29 July 2012

Johnny Rea e la Honda vincono la 8 Ore di Suzuka

È la Honda CBR1000RR del tram F.C.C. TSR a regalare il 25° trionfo alla 8 Ore di Suzuka per la Casa di Tokyo. Alla Honda anche il 2° posto, il 3° alla Yamaha

Johnny rea e la honda vincono la 8 ore di suzuka

Johnathan Rea è il primo britannico ad aver vinto la 8 Ore di Suzuka. Johnny ha infatti vinto la grande classica giapponese con la Honda CBR1000RR del team F.C.C. TSR in coppia con Kosuke Akiyoshi (Tadayuki Okada pilota di riserva). Al secondo posto si è classificato il team giapponese TOHO Racing, con Yamaguchi, Takahashi e Teshima; terzo gradino del podio per la Yamaha France GMT94 di David Checa e Kenny Foray. Rea e Akiyoshi avevano già assaporato l podio a suzuka nel 2010, quando finirono al 3° posto. Alla Suzuki è andato invece il 4° posto, grazie alla performance del team Moto Map Supply guidata da  Konno e Tsuda.

LA HONDA FA 25
Con la vittoria del 2012, la Honda raggiunge il 25° successo nella mitica gara di Endurance, sesto successo per la CBR1000RR nel suo 20° anniversario. “Sono così contento di aver vinto una gara così importante come la 8 Ore di Suzuka – dice Rea – ho apprezzato i contributi di Kosuke Akiyoshi, Tady Okada, della Honda e del team F.C.C. TSR. Kosuke ha guidato davvero forte, molto forte. E Tady mi ha dato un sacco di consigli utili. Li voglio ringraziare entrambi moltissimo”.

SORPRESE E CURIOSITÀ
Tra le sorprese della 8 Ore del 2012, alcuni ritiri importanti, come quello della squadra Yoshimura Suzuki  di Camier, Aoki e Waters, fuori per problemi tecnici. Ma la gara ha registrato anche i ritiri di due moto protagoniste annunciate: la Yamaha YART Monster Energy (caduta di Nakasuga) e la Honda MusashiRT Harc-Pro (caduta di Kiyonari).

Qualche curiosità. La prima moto non giapponese in classifica è la BMW S1000RR del Team Motorrad 39, coi piloti Teramoto/Sakai/Yagi: 8° posto. Al 12° la Ducati 1199 Panigale di Sugai e Takeishi, dopo la prima delle Kawasaki, quella del team Bolliger Switzerland pilotata dal trio Saiger/Stamm/Tangre.

Nel mondiale la testa della classifica è ora nelle mani del Endurance Racing Team (Philippe e Delhalle), con 60 punti

1 F.C.C. TSR Honda – Honda CBR1000RR– Rea/Akiyoshi/Okada – 215 giri in 8h01’35”450
2 Toho Racing with Moriwaki – Honda CBR1000RR – Yamaguchi/Takahashi/Teshima – a 4 giri
3 Yamaha France GMT94 Michelin Yamalube – Yamaha YZF R1 – Checa/Foray – a 4 giri
4 MotoMap SUPPLY – Suzuki GSX-R 1000 – Konno/Tsuda/Tamitsuji – a 5 giri
5 Honda Suzuka Racing Team – Honda CBR1000RR – Tokudome/Yasuda/Kitaguchi – a 5 giri
6 Honda DREAM RT Sakurai Honda – Honda CBR1000RR – Stauffer/Maxwell – a 6 giri
7 Teleru & EMOBILE Kohara RT – Honda CBR1000RR – Tsujimura/Noda/Watanabe – a 6 giri
8 Team Motorrad 39 – BMW S1000RR – Teramoto/Sakai/Yagi – a 7 giri
9 BMW Motorrad France Team Thevent – BMW S1000RR – Gimbert/Cudlin/Nigon – a 7 giri
10 Honda TT Legends – Honda CBR1000RR – Donald/McGuinness/O’Halloran – a 8 giri
11 Bolliger Team Switzerland – Kawasaki ZX-10R – Saiger/Stamm/Tangre – a 9 giri
12 Team Sugai Racing Japan – Ducati 1199 Panigale – Sugai/Takeishi – a 9 giri
13 RS-Itoh & Asia – Kawasaki ZX-10R – Higashimura/Iwazaki/Watanabe – a 9 giri
14 Honda Ryokuyoukai Kunamoto Racing – Honda CBR1000RR–Yoshida/Kitaori/Iida – a 11 giri
15 Suzuki Endurance Racing Team – Suzuki GSX-R 1000–Philippe/Delhalle/Kagayama – a 11 giri

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA