di Nicolò Codognola - 19 agosto 2019

Perchè la FTR 1200 ha un serbatoio di soli 13 litri?

Abbiamo intervistato Ben Lindman, International Product Director di Indian Motorcycle, che ci ha parlato del progetto FTR 1200, dei suoi punti forti e dei suoi… difetti
1/7 Indian FTR 1200 S
Ben Lindman
In occasione del test della Indian FTR 1200 abbiamo intervistato abbiamo intervistato Ben Lindman, International Product Director di Indian Motorcycle, che ci ha parlato del progetto FTR 1200, dei suoi punti forti e dei suoi… difetti.

Quali sono i punti focali su cui è stato sviluppato il progetto FTR?
“La moto da gara – che ha vinto 17 gare su 18 nel 2018 – è stata la nostra ispirazione. Il flat track è l’eredità che abbiamo voluto trasmettere alla moto di serie, tenendo saldi quattro punti. Motore: che deve essere potente ed emozionante, ma anche affidabile. Posizione di guida: l’abbiamo voluta attiva. Abbiamo studiato a lungo l’ergonomia, affinché fosse il più simile a quella della FTR da gara, ma offrisse anche comfort. Tecnologia: abbiamo fatto in modo che sia presente con dispositivi utili alla sicurezza e al piacere di guida, ma non in maniera eccessiva e invadente. Accessori: anche la FTR 1200, come le altre Indian, ha una gamma di componenti dedicati per customizzarla”.


Possiamo definire la FTR 1200 una moto “poco americana”?
“Effettivamente è anche molto europea. Il prototipo ha debuttato a Monza, nel maggio 2018, alla sprint race di The Reunion. Il primo modello marciante è stato realizzato nella nostra filiale in Svizzera ed è stato testato su strade spagnole. Ci aspettiamo un riscontro molto positivo nel Vecchio Continente”.


Leggendo la scheda tecnica abbiamo individuato un possibile difetto: il serbatoio ha una capacità ridotta, anche per essere una fun-bike…
“Il serbatoio carburante tiene 13 litri di benzina, sufficienti a percorrere 200 km. La scelta di posizionarlo sotto la sella ha imposto questa capacità. Il focus è stato sulle prestazioni e sul piacere di guida, non sul range. Con questa struttura, l’airbox è proprio sopra la V dei cilindri, in posizione ottimale per l’aspirazione. Inoltre aver posizionato il serbatoio sotto la sella ha contribuito ad abbassare le masse e accentrare il baricentro”

1/12
© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli