di Beppe Cucco - 13 dicembre 2018

Una Honda "speciale" per Lorenzo?

Casey Stoner sostiene che la RC213V di Marquez e quella di Lorenzo potrebbero essere due moto (quasi) completamente diverse. Secondo l'australiano Jorge non faticherà ad adattarsi alla Honda
1/28 Jorge Lorenzo al suo debutto sulla Honda RC213V, in occasione dei test invernali MotoGP di Valencia

Uno dei grandi punti di domanda riguardo alla stagione MotoGP 2019 è Jorge Lorenzo in sella alla Honda. Cosa farà il numero 99? Riuscirà ad adattarsi fin da subito alla RC213V? Dagli ultimi test di Jerez sembrerebbe proprio che Lorenzo sia a suo agio in sella: lo spagnolo ha chiuso infatti le prove con il 4 miglior tempo. I colleghi tedeschi di Speedweek hanno intervistato in merito Casey Stoner: secondo l'australiano Jorge non faticherà ad adattarsi alla Honda, ma l'ex pilota sostiene che la RC213V di Marquez e quella di Lorenzo potrebbero essere due moto quasi completamente diverse tra loro. Ecco le sue parole.

"Non ho dubbi sul fatto che Lorenzo possa vincere con la Honda. Penso che per lui sarà più facile passare da Ducati a Honda (rispetto al passaggio Yamaha-Ducati, ndr). La Honda è una moto molto più normale. Per lui in Ducati ci è voluto più tempo del previsto per arrivare alla vittoria, ma Jorge ha dimostrato di poter vincere in sella ad una Ducati. Il passaggio in Honda lo motiverà ulteriormente. Sono molto interessato a vedere cosa succederà".

"É probabile che il prossimo anno le moto di Jorge e Marc saranno identiche solo per quanto riguarda il motore, i freni, le ruote e gli pneumatici. Le due Honda potrebbero avere un telaio diverso e persino aerodinamica e geometrie diverse. Quando ero alla Honda, Dani Pedrosa e io spesso abbiamo preso decisioni diverse, e so che anche Marc ha sempre preferito un set-up diverso da Dani. È persino possibile che Jorge e Marc scelgano diverse mappature elettroniche."

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Ultime notizie di sport