09 February 2013

La nuova BMW R 1200 GS ritirata in Canada

Pochi esemplari della GS 2013 hanno accusato un trafilaggio d’olio al cardano. BMW: Non sono moto vendute, il problema sarà risolto prima della commercializzazione

La nuova bmw r 1200 gs ritirata in canada

La Transport Canada è l’agenzia governativa responsabile dei programmi e delle politiche dei trasporti del Paese nordamericano. Nell’ambito della sua attività, ha annunciato il ritiro di 31 BMW R 1200 GS 2013 a causa di un leggero trafilaggio di olio dalla trasmissione che si sarebbe verificato solo su alcuni esemplari durante le primissime fasi di rodaggio. Il motivo della perdita sembrerebbe la pressione dell'olio troppo alta. La trasmissione della R 1200 GS 2013, integrata nel carter motore, è completamente nuova, quindi non c'è alcuna preoccupazione per chi possiede i modelli del 2012 o i precedenti. 

LA MOTO COMMERCIALIZZATA SARÀ A POSTO
BMW, interpellata in proposito, ci assicura che anche per i futuri acquirenti non c'è alcun problema: "Il piccolo inconveniente ha riguardato pochissime moto, nessuna delle quali era già entrata in commercio. Ad ogni modo BMW ha già trovato la soluzione: sarà presa in brevissimo tempo e, ovviamente, prima della commercializzazione della moto".

RICHIAMO E RITIRO
I termini “ritiro” e “richiamo”, sebbene usati da molti (erroneamente) in alternativa l’uno all’altro, hanno significati ben diversi se riferiti al mondo del commercio. L’articolo 103 del “Codice del Consumo” definisce infatti il richiamo come “le misure volte a ottenere la restituzione di un prodotto pericoloso che il fabbricante o distributore ha già fornito o reso disponibile ai consumatori”, mentre il ritiro è considerato come “qualsiasi misura volta a impedire la distribuzione e l’esposizione di un prodotto pericoloso, nonché la sua offerta al consumatore”.

Nel caso della GS in Canada, la fattispecie è quella del ritiro, dato che la moto non è ancora commercializzata quindi non è ancora disponibile per l’acquisto. In altri casi di cui vi abbiamo invece anche recentemente informato, (cliccate qui per i casi Ducati, KTM, BMW, Kawasaki, Harley-Davidson) si trattava di richiamo, poiché le moto erano già disponibili per l’acquisto o già state acquistate.                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                  

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA