Internazionali d'Italia Supermoto: i fratelli Chareyre conquistano Busca. Lazzarini e Gozzini in testa all’Italiano

Adrien e Thomas Chareyre, in sella alle loro Husqvarna, al Kart Planet di Busca, hanno dominato nelle classi S2 e S1 con due vittorie a testa, purtroppo non valide per prendere punti nella categoria, ma comunque spettacolari. Thomas ha invece vinto la Finale Internazionale riservata ai migliori. Per l’Italiano si sono distinti il Davide Gozzini (TM), nella S2, Ivan Lazzarini (HM Honda), nella S1.

Dominio francese


Busca (CUNEO) 3 maggio 2009 – DOMINIO FRANCESE I fratelli Adrien e Thomas Chareyre, in sella alle loro Husqvarna, al Kart Planet, hanno dominato la gara piemontese nelle classi S2 e S1 con due vittorie a testa, purtroppo non valide per prendere punti nella categoria, ma comunque spettacolari. Thomas ha invece vinto la Finale Internazionale riservata ai migliori delle due classi. Per la classifica dell’Italiano si sono distinti il bresciano Davide Gozzini (TM-Team 747 Motorsport), nella S2, e il pesarese Ivan Lazzarini (HM Honda Racing), nella S1. Entrambi sono risultati primi nella classifica tricolore sia in Gara 1, sia in Gara 2. Sono andati bene anche Andrea Occhini (TM-747 Motorsport) e Luca Minutilli (Aprilia PMR-H2O) rispettivamente secondo e terzo in S2. Hanno disputato una buona prova i bolognesi Fabio Balducci (Suzuki-Lux Performance) e Christian Ravaglia (Aprilia-Evolution) in classe S1.
Nella S4 ha vinto ancora, in entrambe le manche, il maceratese Marco Animento, che ha preceduto Giulio Lorenzini, secondo e Mauro Cucchietti, terzo.
In classe S5 Alessio Piccinato si è aggiudicato con una vittoria in apertura e un terzo posto nella parte conclusiva, arrivando davanti a Mattia Martella e Fabio Gazzarri.
A Busca i trofei Honda e Suzuki sono stati affiancati dalla prima prova del Trofeo Aprilia, vinta da ventunenne pugliese del team PMR-H2O, Giuseppe Di Iorio, primo in tutte e due le gare per la classe Open, mentre in classe “Serie” il più forte è stato Emanuele Fanti con una vittoria in avvio e un secondo posto nella ripresa. Sul secondo gradino del podio Leonardo Draghi, vincitore in gara-1. terzo Renzo Razzi.
Per l’ala dorata la vittoria è stata assegnata ad Orlando Gattazzo, con un secondo posto e una vittoria nella ripresa, che guida la classifica davanti a Matteo Traversa, vincitore della Gara 1, e Diego Monticelli.
In Casa Hamamatsu il migliore è stato Thomas Gory, grazie a un secondo posto in apertura e una doppietta nelle due rimanenti manche. Gory ha preceduto Simone Cecchetti, vincitore della frazione di avvio, e Kewin Dursapt.

VIP A Busca era presente Andrea Barbieri, coordinatore FMI della specialità Supermoto. Ha detto Barbieri: “Ho trovato un ambiente molto professionale, non solo per quanto riguarda la gestione organizzativa ma anche per quanto riguarda il paddock che mi è parso molto ordinato. Confortante anche la crescita, se pur lieve, dei partecipanti e un programma di gara vario e interessante, grazie anche alla nuova formula del confronto internazionale unificato tra i migliori concorrenti delle due classi".

S2 GARA-1


S2 GARA-1: Davide Gozzini (TM) è partito a razzo e ha anticipato subito i compagni della prima fila Adrien Chareyre (Husqvarna), Andrea Occhini (TM), Gerald Delepine (Husqvarna), Luca Minutilli (Aprilia), Paolo Gaspardone (Ktm), Ryan Sconfietti (Honda), Alex Tognaccini (Aprilia), Alberto Dall'Era (Ktm), Luca De Angelis (TM). Già dal primo giro si è stravolto il gruppo di testa, con il transalpino Chareyre, che ha guadagnato la seconda posizione sverniciando Occhini, poi superato anche da Delepine. Intanto, l'iridato della Husqvarna del team Azzalin, Adrien Chareyre, è passato in testa a metà gara e ha condotto fino al traguardo, vincendo davanti a Gozzini, Delepine, Occhini, Minutilli, Christian Iddon, Sconfietti, Peroni, Dall'Era e il ritrovato Alex Tognaccini infortunatosi a Ottobiano. Sfortunata la gara di Gaspardone che ha avuto un problema tecnico, mentre risaliva posizioni.

S2 GARA-2


S2 GARA-2: Davide Gozzini (TM) si è confermato, con il secondo posto in Gara 2, preceduto dal francese iridato Adrien Chareyre (Husqvarna) ed inseguito da Gerald Delepine (Husqvarna), Andrea Occhini (TM), Christian Iddon (Ktm), Luca Minutilli (Aprilia), Alberto Dall'Era (Ktm), Ryan Sconfietti (Honda), Alessandro Tognaccini (Aprilia), Paolo Gaspardone (Ktm). Dopo un terzo dei giri Chareyre si è trovato in difficoltà per lo spegnimento del motore, che è riuscito a fa ripartire senza perdere posizioni, ma che ha consentito a Gozzini di allungare sul francese. Adrien non ha mollato ed è riuscito a recuperare nel tratto sterrato, dove è riuscito a superare il bresciano con una tattica provata più volte, aggiudicandosi per primo il traguardo. Gozzo si così è dovuto accontentare della seconda posizione. Davide guida la classifica assoluta dell’Italiano, davanti, Luca Minutilli (Aprilia), e Mariani.

S1 GARA-1


S1 GARA-1: Il francese Thierry Van Den Bosch (TM) ha fatto un’ottima partenza e si è trovato subito in testa, dopo aver affrontato la prima curva, inseguito dai dietro i connazionali Thomas Chareyre (Husqvarna) e Maxime Testu (Kawasaki). Dietro ai tre si è infilato il leader di campionato Ivan Lazzarini (HM Honda), seguito da Fabio calducci (Suzuki), Giovanni Bussei (Honda), Max Verderosa (Honda), Cyrill Scheiwiller (Yamaha), Fabrizio Bartolini (WRM), Massimo Beltrami (Aprilia), Marco Dondi (Aprilia). A Chareyre è bastato solo un giro per prendere il comando con il sorpasso di Van Den Bosch, che è stato piuttosto sfortunato: a due giri dal termine è scivolato, ha perso il controllo all'uscita dello sterrato e ha terminato quarto. La vittoria è andata a Chareyre, che ha preceduto Lazzarini (HM Honda) e Balducci (Suzuki). Fra i due italiani è stata una vera e proria battaglia, che ha acceso lo spettacolo per tutta la gara. Quinto il belga Eddy Seel (Suzuki) davanti a Verderosa, Beltrami, Bartolini, Ravaglia (Aprilia) e Marco Dondi, che hanno chiuso le prime dieci posizioni al termine della manche. Testu è caduto e ha dovuto accontentarsi dell’undicesimo posto. È nadata peggio per Bussei, che ha forato ed è stato costretto al ritiro, quando era quinto.

S1 GARA-2



S1 GARA-2: Thomas Chareyre (Husqvarna) ha fatto il bis, vincendo anche Gara 2, davanti a Van Den Bosch (TM) e Lazzarini (HM Honda). Testu (Kawasaki) è arrivato quarto, rifacendosi del ritiro nella prima manche. Dietro al pilota della verdona hanno tagliato il traguardo Christian Ravaglia (Aprilia), Fabio Balducci (Suzuki), Massimo Beltrami (Aprilia), il belga Eddy Seel (Suzuki), Fabrizio Bartolini (WRM), Marco Dondi (Aprilia). Il trio di testa è rimasto invariato dalla partenza allo sventolare della bandiera a scacchi. Lazzarini mantiene la testa dell’Italiano con 100 punti, davanti a Beltrami a quota 78 e Balducci, a 77.

Finale Internazionale



FINALE INTERNAZIONALE
Thomas Chareyre si è aggiudicato la vittoria nella gara finale, inserendosi per primo all’ingresso della curva 1 e precedendo il fratello Adrien, Lazzarini, Van den Bosch, Gozzini, Balducci, Seel, Minutilli, Bartolini, Dall'Era. I fratelli Chareyre hanno mantenuto le prime due posizioni per tutta la gara, senza avere problemi con le insidie di chi li pressava da dietro: Tomhas è arrivato primo e Adrien secondo. Lazzarini, che ha concluso quarto, si è fatto superare a quattro giri dalla fine da Gozzini, terzo. Van Den Bosch ha invece perso subito la quarta posizione, pagando caro un atterraggio sbagliato sul panettone del tratto sterrato, che gli è costato la 14esima posizione. ha concluso quinto Fabio Balducci, che ha preceduto Seel, Iddon, Beltrami, Minutilli, Bartolini. Adrien Chareyre guida la classifica internazionale, davanti a Lazzarini e Gozzini.

Classifiche



S2 GARA-1: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) 14 giri in 18'56.914 e giro veloce in 1'20.233; 2. Davide Gozzini (ITA-TM); 3. G. Delepine (BEL-Husqvarna).

S2 GARA-2: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) 14 giri in 18'45.289 e giro + veloce in 1'19.308; 2. D. Gozzini (ITA-TM); 3. G. Delepine (BEL-Husqvarna).

S2 ASSOLUTA: 1. Davide Gozzini punti 50; 2. Andrea Occhini 44; 3. Luca Minutilli 40.

S2 CAMPIONATO: 1. Davide Gozzini punti 100; 2. Luca Minutilli 80; 3. Lorenzo Mariani 71.


S1 GARA-1: 1. Thomas Chareyre (FRA-Husqvarna) 14 giri in 18'50.384 e giro veloce in 1'19.660; 2. I. Lazzarini (ITA-HM Honda); 3. F. Balducci (ITA-Suzuki).

S1 GARA-2: 1. Thomas Chareyre (FRA-Husqvarna) 14 giri in 18'36.706; 2. Thierry Van Den Bosch (FRA-TM) giro + veloce in 1'18.868; 3. I. Lazzarini (ITA-HM Honda).

S1 ASSOLUTA: 1. Ivan Lazzarini punti 50; 2. Fabio Balducci 44; 3. Christian Ravaglia 35.

S1 CAMPIONATO: 1. Ivan Lazzarini 100; 2. Massimo Beltrami 78; 3. Fabio Balducci 77.


GARA INTERNAZIONALE: 1. Thomas Chareyre (FRA-Husqvarna) 14 giri in 18'35.546; 2. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) giro + veloce in 1'19.098; 3. Davide Gozzini (ITA-TM); 4. Ivan Lazzarini (ITA-HM Honda); 5. Fabio Balducci (ITA-Suzuki).

GRADUATORIA INTERNAZIONALE: 1. Adrien Chareyre (FRA-Husqvarna) punti 75; 2. Ivan Lazzarini (ITA-HM Honda) 65; 3. Davide Gozzini (ITA-TM) 62; 4. Fabio Balducci (ITA-Suzuki) 56; 5. Gerald Delepine (BEL-Husqvarna) 53.


S4 GARA-1: 1. Marco Animento (Kawasaki) 9 giri in 12'59.669 e giro più veloce in 1'25.567; 2. G. Lorenzini (Suzuki); 3. M. Cucchietti (Yamaha).

S4 GARA-2: 1. Marco Animento (Kawasaki) 9 giri in 13'01.435 e giro + veloce in 1'24.919; 2. G. Lorenzini (Suzuki); 3. M. Cucchietti (Yamaha).

S4 ASSOLUTA: 1. Marco Animento punti 50; 2. Giulio Lorenzini 44; 3. Mauro Cucchietti 40.

S4 CAMPIONATO: 1. Marco Animento punti 100; 2. Giulio Lorenzini 84; 3. Mauro Cucchietti 72.


S5 GARA-1: 1. Alessio Piccinato (Aprilia) 9 giri in 13'13.362 e giro + veloce in 1'26.728; 2. C. Massandrini (Suzuki); 3. M. Martella (Ktm).

S5 GARA-2: 1. Fabio Gazzarri (Yamaha) 9 giri in 13'05.534; 2. M. Martella (Ktm) e giro + veloce in 1'25.837; 3. A. Piccinato (Aprilia).

S5 ASSOLUTA: 1. Alessio Piccinato punti 45; 2. Mattia Martella 42; 3. Fabio Gazzarri 41.

S5 CAMPIONATO: 1. Alessio Piccinato punti 88; 2. M. Martella 86; 3. F. Gazzarri 77.


TROFEO HONDA GARA-1: 1. Matteo Traversa 10 giri in 14'20.483 e giro + veloce in 1'25.327; 2. O. Gattazzo; 3. D. Monticelli.

TROFEO HONDA GARA-2: 1. Orlando Gattazzo 9 giri in 12'54.513; 2. M. Traversa giro + veloce in 1'25.357; 3. D. Monticelli.

TROFEO HONDA ASSOLUTA: 1. Orlando Gattazzo punti 190; 2. Matteo Traversa 190; 3. Diego Monticelli 160.

TROFEO HONDA CAMPIONATO: 1. Orlando Gattazzo punti 390; 2. Matteo Traversa 344; 3. Diego Monticelli 340.


TROFEO SUZUKI GARA-1: 1. Simone Cecchetti 10 giri in 14'11.634 e giro + veloce in 1'24.296; 2. T. Gory; 3. K. Dursapt.

TROFEO SUZUKI GARA-2: 1. Thomas Gory 10 giri in 14'13.481 e giro + veloce in 1'24.401; 2. S. Cecchetti; 3. K. Dursapt.

TROFEO SUZUKI GARA-3: 1. Thomas Gory 10 giri in 14'13.523 e giro + veloce in 1'24.447; 2. S. Cecchetti; 3. C. Saligari.

TROFEO SUZUKI ASSOLUTA: 1. Thomas Gory punti 72; 2. Simone Cecchetti 69; 3. Kewin Dursapt 56.

TROFEO SUZUKI CAMPIONATO: 1. Simone Cecchetti 127; 2. Thomas Gory punti 115; 3. Kewin Dursapt 112.


TROFEO APRILIA SERIE GARA-1: 1. Emanuele Fanti 9 giri in 14'40.478; 2. R. Razzi; 3. L. Draghi giro + veloce in 1'31.878.

TROFEO APRILIA SERIE GARA-2: 1. Leonardo Draghi 10 giri in 15'18.896 e giro + veloce in 1'30.673; 2. E. Fanti; 3. R. Razzi.

TROFEO APRILIA SERIE ASSOLUTA: 1. Emanuele Fanti punti 47; 2. Leonardo Draghi 45; 3. Renzo Razzi 42.

TROFEO APRILIA SERIE CAMPIONATO: 1. Emanuele Fanti punti 47; 2. Leonardo Draghi 45; 3. Renzo Razzi 42.

TROFEO APRILIA OPEN GARA-1: 1. Giuseppe Di Iorio 10 giri in 14'07.322 e giro + veloce in 1'23.345; 2. S. Comellini; 3. L. Lapini.

TROFEO APRILIA OPEN GARA-2: 1. Giuseppe Di Iorio 10 giri in 14'00.330 e giro + veloce in 1'22.902; 2. S. Comellini; 2. S. Comellini; 3. L. Lapini.

TROFEO APRILIA OPEN ASSOLUTA: 1. Giuseppe Di Iorio punti 50; 2. Simone Comellini 44; 3. Lorenzo Lapini 40.

TROFEO APRILIA OPEN CAMPIONATO: 1. Giuseppe Di Iorio punti 50; 2. Simone Comellini 44; 3. Lorenzo Lapini 40.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA