28 February 2013

KTM Adventure 1190: ecco perché il design si è giapponesizzato

Kiska questa volta non ha sguainato l'accetta, ma ha definito per l’endurona KTM una linea più… digeribile dal grande pubblico, semplice e onesta. Ne parliamo col designer, che dice la sua anche su Ducati Multistrada e BMW R 1200 GS: "non sono sincere!"

Ktm adventure 1190: ecco perché il design si è giapponesizzato

La nuova endurona KTM, la Adventure 1190, fin da subito è stata presentata come una moto più versatile e polivalente rispetto alla più estrema progenitrice di 990 cc (cliccate qui per il video test ). La volontà di rivolgersi ad un pubblico più vasto e di diventare sempre più turistica e stradale è confermata da certe soluzioni ciclistiche adottate, anche se non manca la più enduristica versione R(cliccate qui per la tecnica e le differenze, per i modelli in gamma e i prezzi cliccate invece qui).
Ma pure il design si è ammorbidito e abbandona gli spigoli tanto cari alle “matite” KTM. Di questa svolta abbiamo parlato a Mattighofen direttamente con Craig Dent (Senior Transportation Designer), che ci ha raccontato perché la Adventure è diventata più… giapponese, ma non ci ha fatto mancare alcune pillole sulla concorrenza (Ducati Multistrada e BMW R 1200 GS), qualche anticipazione sulle future KTM e un bozzetto realizzato in tempo reale solo per noi di Motociclismo.

Di seguito il video dell’intervista. Per i patiti della tecnica, non perdetevi l’intervista video a Peter Gorbach (responsabile motori) e la visita di Federico Aliverti alle linee di produzione del motore LC8 1190.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA