Joan Barreda e la Honda HRC vincono il Sealine Rally 2014

Primo trionfo in una gara di campionato del mondo con la Honda CRF450 Rally per “Bang Bang” Barreda. Così facendo diventa il nuovo leader del campionato. Secondo classificato Marc Coma su KTM. Intanto la Honda studia la CFR 1000, la cosiddetta nuova Africa Twin

Joan barreda e la honda hrc vincono il sealine rally 2014

Due team dominano l’ambiente del Rally mondiale: il “solito” KTM e il neo arrivato Team HRC Honda. Quest’ultimo s’inserisce nella scena mondiale presentandosi alla Dakar 2013 con una CRF450 preparata appositamente per questo tipo di gare. Fiduciosi dei risultati e speranzosi di migliorare sempre di più, gli uomini dell’ala dorata si sono impegnati a fondo per migliorare il loro progetto. HRC ha investito molti soldi in questo progetto e i risultati li stanno premiando. Qualche Rally di riscaldamento e poi la prova decisiva alla Dakar 2014. Sempre al top Barreda ma non in grado di vincere a causa di qualche errore e un po’ di sfortuna. Un episodio bizzarro accaduto a Goncalves: il pilota Honda vede letteralmente bruciare la sua moto sotto ai suoi occhi, ma a parte questo inconveniente, le CRF450 sono affidabili e competitive. Ne abbiamo avuto la prova questa settimana con il Sealine Rally, una corsa nel deserto del Qatar valida per il Campionato del Mondo Rally.

 

LA PRIMA DI BARREDA

Cinque giorni di gara, 350 km di media al giorno, oltre 20 ore di gara tra sabbia, sabbia e ancora sabbia. Spettacolari paesaggi accompagnano questi eroi nel loro percorso che li porta a Umm Sa’id, luogo di arrivo del rally. Partiti da Losail, i piloti affrontano dune, guadi e addirittura canali di sabbia nella tappa conclusiva.

Joan Barreda parte col piede giusto aggiudicandosi la prima speciale con un tempo totale di 1h 42’ 31” distaccando il diretto avversario Marc Coma (vincitore della Dakar 2014) di oltre un minuto. La sfida per la vittoria sembra proprio cosa loro, gli altri accusano ritardi più pesanti già alla prima giornata, ma non per questo non mancano gli spunti di Sunderland, vincitore della seconda tappa, e Goncalves, vincitore della quarta. Tuttavia il duello è tra la KTM di Marc Coma e la Honda di Barreda. Quest’ultimo ha la meglio grazie ad un eccellente prestazione nell’ultima tappa, sopravanzando il leader della corsa Coma. È la prima vittoria mondiale per Barreda, che porta la Honda sul gradino più alto del podio. Coma si deve accontentare del secondo, mentre sul terzo gradino del podio sale un altro pilota Honda, Rodrigues, costante per tutto l’arco della gara. Prosegue dunque lo stato di forma della Honda e dei suoi piloti dopo la vittoria di due settimane fa ad Abu Dhabi. Goncalves chiude in quinta posizione causa un errore nella prima tappa, ma tutte le moto sono arrivate al traguardo “sane e salve”, senza danni meccanici. Barreda è ora al comando della classifica di campionato con un solo punto di vantaggio su Coma ed è pronto a vincere la Dakar 2015. La prossima tappa del mondiale sarà il Sardegna Rally Race dal 7 al 12 giugno, non mancate!

 

LE DICHIARAZIONI DEI PILOTI

 

Joan Barreda

Sono davvero contento. Finalmente dopo una settimana di lavoro veramente duro, sono riuscito a vincere. Sono davvero felice per la vittoria, per la squadra e per la Honda. Abbiamo vinto qui in Qatar, e siamo in testa al campionato del mondo. Questo è un bel premio per tutto il duro lavoro che la squadra ha fatto.

 

Marc Coma

Abbiamo conquistato parecchi punti in vista campionato e per questo sono felice. La gara è andata bene, siamo stati costanti e abbiamo mantenuto un buon ritmo in tutti e 5 i giorni. Difficile essere competitivi ovunque, ma noi sappiamo di essere al top, perciò la sfida per il campionato è ancora apertissima. In gare così corte sono i dettagli a fare la differenza e Barreda è stato bravo e attento. Noi ce la siamo giocata fino all'ultima tappa, ma non è bastato.

 

Helder Rodrigues

Un evento molto positivo per tutti noi. Joan ha vinto la gara, io sono arrivato terzo e sono felice, soprattutto per il risultato di squadra. Il lavoro dell’intera squadra, piloti compresi è stato eccellente. Honda ha fatto davvero di tutto per vincere la seconda gara del campionato. Grazie a tutti.

 

Paulo Goncalves

Dopo tre vittorie consecutive nel campionato del mondo, non ero in grado di finire sul podio qui, ma sono molto contento del lavoro. Il risultato finale potrebbe non essere considerato buono, ma ho la velocità, una grande moto, una squadra formidabile e sto lottando per la vittoria in ogni gara. Abbiamo avuto qualche problema di navigazione. Se non avessi commesso qull'errore nella prima tappa, sarei stato in corsa per un'altra vittoria. Dobbiamo rimanere su questo andamento e continuare a lavorare in vista della prossima gara.

 

UN PROGETTO TUTTO NUOVO

Alcune voci sembrano confermare che Honda presenterà la nuova Africa Twin in stile CRF450 Rally, con linee simili, ma più stradale. Staremo a vedere. Intanto i nostri colleghi di Motorrad hanno pubblicato un disegno che anticipa la moto. Cliccate qui: notate che la moto assomiglia molto a quella di Barreda, ma certamente non sarà una monocilindrica di 450 cc. Anzi, certamente sarà una 1.000 cc, con motore che parrebbe bicilindrico in linea. Il peso dovrebbe essere parecchio contenuto, intorno ai 180 kg.

 

 

CLASSIFICA FINALE SEALINE RALLY

1

Joan Barreda

20:28'46

ESP

HONDA

TEAM HRC

2

Marc Coma

+01'23

ESP

KTM

KTM Red Bull Rally Factory

3

Helder Rodrigues

+01'50

PRT

HONDA

TEAM HRC

4

Jordi Viladoms

+07'19

ESP

KTM

KTM Red Bull Rally Factory

5

Paulo Goncalves

+08'40

PRT

HONDA

TEAM HRC

6

Mohammed Albalooshi

+03:12'36

UAE

KTM

KTM UAC

7

Mohammed Abu Issa

+04:15'10

QAT

YAMAHA

Abu Issa

8

Rafal Sonik

+04:47'26

POL

HONDA

Poland National

9

Julián Villarrubia

+04:59'39

ESP

HONDA

Poland National

10

Jakub Piatek

+05:30'06

POL

KTM

Team Hanesco

 

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA