Kymco presenta i Concept CV2 e CV3

Rappresentano l’ambizioso progetto della Casa Taiwanese di realizzare nuove categorie di veicoli. Kymco mostra una versione a due (CV2) o tre ruote (CV3) di quello che definiscono un “multi-utility scooter”
1/6 Kymco Concept CV2 2018

Un progetto, due veicoli

Negli ultimi anni le Case produttrici di scooter hanno cercato di differenziare i propri prodotti per accontentare un pubblico sempre più vasto. Non è da meno Kymco, che a settembre aveva anticipato, in forma di concept, l’arrivo dei nuovi CV2 e CV3.

La possibilità di scegliere tra la soluzione tecnica a due ruote e quella a tre ruote rende i Concept CV2 e CV3 versatili e adatti a chiunque. Questi due nuovi scooter nascono per trasformarsi insieme ai bisogni di chi li guida grazie a un’abitabilità tagliata su misura: la sella può essere settata nella configurazione monoposto o biposto e i più piccoli hanno pedane dedicate per essere trasportati in sicurezza. Il baule posteriore può essere spostato in avanti nell’uso con sella monoposto, in modo da concentrare le masse, ma può essere arretrato se si viaggia con il passeggero. Se è richiesto più spazio, poi, si possono applicare le borse laterali. La sella è in alcantara e il vano sottosella può contenere un casco integrale.

CV2 e CV3 sono pensati per essere usati durante tutto l’anno. Per questo motivo entrambi sono dotati di tettuccio removibile dotato di luce di sicurezza integrata e parabrezza. Il montaggio di ogni accessorio è rapido grazie al sistema Kymco EASY FIX, che consente di assemblare tutto a incastro, senza viti o chiavi speciali (tranne il plexiglass del tettuccio, fissato con quattro viti). Lo schienale del sedile anteriore è regolabile. CV2 e CV3 condividono la stessa carrozzeria e gran parte dei componenti: ogni accessorio dedicato può equipaggiare entrambi i veicoli.
Kymco Concept CV2 2018

Un cuore, due anime

La base tecnica dei concept Kymco CV2 e CV3 è la stessa: entrambi vantano un motore bicilindrico con sistema di iniezione a doppia mappa e telaio a doppio trave in alluminio. Lo scarico è integrato nel sottopancia, una soluzione che consente di liberare spazio per far posto alle borse laterali. A questo si aggiungono i proiettori Full LED e il faro anteriore con DRL, l’impianto frenante con pinze Brembo e ABS, gli pneumatici Metzeler.

Ma se il cuore è uno solo, le anime sono due: una “adventure”, l’altra “gran turismo”. CV2 prevede pneumatici all terrain, sospensione posteriore regolabile, parafango fisso e rialzato. CV3 ha un’anima più turistica, con architettura a tre ruote, sella comfort, maggiore capacità di carico e piattaforma digitale Kymco Noodoe.
Kymco Concept CV3 2018

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA