18 November 2013

Laverty in SBK 2014 con Suzuki, Fabrizio guiderà Kawasaki

Se Michel sarà impegnato nella classe EVO col Team Grillini, Eugene correrà con la GSX-R Crescent. per lui si prepara però un futuro in MotoGP, dove nel 2015 dovrebbe trovarsi allla Suzuki al fianco di De Puniet (che nel 2014 farà solo il collaudatore)

Laverty in sbk 2014 con suzuki, fabrizio guiderà kawasaki

Le pre-iscrizioni per il Mondiale SBK 2014 si sono appena chiuse, venerdì 15 novembre e, intanto che aspettiamo la comunicazione dell’entry-list ufficiale (che ci dirà anche chi è il pilota scelto dalla MV Agusta per il suo ritorno da ufficiale alle gare), si aggiungono altri due tasselli, che riguardano il vice-campione Eugene Laverty e Michel Fabrizio.

 

CONFERMATA LA VOCE

Per quanto riguarda l’irlandese, vi avevamo già dato un’anteprima. Ora, però, è ufficiale: nel 2014 Laverty si schiererà in griglia sotto le insegne del team Crescent Suzuki, insieme ad Alex Lowes, con la speranza (concreta) di passare in MotoGP nel 2015, anno in cui è previsto il ritorno in veste ufficiale di Suzuki nel Motomondiale. Mentre Alex ha già provato la GSX-R a Jerez, Eugene dovrà aspettare i prossimi test del 25/26 novembre. "Sono molto onorato - ha detto Eugene - di far parte del team Crescent Suzuki per la stagione 2014. Proverò la GSX-R1000 per la prima volta alla fine del mese per capire meglio il potenziale, e sono molto curioso di vedere cosa posso fare con la moto. Ringrazio Paul Denning e il suo team, e Suzuki, per aver insistito tanto per questo accordo e per aver creduto in me. Darò il massimo per riportare la Suzuki sul gradino più alto del podio!". 

Da parte sua, il Team Manager del team Crescent Suzuki, Paul Denning, ha dichiarato: "È una prospettiva allettante per il team Crescent Suzuki essersi assicurati un pilota del calibro di Eugene. Ha mostrato regolarmente durante la stagione di avere determinazione, abilità e tecnica per ottenere ottimi risultati, anche quando le cose gli andavano contro. Eugene porta il team ad un livello diverso di aspettative e ora tocca a noi fornirgli i mezzi giusti per ottenere gli obiettivi prefissati. Abbiamo fatto grandi miglioramenti alla GSX-R nel corso della stagione e, senza ulteriori step pianificati per il 2014, sono convinto che Eugene sarà in grado di sfruttare il massimo potenziale della Suzuki".

 

MICHEL IN OTTICA 2015

Il campione europeo Superstock 1000 del 2003, Michel Fabrizio, dopo aver interrotto i rapporti con il team Red Devils, ha firmato invece con il Team Grillini, che schiererà una Kawasaki ZX-10R preparata secondo il regolamento EVO, la categoria che nel 2015 sostituirà l’attuale SBK. Michel, quindi, sfrutterà al meglio il prossimo anno per prepararsi a quello successivo, portandosi avanti con lo sviluppo delle future Superbike. "Con la EVO inizia una nuova era per la Superbike - ha detto Michel - e quest’anno senz’altro sarà per tutti una stagione di lavoro e sviluppo in vista del 2015, quando le moto in gara saranno tutte EVO. Sono molto fiducioso, sia per questa scelta di categoria, sia per l’impegno che riporrà la squadra nell’affrontare il campionato e anche io voglio ringraziare Iron Brain, che con grande entusiasmo ha puntato su di me dal primo momento".

 

ANNO SABBATICO…

…se così si può definire. Stiamo parlando di Randy De Puniet, che annunciato sulla sua pagina Facebook la decisione di rinunciare alle gare per la prossima stagione e di dedicarsi esclusivamente allo sviluppo della Suzuki MotoGP, la moto con cui dovrebbe correre nel 2015. Magari proprio con Laverty come compagno di squadra.

 

Aspettiamo, quindi, la prossima sessione di test invernali della Superbike per scoprire come se la cavano Eugene e Michel sulle nuove moto. Nel frattempo, ecco qualche foto degli ultimi test ad Aragon.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA