di Beppe Cucco - 12 agosto 2019

KTM lascia la Moto2, Husqvarna torna in Moto3

KTM continua in MotoGP (almeno) fino al 2026. Questo ha obbligato la Casa a rivedere gli impegni nelle classi minori, con obiettivi rifocalizzati su Moto3 e ridotta presenza in Moto2. Dopo 5 anni di assenza Husqvarna rientra nel mondiale

1/14

Il fine settimana del Red Bull Ring ha portato importanti cambiamenti per la Casa di Mattighofen: oltre al divorzio tra il Team Red Bull e Zarco, KTM ha annunciato un ulteriore impegno in MotoGP fino al 2026. Questo però ha obbligato la casa a rivedere le loro priorità nelle classi minori a partire dal 2020, con obiettivi rifocalizzati su Moto3 e ridotta presenza in Moto2.

Ciò significa che KTM si ritira come produttore di telai in Moto2, ma manterrà il rapporto con il team di Aki Ajo, come ponte di collegamento tra la Moto3 e la MotoGP. Ed è proprio per quanto riguarda la classe minore del Motomondiale che arriva un’altra importante novità: Husqvarna (che fa parte del gruppo KTM) ha annunciato il suo ritorno nel Campionato del mondo di velocità classe Moto3 nel 2020. Dopo 5 anni di assenza (nel 2014-15 il marchio era presente con la piattaforma tecnica KTM e al primo anno conquistò due terzi posti con Denny Kent) Husqvarna rientra dunque nel mondiale con due piloti e un team ufficiale. L'intenzione è quella di schierare una moto completamente nuova e appositamente studiata per la Moto3.

Abbiamo sette anni per salire ai vertici della MotoGP

Stefan Pierer, CEO di KTM ha spiegato: "Abbiamo preso una decisione per quanto riguarda il nostro impegno in MotoGP, impegnandoci più a lungo. Questo fa parte di una visione strategica più ampia e ora abbiamo sette anni per salire ai vertici della MotoGP: lo stesso tempo di cui abbiamo avuto bisogno per conquistare la nostra prima Dakar. Sappiamo di essere sulla strada giusta, perché abbiamo fatto dei passi avanti importanti in questi tre anni. Come parte di questa prospettiva, vogliamo dare un impulso alla Moto3: è la base nelle corse per noi. È dove abbiamo iniziato e dove siamo uno dei marchi leader. E in questo vediamo un'opportunità nella possibilità di riportare il marchio Husqvarna: ci sarà una nuova moto ed una direzione speciale per questo progetto. Tutto questo movimento, però, ci porterà ad uscire dalla Moto2".

1/11
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli