Honda lancia un nuovo sito per promuovere il cambio DCT

La Casa dell’Ala Dorata ha realizzato un nuovo sito web per far conoscere maggiormente il proprio cambio a doppia frizione. Sulla pagina trovate la spiegazione del suo funzionamento, i video, le schede delle moto per le quali è disponibile e molto altro…

UN NUOVO SITO WEB PER IL CAMBIO HONDA DCT

Nella gamma Honda sono sempre di più i modelli per i quali è disponibile il cambio a doppia frizione DCT (Dual Clutch Trasmission): VRFR1200 e CrosstourerNC750XNC750S e IntegraCTX700 e CTX700N, la futuristica Vultus, nonché l’ultima arrivata della famiglia, la nuova CRF1000L Africa Twin. Ma come funzione il DCT? Il cambio a doppia frizione di Honda utilizza appunto due frizioni, che operano alternate. Una serve i rapporti pari e l’altra quelli dispari. In pratica il DCT fa trovare il rapporto successivo già innestato, tenendolo in una “folle virtuale” grazie alla sua frizione associata, in modo che tutti i tempi morti della cambiata vengano azzerati. In questo modo i cambi marcia risultano diretti e senza perdita di trazione in accelerazione. Il DCT può lavorare sia in automatico oppure rispondendo ai comandi del pilota, che può cambiare le marce con i due tasti posti sul manubrio (come optional è disponibile la leva tradizionale).
Ora, per far conoscere maggiormente questa tipologia di cambio, Honda ha realizzato un nuovo sito web (world.honda-dct.com), nel quale è possibile capire meglio il suo funzionamento (anche attraverso dei video), ripercorrerne l'evoluzione, visionare le schede delle moto per le quali è disponibile e molto altro…
 
E se siete ancora tra quei motociclisti scettici riguardo al suo utilizzo, sentite un po’ che ne pensa il nostro Mario Ciaccia.

I video di MOTOCICLISMO

Guarda tutti i video di MOTOCICLISMO >>
© RIPRODUZIONE RISERVATA