La lite con l'azionista Shaeffler spinge Continetal in Borsa: + 4,86% alla chiusura dell’11 di giugno

Gli investitori ripongono la loro fiducia su un risvolto positivo del conflitto generatosi tra il direttivo delle due aziende, dopo l’acquisizione ostile di Continental, avvenuta con un’OPA (Offerta Pubblica di Acquisto) lanciata dalla tedesca Shaeffler. Secondo il mercato l’intesa è possibile. La fiducia ha generato un aumento della liquidità immessa sul titolo con un conseguente rialzo del 4,86% delle azioni Continetal (arrivate a quota 23,29 euro) registrato alla chiusura di Francoforte.

La lite con l'azionista shaeffler spinge continetal in borsa: + 4,86% alla chiusura dell’11 di giugno




Francoforte (GERMANIA) 11 giugno 2009
– Gli investitori ripongono la loro fiducia su un risvolto positivo del conflitto generatosi tra il direttivo delle due aziende, dopo l’acquisizione ostile di Continental, avvenuta con un’OPA (Offerta Pubblica di Acquisto) lanciata dalla tedesca Shaeffler. Secondo il mercato l’intesa è possibile. La fiducia ha generato un aumento della liquidità immessa sul titolo con un conseguente rialzo del 4,86% delle azioni ordinarie Continetal (arrivate a quota 23,29 euro) registrato alla chiusura di seduta della Borsa di Francoforte. A dare per possibile la conclusione di un accordo è Hans-Joachim, membro del Consiglio di gestione della multinazionale dei pneumatici.

Circa dieci mesi fa, il 21 agosto 2008, Shaeffler, un’azienda attiva nel settore automobilistico di proprietà della 66enne Marie-Elisabeth Schaeffler, aveva offerto 75 euro ad azione per raggiungere il 49,99% del capitale Continental, con un esborso complessivo di oltre 12 miliardi di euro. Tuttavia, con il contratto di “closing”, quello con cui è perfezionato l’acquisto successivo all’OPA, Schaeffler si impegnava a mantenere il proprio controllo azionario su Continental ad quota minoritaria inferiore al 50% del totale delle azioni emesse, a fronte di una contropartita che prevedeva l’assunzione delle posizioni direttive da parte dei manager Shaeffer. Questo ha generato la crisi interna, che però sembrerebbe prossima ad una soluzione.

Continental
, quest’anno, ha accusato perdite nette per 267,3 milioni di euro ed un calo del 35,2% del fatturato, che si è fermato a 4,3 miliardi di euro.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA