Statistiche web
09 January 2009

Kawasaki ufficializza il ritiro dalla MotoGP. Le moto affidate alla Aspar di Martinez. Salvi Melandri e Hopkins

Kawasaki ha ufficializzato il ritiro dal Motomondiale con un comunicato, ma si legge sul Corriere della Sera e su La Stampa: "Marco Melandri e John Hopkins correranno il Mondiale 2009, con la Kawasaki, ritiratasi a fine 2008 dalla MotoGP. La gestione della scuderia e delle due moto sarà però affidata al team privato dello spagnolo Jorge Aspar Martinez". Kawasaki racing solo nella SBK.

Kawasaki ufficializza il ritiro dalla motogp. le moto affidate alla aspar di martinez. salvi melandri e hopkins


Milano 9 gennaio 2009 – Diffuso il comunicato stampa della Kawasaki, con cui la Casa di Akashi annuncia il ritiro dal Motomondiale e l'intenzione di rimanere nel mondo della corse, con particolare riferimento alle derivate di serie (Mondiale Superbike, Classi SBK, STK, SS). Nonostante il team della verdona non abbia più una scuderia ufficiale, il Corriere della Sera e La Stampa sostengono farà correre le due moto, una di Marco Melandri, l’altra di John Hopkins, affidandole al team privato dello spagnolo Jorge Aspar Martinez, già titolare di due squadre impegnate nelle classi 125 e 250 del Motomondiale. L’accordo è stato raggiunto giovedì 8 gennaio, durante la riunione della MSMA, l’Associazione dei costruttori, tenutasi a Tokyo. Alla tavola rotonda era presente Carmelo Ezpeleta, il gran capo della Dorna, la società iberica che organizza il Motomondiale. Il manager spagnolo, appresa la volontà della Kawasaki di ritirarsi dal campionato iridato, aveva contattato in prima persona il connazionale Martinez, per proporgli la trattativa. Il proprietario della Aspar si era, da subito, dimostrato interessato: “Avevo già intenzione di entrare in MotoGP e questa potrebbe essere una buona soluzione”. L’accordo legherà Martinez e Kawasaki per tre anni, oltre a salvare la Casa di Akashi dal pagamento delle penali dovute alla Dorna, in caso di risoluzione del contratto con cui il team della “verdona” si era impegnato a restare nella Classe regina sino al 2011. Jorge Aspar Martinez sostituirà Michel Bartholemy nel suo ruolo di team manager, dopo la gestione del francese, che al momento non ha rilasciato dichiarazioni e non si sa quale posizione ricoprirà in futuro. Resta un’altra incognita nella svolta della faccenda Kawasaki-Martinez: non è chiaro se Akashi continuerà lo sviluppo della moto, oppure se fornirà solamente degli aggiornamenti alla Aspar, come fanno le scuderie ufficiali con i team satellite.
© RIPRODUZIONE RISERVATA