La Honda RC30 torna a splendere

Honda mette a disposizione un programma di manutenzione straordinaria interamente dedicato alla VFR750R, meglio conosciuta come RC30. A mettere le mani sulla moto gli uomini dell’R&D che trenta anni fa lavorarono alla sua progettazione

1/31 Honda VFR750R RC30

Presentata al Salone di Parigi del 1987, la Honda VFR750R, meglio conosciuta come RC30 (qui i segreti del motore, qui quelli del telaio), è stata un modello iconico della produzione motociclistica sportiva negli anni ’80. Nata dall’esperienza maturata con la RVF750 nelle gare del Mondiale Endurance e in quelle del Mondiale TT F1, la RC30 ha vinto per due volte il Campionato Mondiale Superbike con l’americano Fred Merkel ed è considerata un’opera d’arte su due ruote. Al punto che sono molti i collezionisti disposti oggi a spendere cifre importanti pur di averne una in condizioni originali. Chi ha una RC30 però se la tiene stretta e la usa ancora in strada, con grande soddisfazione e un unico grande problema: i ricambi. “Mamma” Honda non li produce più ormai da anni e per trovare qualcosa bisogna affidarsi alla ricerca sul web ma per alcuni componenti, come ad esempio gli alberi motore, l’unica strada da percorrere è quella di affidarsi a degli specialisti (come i francesi del Tech3 Classic) per la loro costosa rigenerazione. Da giugno 2020 le cose sono però cambiate.

1/13

Il colosso di Tokyo ha deciso di varare un programma di manutenzione straordinaria interamente dedicato alla VFR750R. In Giappone è stato istituito un Centro di aggiornamento ufficiale dove verranno impiegati alcuni degli uomini dell’R&D che trenta anni fa lavorarono alla sua progettazione. Questo centro si occuperà della produzione e della fornitura dei ricambi, della rigenerazione dei componenti originali, dell’esame tecnico e strutturale dei pezzi ormai “over trenta” e di un piano di revisione personalizzato. Per il momento questo Centro di aggiornamento ufficiale si rivolgerà al mercato interno, dove peraltro la RC30 all’epoca ha avuto scarsa diffusione a causa della legislazione a lei sfavorevole (le è stata preferita di gran lunga la più piccola 400), ma è intenzione della Honda di far usufruire di tale servizio gli appassionati di tutto il mondo entro breve tempo.

1/31 La Honda VFR750R RC30 riservata al mercato giapponese, si riconosce per gli specchietti bianchi e i dettagli sulla carena in blu anziché in nero

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultimi articoli