Incidenti: ecco le cause e come difendersi con l’assicurazione

Una ricerca di 24hassistance dimostra come i pericoli per i motociclisti derivino da fattori esterni, compresi gli altri motociclisti. Per difendersi c’è Motoplatinum, la polizza in collaborazione con Motociclismo, che copre la RC, gli infortuni e tutela dai guasti

Incidenti: ecco le cause e come difendersi con l’assicurazione

Il 38% dei sinistri stradali su due ruote è causato dalle condizioni della strada: lo stato dell’asfalto e dei sistemi di protezione sono spesso inadeguati alla circolazione di mezzi a due ruote. Le infrastrutture da migliorare sono nel 25% dei casi la concausa di incidente. Questo è quanto risulta da St.I.Mo (Studio Incidenti Moto), una ricerca realizzata del centro di ricerca di 24hAssistance, sulla base dei dati raccolti dalla gestione dell’assicurazione Motoplatinum, una polizza nata in collaborazione con Motociclismo. Il campionamento dimostra che in generale i motociclisti italiani sono fra i più attenti d’Europa. Altro pericolo per chi va in moto o scooter sono gli automobilisti: il 31% degli assicurati Motoplatinum incorso in un incidente ha avuto una collisione con un’auto che usciva da un parcheggio. Anche l’imprudenza, tuttavia, richiede un pedaggio: il 23% ha effettuato un incidente a causa di un sorpasso sulla destra e l’8% è rimasto coinvolto in uno scontro tra moto. In assoluto le cause degli scontri tra moto sono difficili da determinare ma in generale si evidenzia come alte velocità, sorpassi azzardati e slalom nel traffico siano le principali ragioni di incidenti. Da St.I.Mo emerge anche che i centauri sono più restii a compilare il modello di constatazione amichevole (noto come CAI o CID), rispetto a quanto succede in occasione di incidenti fra automobilisti. Il tipico motociclista più “sinistroso”? È un maschio di 39 anni!

Lo studio St.I.Mo ha però anche rilevato che il 100% degli assicurati indossava il casco al momento dell’incidente.

 

RC+INFORTUNI+PARASCHIENA

Questo è frutto della sempre maggiore attenzione alla sicurezza cui anche Motoplatinum partecipa premiando il comportamento virtuoso del motociclista. L’innovativa polizza RC si completa infatti con la copertura infortuni del conducente senza franchigia (unico caso sul mercato), in più il paraschiena è compreso nel prezzo: la copertura sugli infortuni del conducente non ha alcuna franchigia se l’assicurato indossava casco e paraschiena al momento dell’infortunio, e sono coperti anche infortuni derivanti da cadute senza coinvolgimento di altri mezzi.

 

SE SI GUASTA VAI TRANQUILLO

Motoplatinum non assicura solo l’RC e il furto e incendio di motocicli e ciclomotori del Gruppo Piaggio (Aprilia, Derbi, Gilera, Moto Guzzi, Piaggio e Vespa), di Yamaha, Kymco e SYM, ma è anche una polizza estremamente completa: da giugno 2013, infatti, è possibile assicurare per la prima volta in Italia il proprio mezzo per i guasti meccanici. Questa garanzia consente un rimborso in caso di guasti meccanici a componenti del motore, del sistema di raffreddamento, del cambio meccanico, del variatore e della trasmissione.

Per maggiori dettagli, scaricate le tariffe cliccando sul link che trovate sotto l’immagine di apertura dell’articolo. Poi non perdetevi il video dell’intervista in diretta fatta a Eicma con Christian Invernizzi, responsabile prodotti di Motoplatinum, dove si dice che il risparmio con questa polizza può arrivare a oltre il 65 %.

 

Motoplatinum è acquistabile:

  • presso i concessionari aderenti all’iniziativa
  • online: cliccate qui
  • per telefono allo 02 20564.440 (lun-ven 9-18)
  • presso i punti vendita 24hAssistance di Milano e Roma
  • su Facebook alla pagina facebook.com/24hAssistance.

 

Per un preventivo gratuito potete cliccare sui nostri siti

www.motociclismo.it e www.amicidimotociclismo.it/assicurazione-50cc.

 

Se siete lettori di Motociclismo, consigliamo di fare la tessera per entrare a far parte del Club amici di Motociclismo e avere diritto a uno sconto da 22 a 30 euro.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA