di Beppe Cucco - 19 aprile 2019

Kawasaki al lavoro su una Ninja elettrica con batteria estraibile

I disegni di un brevetto Kawasaki ci mostrano una possibile futura moto elettrica della casa di Akashi. La particolarità è il sistema che permette di rimuovere rapidamente la batteria
1/4 I disegni di un brevetto Kawasaki ci mostrano il progetto di una Ninja con batteria estraibile 
Che il futuro delle moto passi attraverso l’elettrico è ormai una certezza. Tutte le grandi case stanno investendo in ricerca e sviluppo in questo campo e dal Giappone arriva la notizia che i quattro grandi marchi (Honda, Kawasaki, Suzuki e Yamaha) hanno stretto un accordo per creare una batteria standard e intercambiabile tra i vari modelli.

Proprio in merito a ciò ecco spuntare un progetto molto interessante da Kawasaki. Recenti disegni depositati per un brevetto ci mostrano quella che potrebbe essere una futura Ninja elettrica della Casa di Akashi. La particolarità di questo progetto è il sistema che permette di estrarre la batteria. Il telaio a traliccio ha infatti un’apertura sul lato che permette di far scivolare fuori la batteria, tramite l’utilizzo di un apposito cavalletto, per poter essere rapidamente sostituita. Non è probabilmente un sistema progettato per la sostituzione casalinga, ma piuttosto si potrebbe immaginare una rete di stazioni di servizio dove effettuare lo scambio di batteria. Così facendo si eliminerebbero i tempi di ricarica, attuale tallone di Achille delle moto elettriche. L'ostacolo principale sarebbe la standardizzazione del sistema, ma questa è proprio la ragione che ha spinto i Big Four giapponesi a stringere l’accordo.

È ancora presto per dire se Kawasaki prevede di portare sul mercato una moto elettrica equipaggiata con la batteria intercambiabile o se questa è solo una parte del processo di progettazione. Ma la sola esistenza di questi disegni ci confermano l’intenzione di Kawasaki di entrare nel mondo delle moto elettriche.
© RIPRODUZIONE RISERVATA