SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Savadori e Aprilia: storia del binomio vincente in Stock 1000 2015

Lorenzo Savadori, grazie all’ottava posizione a Magny-Cours, conquista la Coppa FIM Superstock 1000 2015 in sella alla Aprilia RSV4 del Team Nuova M2 Racing. Inoltre, grazie al secondo posto in gara di Calia, la Casa di Noale si aggiudica il Titolo Costruttori. Ripercorriamo la carriera di Lorenzo
 

TITOLO CONQUISTATO

Sul circuito francese di Magny-Cours, dove si è disputata l’ultima gara della stagione, Lorenzo Savadori ha messo il suo sigillo sulla Coppa FIM Superstock 1000 2015, laureandosi il nuovo Campione del Mondo della categoria; titolo che a Lorenzo era sfuggito per un soffio lo scorso anno. Al pilota numero 32 del Team Nuova M2 Racing, in sella alla Aprilia RSV4, è bastato l’ottavo posto in gara per centrare l’obbiettivo e chiudere il campionato in prima posizione, con 22 punti di vantaggio su Roberto Tamburini (BMW) e 43 su Raffaele De Rosa (Ducati). Inoltre, grazie al secondo gradino del podio, conquistato dal compagno di squadra Kevin Calia, Aprilia si aggiudica anche il Titolo Costruttori con 34 punti di vantaggio su BMW. Nella gallery trovate le foto della gara, della festa e della stagione 2015 di Lorenzo Savadori.

LA CARRIERA DI LORENZO “CIUCHINO” SAVADORI

Lorenzo Savadori, nato Cesena il 4 aprile 1993, inizia la sua carriera con le 125 cc; nel 2007 partecipa al Red Bull Rookies Cup, conquista due vittorie e termina il campionato in seconda posizione. Nel 2008 Lorenzo si aggiudica il Titolo italiano e quello europeo nelle ottavo di litro, in sella ad una Aprilia, e lo stesso anno debutta nel Motomondiale, come wild card per le gare del Mugello, Misano e Valencia, dove conquista i suoi primi punti iridati (13esima posizione). L’anno successivo Savadori disputa la sua prima stagione completa nel Motomondiale, sempre nella classe 125 cc e sempre in sella ad una moto della Casa di Noale; la fortuna però non è dalla sua parte e Lorenzo termina solo 4 delle 13 gare disputate, chiudendo la stagione al 26esimo posto. Nel 2010 passa al Team Matteoni C.P. Racing e chiude il campionato in 23esima posizione. Nel 2011 Lorenzo fa il suo ingresso nel campionato delle derivate di serie, nella classe Superstock 1000, in sella alla Kawasaki ZX-10R del team Lorenzini, per poi passare l’anno successivo al team Barni ed al team Pedercini negli anni 2013 e 2014, laureandosi vice campione del Mondo lo scorso anno. Nel 2015, in sella alla Aprilia RSV4 del Team Nuova M2 Racing, Lorenzo ottiene 4 vittorie (Assen, Imola, Donington e Misano), 2 secondi posti (Aragon e Portimao), 1 terzo (Jerez) ed 1 ottavo posto e vince così il Titolo di Campione del Mondo nella classe Superstock 1000.

ABBIAMO DATO IL MASSIMO FIN DAI TEST

Lorenzo Savadori ha così commentato il suo risultato: "La gara di Magny-Cours è andata come previsto. Assieme ai miei ingegneri avevamo deciso di spingere forte nei primi giri, per poi gestire e portare a casa il nostro obiettivo primario. Non volevo rischiare, visto anche il buon margine con il quale siamo arrivati all'ultimo appuntamento. E' stata una grande stagione per noi, siamo partiti con un progetto nuovo ma io, Aprilia ed il Team Nuova M2 abbiamo dato il massimo fin dai test. Ci credevamo, il feeling con la RSV4 RF è stato incredibile. Devo ancora metabolizzare questa vittoria, dopo la bandiera a scacchi è iniziata la catena di appuntamenti che seguono la gara, nei prossimi giorni potrò godermi al meglio questo importante risultato".

IL GRANDE LAVORO DI APRILIA CI RENDE ORGOGLIOSI

Queste le parole di Romano Albesiano, Responsabile di Aprilia Racing: “La Superstock 1000 era uno dei nostri obiettivi principali in questa stagione. Sancisce i meriti della RSV4 nella categoria di stretta derivazione stradale, dopo averli ampiamente dimostrati sia nella World Superbike sia nelle comparative tra moto di serie. Abbiamo supportato il Team Nuova M2, aiutando nel migliore dei modi Lorenzo Savadori e Kevin Calia. Lorenzo è stato bravissimo fin da subito, raggiungendo il risultato al quale puntavamo, mentre la grande crescita di Kevin, culminata con il secondo posto di Magny-Cours, conferma ancora una volta la bontà del progetto. La storia della RSV4 è unica del panorama delle sportive stradali: vincente in Superbike, vincente su strada, al top della Superstock e capace di farsi valere in una versione ampiamente modificata ma che ne mantiene le caratteristiche peculiari anche nella MotoGP. Un risultato che ci rende veramente orgogliosi e che rende merito al grande lavoro di Aprilia”.
1/24 Lorenzo Savadori in sella alla Aprilia RSV4, del Team Nuova M2, nel campionato Superstock 1000 2015

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA