SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

K-Way MOTUS: tre ruote ibrido ad elevato contenuto tecnologico

Il K-Way MOTUS è un prototipo a tre ruote con motore termico per la trazione posteriore e due propulsori elettrici anteriori. Ha la piega servoassistita e percorre 44 km/l.

K-way motus: tre ruote ibrido ad elevato contenuto tecnologico

Torino 31 marzo 2010 – Presentato il K-Way MOTUS. È un tre ruote caratterizzato da un contenuto tecnologico di primo piano. Innanzi tutto scende in piega, ma non lo fa come un comune motociclo o altri tre ruote: una centralina elettronica rileva i parametri del veicolo, li associa alla velocità di percorrenza del mezzo e stabilisce il grado di piega ideale, facendo scendere lateralmente il veicolo con un movimento servoassistito (in pratica un motore passo-passo piega il K-Way MOTUS). Il propulsore è ibrido: la trazione alla ruota posteriore è fornita da un tradizionale motore termico (che per ora è quello che equipaggia il Gilera GP 800, ma il veicolo è ancora un prototipo preserie ed è soggetto a cambiamenti). Ad esso si associano due motori elettrici che forniscono la trazione alle ruote anteriori. Il K-Way MOTUS può funzionare quindi in tre modalità: puramente elettrico, ibrido “power” con i motori elettrici che sommano tutta la loro potenza a quella del propulsore termico sfruttando appieno l’energia erogata dalla batteria, infine ibrido “economy” con i motori elettrici che riducono il consumo della batteria e con quello termico che provvede a ricaricarla. Il tre ruote vanta la cosiddetta frenata rigenerativa all’anteriore, cioè trasforma l’energia cinetica prodotta dalle ruote durante la frenata in corrente elettrica che va a ricaricare la batteria. Il telaio è in tubi ed è omologato per un livello di sicurezza che supera il crash test frontale. La carrozzeria (disegnata da Giugiaro e fornita da K-way) è in tela. È intercambiabile e richiama una soluzione costruttiva già introdotta dalla concept BMW Gina. Il K-Way MOTUS parteciperà al campionato Automotive X Prize, la competizione organizzata dall’X Prize Foundation riservata a veicoli sicuri, omologabili e destinati alla produzione. Si tratta di una gara di velocità dove i soli requisiti per la partecipazione che devono avere i veicoli iscritti sono la componente innovativa del progetto ed il vincolo del consumo di carburante pari a meno di un gallone per 100 miglia, cioè devono essere in grado di percorrere più di 44 chilometri con un litro. La prima gara della serie sarà disputata il 26 aprile negli Stati Uniti presso lo storico circuito Michigan International Speedway.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA