La Sfida di Castiglioni

“Farò di tutto per convincere Honda e Yamaha a partecipare al Salone di Milano. È la più importante esposizione del mondo. Non possono non esserci”. Così il presidente di MV Agusta, appena nominato vice presidente di Eicma e membro del direttivo di Ancma con delega alla promozione delle iniziative fieristiche.

La sfida di castiglioni



di Adalberto Falletta


Castiglioni: “Honda e Yamaha non possono disertare il Salone di Milano”


Appena nominato vicepresidente di Eicma ed entrato nel consiglio direttivo di Ancma con la delega a seguire e promuovere le iniziative fieristiche, il presidente di MV Agusta Claudio Castiglioni si è già gettato anima e corpo in una missione che molti ritengono impossibile: convincere Honda e Yamaha a recedere dalla decisione di non partecipare al prossimo Salone di Milano. “È assurdo - spiega Castiglioni - che le due maggiori aziende giapponesi, entrambe con insediamenti produttivi in Italia, disertino la Fiera più importante del mondo”.

Finora le due case sono sembrate irremovibili, anche perché la decisione di non partecipare non sarebbe legata soltanto a motivi di bilancio in Italia, in un anno particolarmente difficile, ma pure a una posizione “strategica” decisa dai vertici giapponesi a livello mondiale. Ma Castiglioni non intende arrendersi tanto facilmente: “Andrò a parlare con i giapponesi, se occorre. È mio dovere farlo, per il ruolo che mi hanno assegnato, ma anche nell’interesse di tutti gli appassionati che non meritano di essere penalizzati proprio nell’anno in cui Eicma è l’unica importante esposizione al mondo”.

Confermate, invece, le presenze degli altri due marchi giapponesi, Kawasaki e Suzuki, probabilmente con spazi espositivi maggiori dell’anno scorso, in considerazione anche dell’importanza delle novità esposte. “Per Milano abbiamo in serbo sorprese che vi lasceranno a bocca a aperta”, conferma il direttore generale di Kawasaki Italia, Sergio Vicarelli.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA