridurre il rischio di iscrizioni motivate solo dalla possibilità di lucrare sullo sconto applicato ai prezzi del kit racing, riservato ai soli iscritti al trofeo”.

 

ASSISTENZA GARANTITA

Ad avvalorare le mie affermazioni, oltre alla suddivisione in zone geografiche della prima parte del trofeo (nord, centro, sud e sicilia ndr.), indirizzata alla riduzione dei costi delle trasferte, anche il fatto che forniamo, a richiesta, parti speciali modificate ed adattate alle esigenze di ogni corridore: chi ad esempio non ha la possibilità di “lavorare” un cilindro, può farne richiesta al nostro reparto tecnico che, capite le specifiche e sempre nei limiti del regolamento, provvederà a modificare, lappare  e migliorare lo stesso per poi recapitarlo al cliente. Come per il cilindro che ho usato come esempio, così è previsto per ogni articolo Malossi concesso dai regolamenti; inoltre garantiamo, grazie a Fabio Canetoli ed agli altri nostri tecnici, la continuità dell’assistenza e del supporto anche in pista per tutti i piloti durante tutte le tappe del trofeo“.

Impegno che pare ricambiato dal notevole numero di iscritti e dalla massiccia presenza di pubblico e sostenitori.

 

CON MALOSSI ANCHE YAMAHA

Anche Yamaha ha confermato la fiducia in noi scegliendoci come partner per lo svolgimento del trofeo R 125 Cup; le moto utilizzano parti speciali Malossi e le gare si svolgono negli stessi week end ed ovviamente sugli stessi circuiti del nostro trofeo; questo è, per noi, oltre che un evidente valore aggiunto al nostro lavoro, anche la dimostrazione che la dedizione allo sport e l’impegno volto alla riduzione dei costi sono davvero positivi per un ingrandimento del bacino di utenza dei nostri trofei, in primis, e dei nostri prodotti come conseguenza”.

 

Con queste parole ha concluso la breve intervista Riccardo Malossi che ci ha poi invitati a provare i nuovi kit sviluppati per il BMW C600 e la Vespa 125. Ma di questo parleremo in un prossimo articolo. State connessi.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA