Lorenzo salta anche l'Australia, Bautista al suo posto

La frattura procuratosi nel GP di Thailandia non è guarita nei tempi previsti e Jorge Lorenzo sarà costretto a saltare anche il GP d'Australia. Al suo posto Alvaro Bautista
1/15 La caduta di Jorge Lorenzo nelle FP2 al GP di Thailandia
Ancora dolorante dopo la frattura del radio del polso sinistro, che si era procurato nella caduta durante le FP2 in Thailandia, Jorge Lorenzo ha dovuto abbandonare il GP del Giappone dopo un solo giro di prove libere. Dopo il forfait a Motegi Jorge è tornato in Spagna per sottoporsi a ulteriori controlli medici e accelerare il recupero, salterà anche il GP di Australia, in programma questo fine settimana.

Al fianco di Andrea Dovizioso, sulla Ducati ufficiale ci sarà Alvaro Bautista, che ieri in Giappone ha chiuso al quinto posto in sella alla Rossa dell'Angel Nieto Team. Ecco il commento del pilota spagnolo.

Sono contento di questo risultato. È stato un fine settimana molto positivo. Abbiamo fatto una buona partenza per stare nel gruppo dei primi. Nei giri iniziali ho spinto tanto e sul finale volevo andare a prendere Valentino. La top 5 era il massimo per oggi". Dopo il commento sulla gara di Motogi Alvaro parla della gara da ufficiale di Phillip Island: "Voglio ringraziare l’Angel Nieto Team e Aspar Martínez per la possibilità di correre in Australia con il Ducati Team. Sono molto grato anche alla Casa di Borgo Panigale per l’occasione di lavorare assieme a loro. Si tratterà di un fine settimana in cui cercherò di imparare quanto più possibile e di svolgere un buon lavoro, senza nessun obiettivo preciso in mente. Sono davvero emozionato all’idea di competere con una squadra ufficiale, e farlo con Ducati è un sogno che si realizza.”

Il prossimo anno, invece, Alvaro Bautista lascerà la MotoGP per passare in SBK nel Team ufficiale Ducati al fianco di Chaz Davies.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA