Husqvarna: “Non vogliamo lasciare l’Italia”

Giuseppe Manacorda, direttore di produzione di Husqvarna, smentisce a Motociclismo la possibilità che l’azienda di Varese, di proprietà BMW, possa abbandonare il nostro Paese per l’India, come ha riportato l’edizione tedesca del quotidiano economico Financial Times e ripresa dall’Ansa

Husqvarna: “non vogliamo lasciare l’italia”

 

Cassinetta di Biandronno (VARESE) - Il responsabile della produzione del marchio varesino dice a Motociclismo: “Non c’è assolutamente la volontà di spostare la produzione da Cassinetta di Biandronno. C’è la necessità di esplorare nuovi mercati. Con l’India, come con altre realtà emergenti, c’è la possibilità di partnership per l’assemblaggio delle moto, un escamotage per non incorrere in tasse d’importazioni notevolissime, che, di fatto, metterebbero fuori gioco le nostre moto. BMW lo fa in Brasile con le monocilindriche F 650 assemblate a Manhaus”. Quella della delocalizzazione “fiscale” è una strada già percorsa da Harley-Davidson, sempre in Brasile, e nel Far East da Ducati, con lo stabilimento di montaggio finale appena realizzato in Thailandia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

Tags

© RIPRODUZIONE RISERVATA