La nuova Yamaha MT sarà bicilindrica?

Tra le varie novità annunciate per Eicma, la Casa di Iwata dovrebbe lanciare un nuovo modello della famiglia “MT”. Probabilmente una naked di media cilindrata, di cui trapelano alcune informazioni… ufficiose

La nuova yamaha mt sarà bicilindrica?

Dopo il debutto sul mercato della MT-09 (qui il nostro test, mentre su Motociclismo di novembre trovate la prova strumentale e cliccando qui potete sapere vedere il video del lancio al banco), in Yamaha hanno fatto sapere che la piattaforma “3 cilindri” avrebbe dato origine ad una famiglia di modelli, compresa la tanto attesa erede della “tuttofare” TDM. Ce lo ha confermato anche Paolo Pavesio (direttore marketing Yamaha Italia) nella nostra intervista in diretta fatta in occasione della presentazione della custom XV950. Quindi è immediatamente a quella moto che abbiamo pensato quando abbiamo visto il video che vi proponiamo.

 

 

Come dite? Non si vede nulla? Già, come tutti i teaser il filmato serve solo ad attirare l’attenzione. Lunedì 4 novebre alle 21 sapremo tutto in via ufficiale, ma fin d’ora siamo in grado di dirvi qualcosa.

 

LA FAMIGLIA SI ALLARGA

Innanzitutto lo slogan “The dark side of Japan” porta immediatamente la fantasia al motore a 3 cilindri, dato che proprio per la MT-09 è stato coniato. Ma pare che la questione non sia esattamente così. Al “Lato oscuro del Giappone” apparterrebbero infatti tutte le Yamaha della famiglia MT (Maximum Torque). Tutte le “nuove” Yamaha MT, precisamente. E non sta scritto da nessuna parte che debbano avere il triple di 850 cc. L’importante è che i motori esprimano forza intesa come coppia e che magari le moto siano accomunate da un certo family feeling filosofico ed estetico.

 

FORZA 7

In quest’ottica, acquista sempre più credito la voce secondo cui la nuova MT sarà bicilindrica, con cilindrata intorno ai 700 cc e potenza di circa 75 CV. Il motore potrebbe essere l’unità a due cilindri in linea mostrata ai concessionari giapponesi in occasione della presentazione del tricilindrico (vedi foto). Si tratterebbe di un propulsore nuovo, raffreddato a liquido, con distribuzione a 4 valvole per cilindro e una vistosa protuberanza anteriore che dovrebbe essere il contralbero anti vibrazioni. La moto non sarebbe una crossover (categoria che il nome MT non descriverebbe nel modo giusto) bensì una naked di gamma media, sia per prestazioni che per accessibilità. Non certo una entry level, ma certamente una moto che dovrebbe essere “amichevole” sia all’acquisto che nell’uso.

 

Il nome non si sa ufficialmente, ma verosimilmente sarà MT-07. Sicuramente questa moto sarà una delle più importanti novità dello stand Yamaha a Eicma 2013, ma vedremo anche degli scooter a, 2 ma anche 3 ruote, e moto dal carattere sportivo più spiccato. La nuova R1? Chissà, o magari una versione più cattiva della MT-09… 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA