KTM presenta le nuove 890 Adventure R Rally e 890 Adventure R

Le medie della famiglia adventure di KTM seguono l’evoluzione toccata prima alle naked. La Casa di Mattighofen si affaccia così al 2021 con le nuove 890 Adventure R e 890 Adventure R Rally. Foto, prezzi e caratteristiche

1/17

KTM 890 Adventure R e 890 Adventure R Rally 2021

1 di 7

Per il 2021 KTM lancia una nuova sfida al segmento travel-enduro con la KTM 890 Adventure R Rally e la KTM 890 Adventure R. Accomunate dalla stessa piattaforma tecnologica e da un nuovo motore più potente rispetto a quello delle sorelle “790”. La KTM 890 Adventure R Rally è stata realizzata con il contributo dei piloti ufficiali del Red Bull KTM Factory Racing Rally. La moto è equipaggiata con il motore bicilindrico DOHC LC8c a 4 tempi, omologato Euro 5, il cui rombo viene valorizzato da un silenziatore Akrapovič. La ciclistica è stata messa a punto per soddisfare le richieste dei più esigenti, a partire dalle sospensioni WP XPLOR Pro Components completamente regolabili. Tra i componenti di qualità proposti su questo nuovo modello spiccano le pedane rally, la sella diritta, il cupolino e i deflettori trasparenti, le grafiche racing e ancora il Quickshifter+ e il riding mode Rally di serie.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL MODELLO

  • Edizione limitata, 700 unità [500 nel Mondo e 200 negli USA]
  • Motore ed elettronica aggiornati
  • Sospensioni WP XPLOR Pro Components
  • Silenziatore Akrapovič (35% più leggero di quello standard)
  • Sella Race dritta (con altezza di 910 mm)
  • Riding mode RALLY e Quickshifter+ inclusi
  • Cerchi stretti con camere d’aria
  • Cupolino e deflettori trasparenti; grafiche e colori racing
  • Protezioni del serbatoio in fibra di carbonio e pedane Rally

La KTM 890 Adventure R Rally è disponibile in quantità limitate e può essere preordinata online su questo sito. Il prezzo di listino è fissato in 21.450 euro c.i.m.

La KTM 890 Adenture R è pensata invece per migliorare e amplificare la sensazione di guida già presenti sul modello KTM 790 Adventure R. Il nuovo motore da 899 cc genera 105 CV e 100 Nm di coppia, ovvero 10 CV e 12 Nm in più rispetto alla sorella minore. L’albero motore vanta il 20% di masse rotanti in più a tutto vantaggio di un’erogazione piena e costante, percepibile sin dai bassi regimi. La massa in più si traduce inoltre in una maggiore stabilità in curva e maggior comfort di guida sulle lunghe distanze. Le sospensioni WP XPLOR sono completamente regolabili, mentre il software dell’ABS perfezionato e nuovi algoritmi utilizzati dal controllo della trazione sono solo alcune delle novità introdotte.

CARATTERISTICHE PRINCIPALI DEL MODELLO

  • Nuovo motore da 889 cm³ (Euro 5)
  • Più 20% di masse rotanti
  • Più potenza con 105 CV @ 8.000 giri/min
  • Maggiore coppia – 100 Nm@ 6.500 giri/min
  • Frizione rinforzata
  • ABS e controllo della trazione migliorati
  • Trasmissione rinnovata per cambi marcia più rapidi
  • Quickshifter+ aggiornato (optional)
  • Nuovo interruttore a manubrio con comando del Cruise Control integrato
  • Miglioramenti nella ciclistica con perno del cannotto di sterzo in alluminio e telaietto posteriore più leggero
  • Freni anteriori e posteriori rinnovati
  • Nuova taratura delle sospensioni
1/17

KTM 890 Adventure R Rally 2021

Aumenta la cilindrata, aumentano le prestazioni, aumentano i benefici dati da un motore con un carattere più sportivo. Gli 899 cc e i 90 cc in più rispetto alla KTM 790 Adventure portano a un miglioramento in termini di coppia, potenza e feeling di guida del motore Euro 5. Le nuove 890 erogano 105 CV a 8.000 giri/min (rispetto ai 95 CV delle KTM 790 Adventure) e 100 Nm di coppia a 6.500 giri/min (un incremento di 12 Nm). Questi numeri sono riconducibili a un alesaggio di 90,7 mm per una corsa di 68,8 mm, con un rapporto di compressione salito a 13,5:1. Altri incrementi si registrano nel diametro delle valvole di aspirazione e di scarico (+1 mm per tutte) e dei condotti di aspirazione, ottimizzati per un maggior flusso di gas. Le molle valvola sono più rigide e hanno sezione ovale, mentre le masse in rotazione garantiscono il 20% di inerzia in più rispetto alla KTM 790 Adventure, senza che questo impatti sull’agilità complessiva della moto. L’effetto giroscopico degli organi interni di questo nuovo bicilindrico bialbero 4T determina ulteriori vantaggi: un comportamento più stabile a velocità costante (come pure alle basse e medie aperture del gas) e una maggior stabilità anche in curva. Ultimo, ma non meno importante, la frizione è stata adeguata alla maggior coppia disponibile. Andando più in profondità nei nuovi elementi del motore, troviamo:

  • Pistoni forgiati di tipo box-in-box, a tre segmenti e con spinotto più corto. Nonostante l’alesaggio maggiore, si è ottenuta una riduzione di peso di 10 grammi. I getti di olio sul pistone passano da uno a due per ottenere un raffreddamento ottimale dei componenti.
  • Le diverse masse in movimento del motore si accompagnano a due nuovi contralberi di bilanciamento: uno si trova davanti all’albero motore, l’altro all’interno della testa.
  • Una nuova biella con sezione a V contribuisce al contenimento delle masse oscillanti, mentre il cuscinetto al piede di biella è ora al bronzo anziché rivestito DLC.
  • I nuovi carter con divisione orizzontale sono realizzati in alluminio per pressofusione ad alta pressione. Il loro peso è stato ottimizzato grazie a uno studio dello spessore delle pareti e delle superfici, per realizzare un design compatto e leggero. I cilindri di tipo ‘open deck’ sono stati completamente integrati.

Le KTM 890 Adventure adottano inoltre:

  • Due corpi farfallati Dellorto da 46 mm, dotati di nuovi sensori per leggere con maggior precisione la pressione nei condotti. Sono inoltre state eliminate le interferenze tra i cilindri in prima apertura o alle aperture parziali delle farfalle, rimuovendo la connessione tra i due condotti di ammissione. Un sensore di battito nella testa migliora la affidabilità del motore delle KTM 890 Adventure: questo sensore è stato introdotto per riconoscere combustioni anticipate o anomale, ed è una modifica mirata per questi modelli TravelEnduro che possono trovarsi a fare i conti con benzine di qualità diversa viaggiando da un Paese all’altro. Il sensore ritarda temporaneamente l’accensione per contrastare il battito in testa e preservare gli organi meccanici.
  • La frizione antisaltellamento PASC (Power Assist Slipper Clutch) è un’altra novità importante rispetto alla KTM 790 Adventure. Questo sistema si adatta alle aumentate prestazioni del motore grazie a dischi frizione progettati ex novo per aumentarne la resistenza al calore e la durata. Questa architettura garantisce anche un’adeguata separazione dell’olio, semplificando la ricerca del folle. La frizione antisaltellamento controlla i bruschi movimenti della ruota posteriore, oltre a rendere più facili e morbide le cambiate quando bisogna passare molte ore in sella.
  • Il nuovo motore ha un radiatore dell’olio maggiorato che integra il sistema semi-secco. Per ridurre le perdite per attrito, l’olio viene attivamente pompato fuori dal carter motore, dal carter frizione e dal cambio.
  • Molle di contrasto più morbide, corsa del commando più corta e settaggi migliorati per il Quickshifter+ (in opzione) determinano cambiate più facili e veloci. Il cambio è stato irrobustito grazie alla pallinatura degli ingranaggi degli ultimi tre rapporti.
1/17

KTM 890 Adventure R  2021

I due nuovi modelli adottano un Cornering Motorcycle Traction Control di nuova generazione (CMTC). La differenza principale rispetto alla tecnologia adottata in precedenza sta nella combinazione di due controllori indipendenti (uno per lo slittamento della ruota e l’altro per l’angolo di beccheggio) che consentono una gamma più ampia di settaggi. Il controllo del beccheggio è più evidente nell’accelerazione a moto dritta, quando si sperimenta una spinta più costante con tagli di potenza meno bruschi e marcati. Il Cornering MTC è uno dei più evoluti contributi di KTM alla tecnologia delle moto, ed è un elemento di sicurezza di alto livello per alcuni modelli della gamma KTM. Questo nuovo sistema prevede sulle due KTM 890 Adventure reazioni più veloci e accurate a uno stesso fenomeno fisico fondamentale: una velocità di rotazione della ruota posteriore non compatibile con la dinamica della motocicletta in quel momento. Nel giro di pochi millisecondi, gli algoritmi del sistema MTC riducono in modo fluido la coppia erogata dal motore, agendo sulle valvole a farfalla. La quantità di slittamento ammesso per la ruota posteriore dipende dal riding mode selezionato, e i piloti di livello avanzato possono anche disattivare il sistema. La KTM 890 Adventure R Rally offre di serie il riding mode Rally, che consente di regolare il grado di intervento dell’MTC su una scala a 9 livelli. Questo range è stato pensato per adeguarsi alle esigenze di un’ampia varietà di utenti: dai principianti del fuoristrada ai piloti più esperti. Le regolazioni offerte dalla modalità Rally consentono alla KTM 890 Adventure R Rally di essere a suo agio nei passaggi più ostici, come pure di essere finemente regolate per gestire al meglio la guida in fuoristrada. La modalità Rally è offerta in opzione sulla KTM 890 Adventure R. KTM ha migliorato la precisione e l’efficacia del suo software Cornering ABS. Gli stessi miglioramenti hanno interessato l’Offroad ABS su entrambe le KTM 890 Adventure: minimizzando gli interventi dell’ABS, si è ottenuta una maggior potenza frenante. La modalità ABS Offroad riduce gli interventi del sistema sul freno anteriore ed esclude il sensore di angolo di piega. I piloti possono così bloccare la ruota posteriore per far curvare la moto più velocemente. Come la KTM 890 Adventure R Rally, la KTM 890 Adventure R è dotata di serie del comando del Cruise Control integrato nel blocchetto a manubrio di sinistra. Per i piloti che apprezzano la praticità di questo sistema, il comando già presente rappresenta un beneficio in termini di costi e tempo per l’installazione del software che attiva il Cruise Control (optional a pagamento).

1/17

KTM 890 Adventure R Rally 2021

La KTM 890 Adventure R e la KTM 890 Adventure R Rally adottano la stessa ciclistica delle sorelle 790, ma con alcune differenze rilevanti:

  • Una Travel-Enduro può chiedere molto al suo telaietto posteriore, che deve poter sostenere il passeggero ed eventuali bagagli. Sulle KTM 890 Adventure è stato possibile risparmiare peso senza compromettere la robustezza e la rigidità di questo componente, grazie all’adozione di tubi più sottili per la realizzazione del traliccio.
  • Il cannotto di sterzo delle KTM 890 Adventure R e KTM 890 Adventure R Rally è ora realizzato in alluminio ad alta resistenza riforgiato e anche le piastre di sterzo sono realizzate con questo nuovo materiale, a tutto vantaggio della riduzione del peso complessivo dell’avantreno.
  • Le due KTM 890 Adventure dispongono di un impianto frenante potenziato. Una molla più robusta per il pistoncino della pompa anteriore regala un miglior feeling alla leva, mentre la tecnologia ‘slim seal’ per le tenute permette una miglior precisione del punto di attacco. Per il freno posteriore, i nuovi pistoncini isolati all’interno della pinza lavorano con piastre di separazione per le pastiglie che migliorano la stabilità termica. Questa è una soluzione utilissima per garantire frenate affidabili anche se prolungate o ripetute nel tempo, ad esempio nelle lunghe discese o quando i componenti vengono più stressati. La tubazione freno posteriore in acciaio inox è un’ulteriore misura adottata per tenere sotto controllo il calore.
  • Le KTM 890 Adventure hanno ora mozzi anodizzati anziché verniciati a polvere. Questo significa maggior resistenza all’usura e un look al top.

KTM 890 ADVENTURE R RALLY

La forcella WP XPLOR PRO 7548 si avvale dell'esclusiva tecnologia Cone Valve e offre un’azione più fluida e possibilità di regolazione praticamente illimitate, garantendo maggior comfort e migliori performance su ogni superficie. La valvola conica ha un’apertura progressiva che riduce la ruvidità della sospensione, mentre le tarature che normalmente richiedono il cambio del pacco lamellare possono essere ottenute con semplici regolazioni esterne. L’ammortizzatore WP XPLOR PRO 6746 dedicato alla KTM 890 Adventure R Rally è stato sviluppato sulla base dell’esperienza di KTM nei più importanti rally del Pianeta. Grazie ai moderni componenti interni a basso attrito, questo monoammortizzatore migliora notevolmente lo smorzamento e la trazione, riducendo lo stress fisico del pilota. L’ammortizzatore vanta un sistema di smorzamento progressivo PDS (Progressive Damping System) ed è completamente personalizzabile con registri separati della compressione per le alte e le basse velocità.

KTM 890 ADVENTURE R

La nuova KTM 890 Adventure R è equipaggiata con una versione aggiornata della forcella WP XPLOR da 48 mm, che combina materiali di alta qualità a un’escursione ruota di ben 240 mm. Originariamente sviluppata per l’Enduro Competition, adotta molle in entrambi gli steli e funzioni idrauliche separate sui due lati. Questo schema consente regolazioni estremamente semplici, rese ancora più accessibili dai registri azionabili senza attrezzi posti sulla sommità degli steli, mentre il sistema hydrostop sigillato assicura una eccellente resistenza al fine corsa. La nuova KTM 890 Adventure R è dotata di un ammortizzatore posteriore WP XPLOR con 240 mm di escursione ruota, per armonizzarsi con la sospensione anteriore anche in condizioni off-road estreme. È completamente regolabile nel precarico e nei registri di compressione e ritorno, alle alte come alle basse velocità. La sospensione posteriore sfrutta la stessa tecnologia PDS (Progressive Damping System) che KTM impiega sulle sue Enduro Competition, e che offre smorzamento progressivo senza necessità di leveraggi. La resistenza al fine corsa è fornita da un secondo pistone, che lavora con una tazza chiusa (anziché uno spillo) verso la fine della corsa, ed è supportata da una molla progressiva.

1/17

KTM 890 Adventure R Rally 2021

Fortemente ispirata al modello d rally, la 890 Adventure R Rally per il 2021 si propone con un look inedito, così come la KTM 890 Adventure R, che adotta nuove grafiche e uno schema cromatico a due toni. Le grafiche sono co-iniettate nelle plastiche per essere più resistenti rispetto ai classici adesivi. L’ergonomia della KTM 890 Adventure R e della KTM 890 Adventure R Rally è stata concepita per sfruttare il potenziale di queste moto in fuoristrada. In particolare, la forma del serbatoio è un esempio di design funzionale, e nonostante contenga 20 litri per un’autonomia fino a 400 km, la sua forma snella sposta il carburante il più in basso possibile, in modo da abbassare ulteriormente il baricentro; questo effetto di centralizzazione delle masse aiuta la dinamica di guida, ed è ben avvertibile in off-road. I piloti possono tenere le ginocchia più vicine al centro della moto quando sono in piedi, mentre il profilo piatto della sella – come sulle Enduro professionali – facilita gli spostamenti. Il posizionamento del serbatoio nel telaio consente inoltre di posizionare la sella più in basso, mentre la sezione che si allarga nella parte inferiore protegge le gambe dagli spruzzi e dall’aria. Un altro elemento distintivo che ritroviamo sulla 890 Adventure è il gruppo ottico anteriore dal design minimalista. Anche in questo caso, la sua forma deriva dall'esperienza maturata con la KTM 450 Rally. I vantaggi si traducono in una percezione degli ingombri più leggera e da una miglior visibilità per il pilota durante la guida. Altri aggiornamenti includono una protezione più estesa alla linea del carburante per ridurre possibili impatti con pietre o rocce.

1/17

KTM 890 Adventure R Rally 2021

Ecco, infine, le power Parts pensate per questi modelli:

  • Ruote Heavy Duty, ossia cerchi più robusti con camera d’aria per poter montare tutte le più diffuse coperture da off-road.
  • Borsa da viaggio 100% waterproof ed estensibile.
  • Coppia di valigie da viaggio che aggiungono 66 litri di volume per portare con sé fino a 20 kg di bagaglio.
  • Protezioni in fibra di carbonio per il serbatoio.
  • Corona Superprox Stealth con denti in acciaio e la parte centrale in alluminio per ridurre le masse non sospese
  • Borse in alluminio Touratech.
  • Kit Pedane con appoggi più larghi.
  • Terminale di scarico “slip on” Akrapovic realizzato in titanio, che consente di risparmiare circa 1 kg di peso.
DATI TECNICIKTM 890 ADVENTURE RKTM 890 ADVENTURE R RALLY

MOTORE

TIPO MOTORE Bicilindrico parallelo bialbero 4T Bicilindrico parallelo bialbero 4T
CILINDRATA 889 cc 889 cc
ALESAGGIO/CORSA 90,7 / 68,8 mm 90,7 / 68,8 mm
POTENZA 105 CV a 8.000 giri/min 105 CV a 8.000 giri/min
COPPIA 100 Nm a 6.500 giri/min 100 Nm a 6.500 giri/min
RAPPORTO DI COMPRESSIONE 13,5:1 13,5:1
AVVIAMENTO / BATTERIA Elettrico / 12V 10Ah Elettrico / 12V 10Ah
TRASMISSIONE 6 rapporti 6 rapporti
ALIMENTAZIONE DKK Dell’Orto (corpi farfallati da 46 mm) DKK Dell’Orto (corpi farfallati da 46 mm)
DISTRIBUZIONE 8 V / DOHC 8 V / DOHC
LUBRIFICAZIONE In pressione con 2 pompe olio In pressione con 2 pompe olio
OLIO MOTORE Motorex, Power Synth SAE 10W-50 Motorex, Power Synth SAE 10W-50
TRASMISSIONE PRIMARIA 39:75 39:75
TRASMISSIONE FINALE 16:45 / X-Chain Ring 16:45 / X-Chain Ring
RAFFREDDAMENTO A liquido con intercooler aria/olio A liquido con intercooler aria/olio
FRIZIONE PASC™ antisaltellamento, comando idraulico PASC™ antisaltellamento, comando idraulico
GESTIONE MOTORE Centralina Bosch con RBW Centralina Bosch con RBW
CONTROLLO DI TRAZIONE MTC (cornering, 4 riding mode tra cui il RALLY, disinseribile) MTC (cornering, 4 riding mode tra cui il RALLY, disinseribile)
CO2 105 g/km 105 g/km
CONSUMO DI CARBURANTE 4,5 l / 100 km 4,5 l / 100 km

CICLISTICA

TELAIO Traliccio in acciaio al Cromo-Molibdeno con motore portante, verniciatura a polvere Traliccio in acciaio al Cromo-Molibdeno con motore portante, verniciatura a polvere
TELAIETTO Traliccio in acciaio al Cromo-Molibdeno, verniciatura a polvere Traliccio in acciaio al Cromo-Molibdeno, verniciatura a polvere
MANUBRIO Alluminio, biconico, Ø 28 / 22 mm Alluminio, biconico, Ø 28 / 22 mm
FORCELLA WP XPLOR 48 WP XPLOR PRO 7548 Ø 48 mm
REGOLAZIONI Compressione, ritorno, precarico Compressione, ritorno, precarico
MONOAMMORTIZZATORE WP XPLOR PDS WP XPLOR PRO 6746 con PDS
REGOLAZIONI Compressione (alte e basse velocità), ritorno, precarico idraulico Compressione (alte e basse velocità), ritorno, precarico idraulico
ESCURSIONE ANT. / POST. 240 / 240 mm 270 / 270 mm
FRENO ANTERIORE Due pinze radiali a 4 pistoncini, dischi Ø 320 mm Due pinze radiali a 4 pistoncini, dischi Ø 320 mm
FRENO POSTERIORE Pinza a doppio pistoncino flottante, disco Ø 260 mm Pinza a doppio pistoncino flottante, disco Ø 260 mm
ABS Bosch 9.1 MP (con Cornering ABS e OFFROAD mode, disinseribile) Bosch 9.1 MP (con Cornering ABS e OFFROAD mode, disinseribile)
RUOTE ANT. / POST. A raggi con canale in alluminio, 2.50 × 21"; 4.50 × 18" A raggi con canale in alluminio, 2.15 × 21"; 4.00 × 18"
PNEUMATICI ANT. / POST. 90/90-21"; 150/70-18" 90/90-21"; 150/70-18"
CATENA X-Ring 520 X-Ring 520
SILENZIATORE Primario e terminale in acciaio inox Primario in acciaio inox, terminale Akrapovic in titanio
INCLINAZIONE CANNOTTO 63,7° 63,8°
AVANCORSA 110,4 mm 109,9 mm
INTERASSE 1.528 mm ± 15 mm 1.535 mm ± 15 mm
LUCE A TERRA 263 mm 303 mm
ALTEZZA SELLA 880 mm 910 mm
CAPACITÀ SERBATOIO 20 litri circa / 3 litri riserva 20 litri circa / 3 litri riserva
PESO A SECCO circa 196 kg circa 196 kg
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli