SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

L’organizzazione della Dakar rende il rally ancora più solidale

La A.S.O., Amaury Sport Organization, società organizzatrice della Dakar rinnova l’impegno sociale a supporto della popolazione del Senegal e lancia un nuovo progetto solidale in Sud America.

L’organizzazione della dakar rende il rally ancora più solidale


Issy-les-Moulineaux (FRANCIA) 19 ottobre 2009 – La A.S.O., Amaury Sport Organization, società organizzatrice della Dakar, fa saper che “il lavori cooperazione con la SOS Sahel International erano cominciati senza troppe ambizioni, ma sono stati tenaci”. In otto anni è stato investito circa un milione di euro nel programma chiamato “Azioni Dakar”, focalizzato nel migliorare le condizioni di vita e ambientali dei Paesi in cui si svolgeva il rally. Questa settimana si sono riuniti a Louga, nel Nord del Senegal, i “Paesi amici” per lanciare un nuovo progetto solidale, scelto dalle popolazioni locali. Nonostante la Dakar si sia temporaneamente spostata oltreoceano, sperimentando nuovi territori e offrendo nuove emozioni ai piloti, l’impegno a supportare una causa con cui possano cambiare le condizioni di vita nel Senegal è rimasto. Infatti, fanno sapere gli organizzatori: “attraverso 147 progetti, che coinvolgono più o meno 319mila persone, Azioni Dakar ha contribuito a cambiare le condizioni ambientali. Per esempio, l’aver migliorato i punti bracieri utilizzati dalla maggior parte delle donne per cucinare, ha ridetto in modo considerevole il consumo di legna. La nuova pratica per l’accensione ed il mantenimento del fuoco, oggi, è diventata un’abitudine ed è trasmessa anche ai giovani. Era proprio con questo intento che la A.S.O. e le organizzazioni solidali avevano gettato le basi per progetti a lungo termine”. Tutte le informazioni sui progetti che sono stati finanziati dalla Dakar sono disponibili sul sito:

http://www.sossahel.org/actions_en_cours/actions_en_cours/actions_da kar_senegal
 
La A.S.O. ha definito la Dakar come “una grande avventura per fantastici uomini di sport, in cui la solidarietà ricopre un ruolo fondamentale. Proprio in quest’ottica è stato deciso di implementare la componente solidale del rally, lanciando un nuovo progetto in Sud America, a supporto della fondazione “Un Techo para mi Pais”, fondazione che si occupa di costruire abitazioni temporanee per famiglie con grandi difficoltà: in occasione della prossima Dakar, quella del 2010, le saranno donati 112mila dollari, con cui i volontari potranno fianziare la costruzione di quaranta case in Ciel e altre quaranta in Argentina. Per maggiori informazioni potete vistare il sito www.untechoparamipais.org oppure il sito www.dakar.com.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA