di Beppe Cucco - 29 ottobre 2018

Magni Tributo, MV Agusta 750S in chiave moderna

Magni MV Agusta 750S Tributo rende gloria ad uno dei modelli mitici della Casa di Schiranna. Intorno al 3 cilindri di 800 cc è stata realizzata una nuova ciclistica. La moto è ricca di accessori made in Italy
  • Salva
  • Condividi
  • 1/19 Magni 750S Tributo

    La MV Agusta 750S è uno dei modelli più iconici costruiti dalla Casa di Schiranna tra il 1971 e il 1975. Oggi è una delle moto più ricercati dai collezionisti per via delle sue linee pulite ed essenziali caratterizzate dal serbatoio a “disco volante” e la colorazione rosso-bianco-blu.

    Per rendere omaggio a quel modello Magni presenta ora la “Tributo”. Partendo dal motore MV a tre cilindri di 800 cc utilizzato sulla Brutale, Magni ha realizzato una nuova ciclistica con geometrie rinnovate e ha utilizzato accessori di alcune delle eccellenze nazionali per quanto riguarda la componentistica.

    Magni 750S Tributo

    Il telaio è un tubolare a doppia culla aperta, formato da tubi in acciaio al CromoMolibdeno assemblati tramite saldature al TIG. Le sospensioni sono Oram: la forcella, che ricorda quelle delle moto da GP dagli anni '70, ha steli da 43 mm ed è completamente regolabile, così come i due ammortizzatori posteriori.

    L'impianto frenante, con dischi anteriori flottanti da 320 mm e pinze a 4 pistoncini e disco posteriore da 230 con pinza a 2 pistoncini, è realizzato da Brembo. Le ruote sono a raggi JoNich Wheels da 18", progettate appositamente per questo modello e predisposte per l'utilizzo di pneumatici tubeless Metzeler Racetec RR K1 nelle misure 110/80 e 160/60. La leva della frizione e la pompa freno anteriore sono Discacciati. Le manopole in gomma, dal disegno tipico anni ’70, sono realizzate da Ariete.

    Magni 750S Tributo

    Scheda tecnica 750S Tributo

    TELAIO

    • Tipo: tubolare a doppia culla aperta
    • Materiale: tubi acciaio 25CrMo4 d. 30x1,5
    • Saldature: TIG
    • Angolo di sterzo: 25°
    SOSPENSIONE ANTERIORE
    • Tipo: ORAM forcella oleodinamica convenzionale, regolazioni esterne separate del freno in estensione, compressione e precarico molla.
    • Diametro steli: 43mm
    • Piastre di sterzo in lega di alluminio ricavate dal pieno con lavorazioni a CNC
    • Interasse: 195 mm
    • Avanzamento: 60 mm
    SOSPENSIONE POSTERIORE
    • Tipo: forcellone oscillante bibraccio
    • Materiale: lamiera scatolata acciaio 25CrMo4
    • Saldature: TIG
    • Ammortizzatori: ORAM oleodinamici con regolazioni esterne separate del freno in estensione, compressione e precarico molla
    DIMENSIONI E PESO
    • Interasse: 1.420 mm
    • Lunghezza totale: 2.160 mm
    • Altezza sella da terra: 820 mm
    • Avancorsa: 85 mm
    • Inclinazione forcella: 25°
    • Altezza pedane/terra: 400 mm
    FRENI
    • Ant. doppio disco Brembo da 320 fascia in acciaio, pinza Brembo 4 pistoni
    • Post disco da 230, pinza Brembo 2 pistoni
    CERCHI
    • Ant: 18x2,50 JoNich cerchio alluminio raggi inox tubeless
    • Post: 18x4,00 JoNich cerchio alluminio raggi inox tubeless
    PNEUMATICI
    • Ant: Metzeler Racetec RR K1 110/80 ZR18
    • Post: Metzeler Racetec RR K1 160/60 ZR18

    Magni 750S Tributo
    © RIPRODUZIONE RISERVATA