SPECIALE SALONE EICMA 2022
Tutte le novità Casa per Casa

Italjet Dragster 500GP: l'evoluzione continua

La Casa bolognese mette l'accento sulla sportività del suo "pezzo da novanta". Il Dragster 500GP sarà la base su cui verrà poi sviluppato il modello di serie

1/7

Italjet Dragster 500GP Concept Eicma 2022

1 di 2

Italjet non delude gli appassionati del marchio e lancia l’inedito Dragster 500GP, un concept avveniristico che, come da tradizione, mette sul piatto un mix di tecnologia, design e sportività.

In questa versione tutto viene spinto all’ennesima potenza, le linee si estremizzano, i volumi s’ingrossano e le prestazioni crescono a dismisura, arrivando a 43 CV a 8.000 giri/min e 43 Nm di coppia massima a 6.000 giri/min. Questo grazie all’adozione di monocilindrico (da moto) raffreddato a liquido con distribuzione a doppia camma in testa e 6 rapporti, stretto dai grossi tubi del telaio a traliccio, elemento caratteristico di tutta la famiglia Dragster.

L’evoluzione verso il mondo moto non si ferma comunque qui: la forcella è a steli rovesciati da 47 mm, mentre al posteriore spuntano due ammortizzatori regolabili nel precarico molla che lavorano direttamente sul muscoloso forcellone con capriata superiore di rinforzo. Il reparto freni conta su due dischi anteriori di diametro 270 mm morsi da pinze ad attacco radiale Brembo e un disco posteriore di diametro 230 mm. Le ruote, gommate Pirelli, hanno dimensioni 120/70-15” e 160/60-15”.

Anche l’estetica si evolve, estremizzando i concetti già visti sulle sorelle 125 andando a prendere spunto - e non solo - dal mondo delle corse. Lo scarico è posizionato sotto il tunnel centrale del telaio, nascosto dalla carenatura, mentre ai lati del frontale spuntano aggressive alette aerodinamiche (due per lato)

Il nuovo Dragster 500GP pesa a secco 180 kg, ha un interasse di 1.484 mm, la sella a 820 mm da terra e un serbatoio del carburante da 12 lt. Sarà prodotto dal 2024.

Massimo Tartarini, Presidente e CEO di Italjet Spa

Anche questa volta abbiamo centrato l’obiettivo: realizzare un veicolo che non esisteva. Per Dragster 500GP ci siamo ispirati al mondo delle ipersportive. Desideravamo creare un mezzo capace di coniugare il divertimento che si prova guidando una moto, con la leggerezza e agilità di uno scooter. Dragster 500GP segna un nuovo capitolo nella storia delle due ruote e ci conferma nuovamente come brand anticipatore di tendenze”.

Motore 4 tempi, 1 cilindro, raffreddato a liquido, DOHC, 4 valvole, EURO5

Cilindrata 450 cc

Alesaggio x corsa 94,5 x 64 mm

Potenza massima 32 kW (43 CV) a 8.000 giri/min

Coppia massima 43 Nm (4,4 kgm) a 6.000 giri/min

Lubrificazione Carter umido

Frizione in bagno d'olio, dischi multipli

Avviamento Elettrico

Trasmissione 6 marce

Trasmissione finale Catena

Alimentazione Iniezione elettronica

Ciclistica

Telaio A traliccio in tubi di acciaio

Sospensione anteriore Forcella steli rovesciati da 47 mm

Sospensione posteriore Forcellone oscillante, doppio ammortizzatore

Freno anteriore Doppio disco da Ø 270 mm

Freno posteriore Disco singolo da Ø 230 mm

Pneumatico anteriore 120/70-15

Pneumatico posteriore 160/60-15

Dimensioni

Lunghezza 2.045 mm

Larghezza 750 mm

Altezza sella 820 mm

Interasse 1.484 mm

Peso a secco 180 kg

Capacità serbatoio carburante 12 litri

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA