SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Kawasaki Z250SL e Z300: nuove piccole naked a uno e due cilindri

La Casa di Akashi ha presentato ad Eicma le sue nuove entry level. Molto simili all’apparenza ma diverse nella sostanza: una è bicilindrica da 300 cc, monocilindrica da 250 cc l'altra. Arriveranno a febbraio in varie versioni. Foto, descrizione, video e prezzi, anche della 250 carenata (che però da noi non arriverà)

Kawasaki z250sl e z300: nuove piccole naked a uno e due cilindri

La parte della regina allo stand Kawasaki di Eicma la sta facendo la nuova Ninja H2, la versione stradale della pistaiola H2R da 300CV presentata ad Intermot. Ma questa non è di certo l’unica novità, la Casa di Akashi ha infatti presentato qui anche la custom Vulcan S e le nuove Z300 e Z250SL: naked di piccola cilindrata destinate a chi si avvicina al mondo delle moto. Esteticamente le due moto sono piuttosto simili (date un occhiata alle foto nella nostra gallery) ma cambiano nella sostanza, conosciamole meglio nel video di presentazione del nostro Federico Aliverti, poi entriamo ancor di più nei dettagli.

 

 

KAWASAKI Z300: BICILINDRICO CON ABS DI SERIE

La naked da 300 cc sfrutta come base di partenza la Ninja 300: il motore è lo stesso della sorella carenata, un bicilindrico parallelo da 296 cc, 4 tempi, 8 valvole raffreddato a liquido che eroga 39 CV a 11.000 giri con una coppia massima di 27 Nm a 10.000 giri. Questo propulsore adotta alcune delle tecnologie presenti anche sulla piccola Ninja come la doppia valvola a farfalla, che offre maggior potenza e coppia a tutti i regimi, e la frizione assistita anti-saltellamento, che riduce lo sforzo alla leva e impedisce alla ruota posteriore di bloccarsi in scalata. Anche la ciclistica ricalca quella della Ninja 300, su questa nuova Z300 troviamo infatti un telaio a tralicci in acciaio, forcella tradizionale da 37 mm e monoammortizzatore posteriore regolabile nel precarico. Per quanto riguarda l’impianto frenante troviamo due dischi a margherita: quello anteriore da 300 mm e quello posteriore da 220 mm, l’impianto ABS è di serie. In ordine di marcia la Z300 arriva a pesare 170 kg. La strumentazione è divisa in due parti, il contagiri analogico è accompagnato da uno schermo LCD multifunzione che fornisce al pilota tutte le informazioni. Guardando il faro anteriore non può sfuggire la parentela con gli altri Modelli della serie Z; anche sulla Z300 troviamo linee tese e affilate, dal design futuristico. 

 

KAWASAKI Z250SL: LA PICCOLA SUPERLEGGERA

La più piccola delle naked presentate ad Eicma (che vi avevamo anticipato in un precedente articolo) monta invece un motore monocilindrico 250 cc 4 tempi raffreddato a liquido in grado di erogare 28 CV. Il telaio è a tralicci in acciaio ed è simile a quello della Z300. Anche qui troviamo il disco freno anteriore a margherita da 300 mm e al posteriore un disco da 220 mm, sulla naked di cilindrata inferiore però l’impianto ABS è optional. In ordine di marcia e con l’impianto ABS questa moto arriva a pesare solo 150 kg, da qui le due lettere SL (superleggera) nel nome. Esteticamente balza subito all’occhio che le carene sono state ridotte ulteriormente: sulla Z250SL troviamo solo i due fianchetti laterali, ciò non compromette però la linea filante caratteristica della serie Z. In occasione di Eicma la casa di Akashi ha presentato anche una versione carenata di questa moto: la Ninja 250SL, trovate le foto nella nostra gallery. Per il momento però non è prevista l'importazione in Italia di questo modello.

 

Entrambe le versioni saranno proposte in due colorazioni: verde e nero e per averla bisognerà aspettare febbraio 2015. La Z300 verrà proposta ad un prezzo inferiore ai 6000 euro, la Z250SL a meno di 5.000 euro. 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA