SPECIALE SALONE EICMA 2021
Tutte le novità Casa per Casa

Il casco di Valentino Rossi per Misano 2014 ha portato fortuna

Vale rispettta la tradizione con l'ennesima, coloratissima “creazione” di Aldo Drudi per il GP di quest’anno. Stavolta a dare la carica a Valentino sono le mani degli uomini della sua squadra, ma anche le “impronte” delle persone che gli sono più vicine. E ha funzionato!

Il casco di valentino rossi per misano 2014 ha portato fortuna

“Misano, ti dà una mano”: è il nome in codice del casco che Aldo Drudi ha disegnato per Rossi in vista del GP di San Marino e della Riviera di Rimini (guardate la gallery). Stavolta l’intento è di far sì che Rossi riceva idealmente una spinta supplementare per la gara di casa, spinta che gli viene data dai suoi meccanici e dalle “sue persone” sotto forma di impronte delle mani direttamente sul casco. Le impronte sono il frutto della scansione reale delle mani dei personaggi, trasformate poi da Drudi in decals e decorazioni.

In basso, al livello della mentoniera, si legge la frase che parafrasa la vecchia pubblicità del metano, il team è caratterizzato da uno sfondo azzurro e da un mix di colori brillanti e fluo, che culminano nelle impronte delle mani dei meccanici Yamaha, delle zampe dei cani di Rossi, Cesare e Cecilia, e del suo gatto Rossano; il bacio delle donne della sua vita: la madre Stefania e la fidanzata Linda.

Ultimo, ma non meno importante, l'impronta digitale del suo amico e designer Aldo Drudi, che lo segue e lo supporta sempre in queste esperienze creative.

 

Beh, pare proprio che la “spinta” supplementare ci sia stata, no? 

 

Qui i link agli altri articoli che parlano dei caschi speciali by Rossi/Drudi

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA