Honda RC213V-S: con 159 CV si può davvero sognare?

La potenza massima della nuova MotoGP stradale di Tokyo è inferiore (di molto) a quella ormai standard delle supersportive stradali. Certo, la RC213V-S esiste anche in versione “kit” da 215 CV ma, anche con tutte le raffinatezze e il blasone, vale gli oltre 200.000 euro che costa? Partecipate al sondaggio

Honda rc213v-s: con 159 cv si può davvero sognare?

A Valencia abbiamo testato la Honda replica della MotoGP, la RC213V-S. E ce ne siamo innamorati. Ma tutta quella profusione di raffinatezze tecniche (qui tutti i dettagli), stilistiche (qui le foto) ed elettroniche cozza, secondo alcuni nostri lettori, coi 159 CV dichiarati per la versione “base” (col kit sport si superano i 215 CV). E di conseguenza è parere abbastanza diffuso che anche il prezzo di 200.000 euro sia superiore al valore “reale” della moto. Ma ce l’ha davvero un valore reale una MotoGP con targa e fanali? E si può misurare solo coi numeri un oggetto che, con identica disinvoltura, può arredare il salotto di casa o tracciare virgoloni neri in uscita da curvoni da 200 km/h?
Diteci la vostra opinione attraverso il nostro consueto sondaggio del lunedì: cliccate qui per partecipare.
1/41 Honda RC213V-S: 188.000 euro, ma col kit Sport praticamente obbligatorio la cifra sale tra i 200.000 e i 210.000 euro. Però aumenta anche la potenza, da 159 CV (sì, proprio centocinquantanove!) a oltre 215. La dotazione stradale comprende gruppo ottico anteriore a Led, specchietti, indicatori di direzione, avvisatore acustico, cavalletto, porta targa, gruppo ottico posteriore a Led, scarico silenziato e catalizzato, tachimetro... Ma sotto sotto è una MotoGP, precisamente la RCV1000R, la Honda MotoGP usata nella categoria Open. Sospensioni Öhlins TTX36, freni Brembo, cerchi Marchesini

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA