09 November 2012

La Ducati Hypermotard 848 in versione definitiva

Un nostro lettore ha pubblicato sulla pagina Facebook di Motociclismo la foto scoop di una Ducati inedita. Si tratta di quella che sarà la futura Hypermotard 848, qui visibile in versione definitiva

La ducati hypermotard 848 in versione definitiva

Ormai è certo che l'attrazione principale della Ducati al Salone di Milanosarà la Hypermotard 848 (chiamiamola così in attesa di comunicazioni ufficiali: sembra che il numero sparirà, come se non fosse più adatto a richiamare la cilindrata...). Finora la Ducati è riuscita in qualche modo ad arginare l'uscita incontrollata di foto scoop (ne sono uscite, ovviamente, ma non c'è stato tutto il clamore che di solito le accompagna) e comunque tra pochi giorni sapremo tutto. Nell'attesa vi riproponiamo un articolo che contiene l'ultima delle immagini rubate apparse in rete, dove la moto è evidentemente in versione definitiva

La foto è palesemente amatoriale ma è molto importante, perché per la prima volta mostra questa moto, di cui si sono già viste altre foto scoop, senza camuffature. Ringraziamo quindi il nostro lettore Stefano Paglia per aver pubblicatio la foto scattata da un suo amico col telefonino, rischiando anche qualcosa a causa della reazione del collaudatore Ducati (almeno così scrive nel post)

IL NUOVO TELAIO CARATTERIZZA LA LINEA
Si vede benissimo la linea, con richiami al vecchio modello nell’anteriore ma con qualche novità, come le prese d’aria per l’air box. Il design è sempre abbastanza minimalista, ma ora è condizionato e caratterizzato dalla nuova ciclistica. Il telaio è infatti misto, anteriormente a traliccio (diverso da quello visto su qualsiasi altra Ducati) e in alluminio dietro, con un codino affilato e slanciato, senza la complicazione degli scarichi sotto sella. Nella foto si intuisce che il porta targa rovina un po’ la parte posteriore, mentre è ovvio che i volumi saranno esaltati dalla colorazione definitiva (rosso certamente, magari anche bianco e nero, ma ci spettiamo anche il giallo, già visto sulla Streetfighter 848).

ARRIVERÀ IN DUE VERSIONI
Il terminale di scarico è unico e posto sul lato destro. Dalle dimensioni importanti, il silenziatore è alleggerito dal fondello in alluminio. Le parti azzurre che si vedono potrebbero essere dei sensori per misurare la temperatura dell’impianto, e ovviamente non ci saranno sulla versione definitiva. Sempre in tema di ciclistica, si segnalano i cerchi completamente nuovi (a tre razze ognuna a forma di “tridente”: praticamente i cerchi della Panigale) e sospensioni di qualità sia davanti che dietro, dove troviamo l’ormai tradizionale forcellone monobraccio. Siccome si sono viste in rete foto con la moto con diverse unità per le sospensioni, è plausibile che a Bologna faranno due versioni della Hypermotard, una “base” e una R o S. O magari una sportiva e una più da viaggio...

IL MOTORE
Il propulsore dovrebbe essere il bicilindrico già usato per la 848 Evo e la Streetfighter 848, chiaramente in versione depotenziata rispetto a quello montato sulla sportiva. Confermata quindi la frizione in bagno d’olio (come si vede dal carter destro), mentre la potenza dovrebbe aggirarsi sui 120 CV alla ruota, come per la nuda. Anche se qualche CV in meno non cambierebbe la situazione e forse, anzi, una piccola riduzione di potenza potrebbe regalare a questo propulsore quel po’ di grinta ai bassi che non è mai stata la sua dote migliore. Anzi, in questo senso non si escludono interventi ben più radicali di una semplice rimappatura della centralina. Lo scarico ha un andamento tortuoso, si intuisce come i collettori facciano un giro piuttosto intricato davanti alla ruota posteriore, mentre l’impianto dovrebbe essere dotato di valvola.

ELETTRONICA
Notizie certe non ce ne sono, ma oggi una qualsuasi moto di gamma medio alta non può più fare a meno di ABS, Traction Control,  mappe intercambiabili... Se la nuova Hypermotard dovesse seguire il solco tracciato dalla Multistrada 1200 2013 (cliccate qui per tutta la tecnica, le immagini e i video, mentre qui trovate il nostro video test), dovrebbe avere i Riding Mode e l'ABS di ultimissima generazione, con vari livelli di intervento associati alle modalità di guida di volta in volta selezionate.

La vedremo all'Eicma 2012? Speriamo di sì, magari affiancata alla Multistrada 848 tanto richiesta dagli appassionati ma di cui non si sa nulla. E se invece la Hypermotard 848 e la Multistrada 848 fossero la stessa cosa?

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA