07 October 2009

Husqvarna segna 25.000 moto prodotte con la gestione BMW: è festa

Husqvarna, lo scorso 2 ottobre, ha raggiunto la quota di produzione di 25.000 moto, l’ultima delle quali è stata una TE 450 2010. Il raggiungimento del nuovo obiettivo è stato festeggiato da dipendenti e dirigenza.

Husqvarna segna 25.000 moto prodotte con la gestione bmw: è festa



Milano 7 ottobre 2009
- Husqvarna Motorcycles, lo scorso 2 ottobre, ha raggiunto la quota di produzione di 25.000 moto, l’ultima delle quali, una TE 450 2010, appena finita di costruire sulla catena di montaggio, ha rappresentato un vero e proprio traguardo che i dipendenti della Casa costruttrice hanno voluto festeggiare direttamente nello stabilimento produttivo di Cassinetta di Biandronno (Varese). Proprio quello che era stato inaugurato lo scorso 21 settembre, alla presenza del presidente di BMW Motorrad, Hendrik von Kuenheim e di Reiner Thoma, presidente e amministratore delegato di Husqvarna. Dunque, dopo la velocità record con cui è stata realizzata la nuova sede varesina, ora Husqvarna ha conquistato un nuovo traguardo, che un buon inizio della nuova gestione tedesca e un motivo di orgoglio che spingerà tutti i lavoratori a fare ancora meglio per il futuro.

Ha detto Rainer Thoma: “Sono molto felice di festeggiare un altro grande evento a pochi giorni di distanza dall’inaugurazione del nuovo Headquarters e Centro R&D. Questo sottolinea le dinamiche verso cui l’azienda si sta muovendo. Nonostante il 2009 sia un anno difficile per l’intero mercato delle due ruote, noi guardiamo positivamente verso il futuro. Ora abbiamo le perfette condizioni per progettare e costruire nuovi prodotti che desteranno sicuramente l’attenzione del pubblico anche grazie ai più alti canoni di qualità e performance”.

Giuseppe Manacorda, responsabile dello stabilimento ha così commentato il nuovo successo: “Un grande risultato è stato raggiunto oggi dallo stabilimento di Cassinetta. Abbiamo prodotto la moto ed il motore numero 25.000 da quando Husqvarna è entrata a far parte del gruppo BMW. Dobbiamo esserne molto orgogliosi. Molto lavoro è stato fatto in questi due anni, le linee produttive sono state completamente riviste, abbiamo istallato un nuovo sistema di qualità, la logistica produttiva è in fase di ristrutturazione. Nonostante la crisi che ha colpito il nostro settore, l’azienda ha deciso di investire energie e capitali per dotarsi dei più moderni processi produttivi, in modo da essere in grado di giocare un ruolo importante tra i costruttori di moto e motori europei. Infine è significativo che questo importante investimento sia stato fatto nel territorio di Varese che storicamente si contraddistingue per l’elevato livello di professionalità della sua gente”.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA