Kawasaki Z1000 2014: versione definitiva (video e foto)

Ormai il debutto ufficiale è vicinissimo, ma di questa moto molto attesa si sa ancora poco. Quindi ben vengano le immagini "rubate" che abbiamo trovato in rete e che vi proponiamo (arrivano dal Giappone via Stati Uniti). Non ci sono informazioni, ma il 5 novembre sapremo tutto

Kawasaki z1000 2014: versione definitiva (video e foto)

La prima volta che vi abbiamo parlato della nuova Kawasaki Z1000 2014 non è che avessimo molto da dire. C’era uno scarno comunicato ufficiale dove si faceva della gran filosofia senza rivelare praticamente nulla. Si diceva ovviamente che il debutto sarebbe stato a Eicma 2013, il 5 novembre. Quindi siamo arrivati al dunque e, al giorno d’oggi, è decisamente impossibile sperare di riuscire a tenere nascoste le informazioni proprio fino all’ultimo momento.

 

ANIMALESCA

Infatti siamo in grado di mostrarvi le immagini della nuova moto nella sua veste definitiva (ringraziamo i giapponesi di  Mr. Bike e gli americani di Asphalt & Rubber). Si tratta di screenshot di un video, quindi la qualità non è al top, ma è possibile vedere la linea della moto e molti dettagli. Della linea non parliamo, se non per dire che i designer giapponesi hanno portato all’estremo il concetto stilistico introdotto proprio con la Z1000 precedente e “perfezionato” con la Z800. Quindi gran gobba al serbatoio contrapposta ad un faro schiacciato e bassissimo. Il tutto in un contesto molto… organico (nel senso che sembra un organismo vivente). Lasciamo a voi il giudizio.

 

SOPRA TUTTA NUOVA. SOTTO UN PO’

Della meccanica si svela poco, ma verosimilmente il motore (che non pare cambiato) riceverà i miglioramenti introdotti con l’unità che equipaggia la Z1000SX (i CV diventerebbero quindi 142, la coppia aumenterebbe di 1 Nm, l’erogazione sarebbe più pronta e piena, il sound diventerebbe più cattivo: qui tutti i dettagli). Presumibile, poi (e la foto della strumentazione full digital lo dimostra), l’arrivo della doppia mappa e del Traction Control su 3 livelli, e le ruote foniche ben visibili ci “parlano” anche di ABS. La ciclistica non sembra cambiata, ma le sospensioni (sempre se è avvenuto l’upgrade simile a quello della Z1000SX) dovrebbero avere nuove tarature che, unite al nuovo piantone di sterzo, garantirebbero migliore maneggevolezza alle velocità medio basse. Le pinze dei freni dovrebbero essere delle Tokiko monoblocco ad attacco radiale, ma il piedino della forcella sembra diverso da quello della Z1000SX. Cambia poi il colore, passando dal nero all’oro.

 

Per i dettagli e le informazioni definitive ora basta aspettare martedì 5 alle dopo le 10,30. Nell’attesa ecco il video.

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA