di Giorgio Sala - 06 novembre 2018

Kawasaki W800 Street e CAFE, il ritorno di un "evergreen"

Kawasaki riporta sul mercato la W800 con un nuovo motore, telaio aggiornato e ciclistica più moderna. Ad Eicma 2018, questa classic dallo stile retrò, viene proposta nelle versioni Street e CAFE
1/39 Kawasaki W800 CAFE 2019

1 di 2
A due anni dalla sua uscita di produzione, la Kawasaki W800 fa il suo ritorno con le versioni Street e CAFE. Ad Eicma 2018 la Casa giapponese ripropone una delle sue moto classiche, che si rifà alle Kawasaki della serie “W” a cavallo tra gli anni ’60 e ’70.

Lo stile della W800 Street è lo stesso della sua predecessora, con moltissimi aggiornamenti, a partire dall’estetica. Il serbatoio è tutto in alluminio e perde le protezioni per le ginocchia di cui era dotato il m.y. 2016, il parafango anteriore è stato ridisegnato mentre il fanale anteriore adesso ospita delle luci a LED. Passando sul piano tecnico invece, troviamo un motore bicilindrico da 773 cc è Euro4 rinnovato del 90% rispetto al precedente, che eroga una potenza massima di 48 CV. Il telaio a doppia culla è stato ridisegnato. La ciclistica è stata aggiornata con un freno posteriore a disco anziché a tamburo, e freni anteriori più potenti controllati dal sistema ABS di Kawasaki.
1/14 Kawasaki W800 Street 2019
Alla versione “Street”, più classica, adesso arriva la versione CAFE. Questo allestimento della W800 dispone di un cupolino che integra perfettamente il nuovo fanale a LED. Le protezioni del serbatoio in gomma sui lati e la sella più scavata donano alla W800 CAFE un ulteriore tocco da cafè racer.

Più informazioni riguardanti la W800 Street e CAFE saranno rilasciate dopo Eicma, più precisamente ad inizio 2019.
1/22 Kawasaki W800 CAFE 2019
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli