Kymco e Oral Engineering: la Moto3 in dirittura d’arrivo

La casa taiwanese e la società bolognese collaboreranno per il 2014 per sviluppare tecnologie da usarsi nelle corse e (si intuisce) anche nella produzione. La 250 4T monocilindrica sarà in gara nel CIV, nell’Europeo e nel Mondiale come wild card

Kymco e oral engineering: la moto3 in dirittura d’arrivo

Un’altra Casa normalmente impegnata nella produzione di scooter debutta nelle competizioni motociclistiche. Dopo Peugeot (ne abbiamo parlato qui) è la volta di Kymco. Tra le due operazioni ci sono altre analogie, oltre a quelle “filosofiche”, infatti anche i taiwanesi si getteranno nell’agone della Moto3, anche qui il mezzo è sviluppato in collaborazione con Oral Engineering e, proprio come annunciato anche dai francesi, l’impegno verterà sulle competizioni del CIV 2014 e dell’Europeo, ma si punta anche ad alcune wild card nel Mondiale.

 

NON SOLO CORSE

La differenza, non di poco conto, è che il comunicato Kymco parla di partnership “per lo sviluppo di nuove tecnologie oltre all’impegno nelle competizioni”, quindi la engineering italiana affianca il marchio asiatico (già dal 2013, a dire la verità) anche per quanto riguarda lo studio di soluzioni da adottarsi nella produzione di serie. Se di moto o di scooter non si sa. Quello che il comunicato dice è invece che nell’operazione sono coinvolte la FMI e San Carlo, e che i piloti sono Stefano Valtulini (classe 1996, una vittoria, un secondo e due terzi posti nel CIV 2013) e Fabio Di Giannantonio (15 anni, impegnato quest’anno anche nella Rookies Cup). Ecco il testo ufficiale, che dà appuntamento a tra qualche settimana per ulteriori informazioni tecniche.

 

COMUNICATO UFFICIALE

È stato firmato l’accordo ufficiale fra il colosso industriale motoristico asiatico Kymco  e la modenese Oral Engineering,  da anni impegnata con Case e Team in Formula 1, nel motomondiale e in altre categorie motoristiche, oltre che nei settori della difesa e dell’aeronautica.

La nuova partnership prosegue e rafforza la positiva collaborazione avviata fra le due Società nel 2013 e si basa su un accordo per lo sviluppo di nuove tecnologie oltre all’impegno nelle competizioni motociclistiche a livello nazionale e internazionale.

 

Sul piano sportivo Kymco fa debuttare una nuova 250 monocilindrica 4 tempi Gran Premio Moto3, che parteciperà nel 2014 al Campionato Italiano di Velocità (CIV) e al Campionato Europeo nella categoria MOTO3 250 Grand Prix, puntando anche ad alcune wild-card. 

 

La gestione e lo sviluppo delle nuove moto è realizzata in partnership con la struttura di Oliviero  Cruciani che dal 2013 collabora attivamente al progetto Oral-Kymco.

Le nuove moto (motori e ciclistica inedite) sono affidate al 15enne romano Fabio Di Giannantonio e al 17enne bergamasco Stefano Valtulini, già campioni italiani, fra i più promettenti piloti del vivaio della FMI.

“Al traguardo vincenti, insieme!!!” è lo slogan base della cooperazione, cui partecipano la FMI e il Gruppo alimentare San Carlo.

Tutti i dettagli e la livrea definitiva verranno svelati in occasione della presentazione stampa che si terrà all’apertura del Campionato Italiano di Velocità.

 

GLI ULTIMI TEST

Al di là dell’ovvia riservatezza dell’annuncio ufficiale, la moto, che si chiama CR014A1, è già scesa in pista più volte in Italia e all’estero, anche con la livrea in bianco e rosso che si presume ufficiale, con tanto di adesivi dello sponsor e della Federazione (qui la gallery). L’ultima apparizione in ordine di tempo, dopo quelle di Magione e di Almeria nei test di fine febbraio, è stata al Mugello il 16 marzo, con i piloti Stefano Valtulini (classe 1996) e Fabio Di Giannantonio (15 anni) impegnati in sessioni di prove durante una giornata di turni liberi con molti partecipanti. Nonostante il traffico, i tempi sono stati interessanti e le persone coinvolte nei test hanno rilasciato dichiarazioni improntate all’ottimismo.

 

Oliviero cruciani (Team Managger)

Test utilissimi quelli del Mugello, innanzitutto perché questa è la pista dove faremo la prima gara del CIV e poi perché abbiamo girato sul passo costante del 2’01 alto e rispetto alle prove dello scorso anno siamo più bassi di un secondo. Abbiamo testato le coperture Dunlop e trovato un ottima messa a punto. Rispetto ai test di Almeria qui al Mugello abbiamo provato configurazioni del motore specifiche per questo tracciato ed abbiamo testato nuove soluzioni anche per quanto riguarda la parte ciclistica.

 

Stefano Valtulini (pilota)

Sono molto soddisfatto di quanto abbiamo fatto al Mugello. Siamo stati costantemente veloci senza accusare il minimo inconveniente. Mi trovo sempre meglio con il team e con la moto e siamo quasi pronti per l’inizio della stagione agonistica.

 

Fabio Di Giannantonio (pilota)

Abbiamo continuato a progredire: i tempi sono stati molto buoni e sono molto contento di come sono riuscito a lavorare con la mia squadra. Dobbiamo migliorare leggermente sulla parte ciclistica, mentre il motore va già fortissimo.

 

Lo sviluppo ora prosegue con sessioni in galleria del vento e test in pista a Imola il 28 marzo, per poi gettarsi nella mischia della prima tappa del CIV al Mugello, nel week end del 4-6 aprile.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA