La Corsica in moto: Ajaccio e i suoi dintorni, tra strada e fuoristrada

L’itinerario proposto corre lungo la penisola sud di Ajaccio passando per strade e sentieri poco frequentati fra mare e montagna. Non perdetevi le curve vicine ad una delle città più belle del Mediterraneo e immerse nella natura della Corsica, rimasta incontaminata dall’urbanizzazione selvaggia che ha colpito altre isole

LA BAIA DI AJACCIO

LA BAIA DI AJACCIO Le montagne che circondano Ajaccio sembrano avvolgere la stupenda baia in cui si estende la città, come per proteggerla. Il contrasto è forte: il sole è al livello del mare mentre lassù, sulle cime avvolte da nuvole minacciose, c’è ancora tanta neve. Sul lungomare che sfiora la spiaggia, a Ovest della città, la gente passeggia tranquilla in famiglia, nei giardini i pensionati giocano come ogni pomeriggio a bocce. Città natale di un Napoleone onnipresente fin nelle confezioni dei dolci venduti nelle boulangerie (panetterie), Ajaccio è una piccola città che offre una delle più belle qualità di vita fra tutte le città del Mediterraneo.

 

Questo innanzitutto per il modo in cui la gente vive e per il clima temperato della regione. Ma la più grande ricchezza di Ajaccio sono i suoi dintorni. Per François Massoni, il proprietario di Moto Corse Evasion, che è venuto a cercarci in aeroporto e dal quale noleggiamo una moto per qualche giorno, “fra la selvaggia Cinarca a nord, le alte montagne e le grandi foreste ad ovest e le zone dell’Ornano e Taravo a sud, le possibilità di fare delle escursioni in moto sono tante, su strada come in fuoristrada. In più, il mare non è mai lontano”. Generoso di consigli, François vi informerà sulle mete da non perdere e sulle strade da seguire secondo l’itinerario scelto, che sia di un solo o più giorni.

AJACCIO

AJACCIO prima di partire alla scoperta della regione corsa, non mancate una visita ad Ajaccio ai suoi vicoli, il suo vecchio porto o i suoi musei, come quello di Fesch che possiede la seconda più grande collezione francese di pitture italiane dopo quella del Louvre. La vergine col bambino di Botticelli è l’opera più conosciuta, ma considerevoli sono anche le collezioni spagnole. La sera, in un ristorante del centro, concedetevi una delle tante specialità culinarie corse, fatte quasi sempre a base di prodotti artigianali.

IL GIRO IN CORSICA

IL GIRO IN CORSICA L’itinerario proposto corre lungo la penisola sud di Ajaccio passando per strade e sentieri poco frequentati fra mare e montagna. Se avete in programma un giro interamente fuoristrada, vi consigliamo di organizzarlo insieme con una guida locale. Vi divertirete sicuramente di più ad andare in moto senza perdere tempo a cercare gli sterrati autorizzati e quelli che non lo sono. Per quanto riguarda le moto utilizzate per il nostro percorso, abbiamo una classica e ormai collaudata Honda Transalp e una Yamaha 250 TT-R che ci consentirà di raggiungere qualche zona dove la strada asfaltata non arriva.

DA AJACCIO A PUNTA CASTAGNA

DA AJACCIO A PUNTA CASTAGNA Dopo l’aeroporto di Ajaccio, all’incrocio prima di Pisciatello, imbocchiamo la D55 in direzione di Porticcio, piccola e incantevole stazione balneare. Molto bella, la strada continua seguendo la costa fino a Punta di Castagna, dove si trova una delle innumerevoli torri genovesi che spiccano su questa costa. La vista sulla baia di Ajaccio è fantastica e si possono ammirare le piccole spiagge che orlano le insenature. In questo periodo dell’anno non c’è anima viva e quello che sembra incredibile è che tutto pare protetto, senza alberghi di lusso né palazzi con vista sul mare. Il contrasto con altre isole “cementate” del Mediterraneo è evidente!

COTI CHIAVARI, PENISOLA DEL CAPO DI MURO

COTI CHIAVARI, PENISOLA DEL CAPO DI MURO Tornando indietro di qualche chilometro, riprendiamo la D55 che sale fino a Coti Chiavari, passando davanti al vecchio penitenziario. Nel paesino, la vista dà sui due lati della penisola del Capo di Muro. Stretta e molto sinuosa in seguito, la strada (D55A) scende lungo la montagna fino ad arrivare al bivio con lo sterrato che porta al Capo. Qui la Transalp non passa più e solo la Yamaha TT-R può raggiungere la punta della penisola attraverso un sentiero molto impegnativo che sale fra pietre e cespugli. A Ovest dell’estremo limite raggiungibile, il panorama si estende fino al golfo di Valinco e la cittadina di Propiano, nascosta in parte dalle rocce della punta di Porto Pollo.

DA ZIVIGNOLA AL COLLE DI GRADELLO

DA ZIVIGNOLA AL COLLE DI GRADELLO La D155 scende ancora fino al caseggiato di Zivignola seguendo a distanza la baia di Cupabia e la sua bellissima spiaggia. Risalendo fino al colle di Gradello si comincia a sentire la primavera. Qui la macchia è esposta a sud e già i primi fiori cominciano ad apparire e con essi gli odori della vegetazione tipica del Mediterraneo. 

DAL COLLE DI GRADELLO AL COLLE DI CHENOVA

DAL COLLE DI GRADELLO AL COLLE DI CHENOVA La TT-R non ce la fa a restare sull’asfalto e sulla strada che collega il colle di Gradello a quello di Chenova ogni occasione è buona per prendere i sentieri che si perdono nella macchia.

COLLE DELL’AJA BASTIANO

COLLE DELL’AJA BASTIANO Dopo la cappella, parecchie vie si incrociano. Una va verso Sud, forse fino alle falesie di Bonifacio, un’altra a Ovest per raggiungere sicuramente il massiccio di Bavella, un’altra ancora sale a nord, in direzione del monte Cinto passando per Ajaccio ed è quella che decidiamo di prendere. Su una strada bellissima (D302) fatta solo di curve che si succedono, senza mai lasciare il tempo di pensare ad altro che sentirsi felice di andare in moto, la giornata finisce. Abbiamo impiegato quasi otto ore per fare 117 chilometri!

MOTO CORSE EVASION

MOTO CORSE EVASION

Da tanti anni ormai François Massoni propone delle escursioni off road in Corsica su percorsi di estrema bellezza. La sua agenzia esiste da tanti anni ed è la più famosa dell’isola. A sud, in un triangolo compreso fra Ajaccio, Bonifacio e Zonza, François propone dei tour di tre giorni, dal venerdì alla domenica sera. Vi noleggia le moto, vi segue durante l’itinerario e viene a “prelevarvi” al vostro arrivo all’aeroporto di Ajaccio... i posti disponibili sono solo cinque e il percorso varia in funzione del livello dei partecipanti. su prenotazione c’è anche possibilità di prolungare la durata delle escursioni fino a tre, quattro o cinque giorni. per le date si può consultare il sito dell’agenzia: www.corsicamoto.com. Per maggiori informazioni, potete contattare Moto Corse Evasion résidences mariani - quartier st joseph - 20090 Ajaccio Francia; tel. 0033-49-5205205/0033-6-07239968.

BLOC NOTES

BLOC NOTES

PERIPLO A SUD DI AJACCIO - 117 KM

DORMIRE

Nessun problema per trovare alloggio in città e dintorni. La ricettività alberghiera è molto sviluppata e si trovano differenti tipi di alloggio, dall’hotel di lusso al semplice rifugio “di tappa”. Naturalmente, durante i mesi estivi i prezzi non sono gli stessi di primavera...

MANGIARE

Se per pranzare si trova sempre un piccolo ristorante che vi propone un menu locale con prodotti di mare o di montagna a prezzo abbordabile, la sera si può fare un piccolo strappo e fermarsi in un buon ristorante nella vecchia città. Fra tutti, quello che ci ha lasciato il miglior ricordo, la pancia piena e il portafoglio meno è U Pampasgiulu (15, rue de la Porta; tel. 0033-04-95507152). I prezzi sono relativamente alti, ma la cucina è di alta qualità ed i prodotti unicamente scelti nelle fattorie selezionate in montagna. Fra i piatti più pregiati, un assortimento di tutte le specialità dell’isola di ieri e di oggi. Tra i salumi le specialità sono il figatellu (salsiccia di fegato), la coppa (lombata di maiale), il lonzu (filetto di maiale), il salamu (salsiccia), il prisuttu (prosciutto crudo); tra i formaggi, degni di nota sono senz’altro i pecorini. Meritano di essere assaggiati anche i vini: l’isola vanta oggi nove varietà a denominazione d’origine controllata. Pare furono i Greci ad introdurre la vite in Corsica, 2500 anni fa.

INFORMAZIONI

Ufficio Municipale del Turismo di Ajaccio; 3, boulevard du Roi Jerome; 20181 Ajaccio cedex 1; tel. 0033-4-95515303; sito internet: www.ajaccio-tourisme.com; email: ajaccio.tourisme@wanadoo.fr.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA